Pietro, Doroteo e Gorgonio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Santi Pietro, Doroteo e Gorgonio
Martyr de saint Gorgon.jpg
Martirio di san Gorgonio e di san Doroteo (cf. Jacopo da Varagine, la Leggenda aurea, Vite di santi, XIV secolo)
 

Martiri

 
MorteIV secolo
Venerato daChiesa cattolica
Ricorrenza12 marzo

Pietro, Doroteo e Gorgonio sono tre martiri cristiani del IV secolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la passio, erano cubiculari di Diocleziano e furono sottoposti a varie torture e infine uccisi a Nicomedia per aver protestato contro la persecuzione dei cristiani promossa dall'imperatore.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

La loro vicenda fu piuttosto popolare è tramandata anche da Jacopo da Varagine nella Legenda aurea (caput CXXXV).[1]

Nel Martirologio romano, Cesare Baronio inserì l'elogio di san Pietro al 12 marzo; Gorgonio fu confuso con l'omonimo martire romano, sepolto nel cimitero ad Duas Lauros sulla via Labicana, e il suo elogio (insieme con quello di Doroteo) fu collocato al 9 settembre.[2]

Nel nuovo Martirologio romano, riformato a norma dei decreti del Concilio Vaticano II e promulgato da papa Giovanni Paolo II, l'elogio dei tre martiri si legge al 12 marzo.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jacobi a Voragine (cur. Th. Graesse), Legenda aurea (Lipsia, 1850), p. 601.
  2. ^ Martyrologium Romanum. Gregorii XIII iussu editum, Urbani VIII et Clementis X, auctoritate recognitum (Venezia 1751).
  3. ^ Il Martirologio romano. Riformato a norma dei decreti del Concilio Ecumenico Vaticano II e promulgato da Papa Giovanni Paolo II (Roma 2004).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo