Pietro Cavezzale (A 5301)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pietro Cavezzale (A 5301)
USS Oyster Bay
USS Oyster Bay (AGP-6) underway on 28 November 1943.jpg
La nave come USS Oyster Bay nel 1943
Descrizione generale
Naval Ensign of Italy.svg
Flag of the United States.svg
Tiponave appoggio idrovolanti
nave appoggio incursori
ClasseClasse Barnegat
ProprietàFlag of the United States.svg U.S. Navy
Naval Ensign of Italy.svg Marina Militare
IdentificazioneA5301
CantiereLake Washington Shipyard, Houghton, Washington
Radiazione31 marzo 1994
Destino finalevenduta per demolizione nel febbraio 1996
Caratteristiche generali
Dislocamento2750
Lunghezza95 m
Larghezza12,52 m
Pescaggio4,11 m
Propulsione
Velocità18,6 nodi (34 km/h)
Note
MottoAdamantina pectora fero
voci di navi presenti su Wikipedia

La Pietro Cavezzale (A 5301) è stata una nave appoggio incursori della Marina Militare italiana. Prende il nome dal marinaio elettricista Pietro Cavezzale, decorato di Medaglia d'oro al valor militare caduto durante la battaglia di Lero della seconda guerra mondiale.

Nata come USS Oyster Bay nel ruolo di nave appoggio idrovolanti (AVP) della classe Barnegat, era stata concepita per installare e attrezzare stazioni e ancoraggi per idrovolanti, in posti remoti e poco difesi, e per questo era dotata di un armamento pesante rispetto al suo ruolo[1]. Divenne poi nave appoggio per le motosiluranti statunitensi, le Patrol Torpedo Boat (PT Boat). Venne trasferita alla Marina Militare il 23 ottobre 1957, dove assunse il ruolo di nave appoggio degli incursori del Comsubin. In disarmo nell'ottobre 1993, radiata il 31 marzo 1994 e venduta per demolizione nel febbraio 1996[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]