Pietro (vescovo di Asti)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pietro
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
Consacrato vescovo 992
Deceduto XI secolo

Pietro (X secoloXI secolo) fu vescovo di Asti tra il 992 ed il 1008.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni documenti di Ottone III (19 luglio 992) e di papa Silvestro II (terzo quarto dell'anno Mille), attestano la presenza in questo periodo del vescovo Pietro.

È probabile che sia stato destituito nel 1008 dall'imperatore Enrico per lasciare l'episcopato ad Alrico, fratello del marchese Olderico Manfredi.[1]

Predecessore Vescovo di Asti Successore Capitolo di Asti.PNG
Rozone 992-1008 Alrico

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bordone Renato, Città e territorio nell'alto medioevo. La società astigiana dal dominio dei Franchi all'affermazione comunale.Biblioteca Storica Subalpina, Torino 1980

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Assandria, Il libro verde della Chiesa di Asti.
  • Pietro Giovanni Boatteri,Serie cronologica-storica de' Vescovi della Chiesa d'Asti, Asti 1807
  • Gaspare Bosio, Storia della Chiesa di Asti, Asti 1894
  • Gabotto F., Le più antiche carte dell'archivio capitolare di Asti (Corpus Chart. Italiae XIX). Pinerolo Chiantore-Mascarelli 1904
  • Lorenzo Gentile Storia della Chiesa di Asti, Asti 1934
  • Ughelli,in Italia Sacra, Astenses Episcopi, Venezia 1719
  • Carlo Vassallo, Gli Astigiani sotto la denominazione straniera, Firenze 1879
  • Guglielmo Visconti, Diocesi di Asti e Istituti di vita religiosi, Asti 2006

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]