Pietro Bonilli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Beato Pietro Bonilli
Ritratto di Pietro Bonilli.jpg
Ritratto di Pietro Bonilli conservato nella sagrestia del Santuario della Madonna di Loreto a Spoleto
 
NascitaSan Lorenzo, 15 marzo 1841
MorteSpoleto, 5 gennaio 1935
Venerato daChiesa cattolica
BeatificazioneRoma, 24 aprile 1988
Ricorrenza24 aprile

Pietro Bonilli (San Lorenzo di Trevi, 15 marzo 1841Spoleto, 5 gennaio 1935) è stato un presbitero italiano, fondatore delle Suore della Sacra Famiglia di Spoleto: è stato proclamato beato da papa Giovanni Paolo II nel 1988.

Il culto[modifica | modifica wikitesto]

La causa del beato Pietro Bonilli fu introdotta il 1º luglio 1964; il 30 giugno 1986 papa Giovanni Paolo II ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il decreto sulle virtù eroiche del sacerdote, riconoscendogli il titolo di venerabile.

È stato beatificato da Giovanni Paolo II il 24 aprile 1988 in Piazza San Pietro a Roma[1]; nella stessa cerimonia sono stati proclamati beati i venerabili Francisco Palau y Quer, Kaspar Stanggassinger e Savina Petrilli.

Il suo elogio si legge nel Martirologio romano al 5 gennaio, giorno della sua morte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Omelia di Giovanni Paolo II, su w2.vatican.va.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Fausti, Vita del canonico don Pietro Bonilli: fondatore dell'Istituto Nazareno e dell'Istituto delle Suore della S. Famiglia di Spoleto, Spoleto, Unione tipografica nazzarena Fasano & Neri, 1936.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN40175677 · ISNI (EN0000 0000 1390 5598 · SBN IT\ICCU\SBLV\228033