Pietro Casella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pietro Casella (Bari, 1980) è un attore italiano.

Gli esordi: il teatro e la televisione[modifica | modifica wikitesto]

Pietro Casella esordisce nel circuito del teatro torinese quale protagonista di "Scarpe sinistre", una commedia noir scritta e diretta da Gabriele Goria, per poi approdare, con il gruppo di cabaret "Senso d'oppio" alla televisione con il celebre programma di Italia 1 "Zelig".

I "Senso d'oppio", eterogeneo trio inizialmente formato dallo stesso Casella, Francesco Lattarulo e Fabrizio Nicastro, partecipano a diverse esperienze cinematografiche indipendenti sotto la regia di Daniele Gaglianone: "Nemmeno il destino" , "Pietro" e "Ruggine". Ma è soprattutto con "Pietro", di cui Casella è protagonista, che emergono le doti attoriali drammatiche dell'attore torinese[1].

Il film, presentato al Festival del Cinema di Locarno, nel 2010, è un terribile affresco dell'emarginazione presente in alcune periferie italiane[2].

Nel 2012 Pietro Casella ha partecipato, quale co-protagonista, ad uno degli episodi del film Workers - Pronti a tutto, per la regia di Lorenzo Vignolo.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Nemmeno il destino (2008) di Daniele Gaglianone

Pietro (2010) di Daniele Gaglianone

Workers - Pronti a tutto (2012) di Lorenzo Vignolo

Note[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie