Pietra di Comiso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pietra di Comiso
Caratteristiche generali
Stato di aggregazione (in c.s.) solido
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 2490
Proprietà meccaniche
Resistenza a compressione (kgf/m2) 100 MPa
Resistenza a flessione (kgf/m2) 21,1 MPa

La pietra di Comiso è una roccia di calcare dalla grana compatta, estratta dalle cave di Comiso, da cui prende il nome.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si è formata nell'Oligocene superiore; ha colore paglierino, un peso specifico di 2490 kg/m3, resistenza alla compressione di Mpa 100, resistenza alla flessione di Mpa 21,1 e resistenza al calore di classe A. Possiede molte delle caratteristiche del marmo, per questo viene ampiamente usata come materiale da costruzione per interni ed esterni.

Esiste un marchio collettivo, creato nel 2001, che contraddistingue la pietra di Comiso e i manufatti realizzati con essa.[quale? Esiste un link o fonte?] La pietra di Comiso viene purtroppo estratta in modo disastroso per l'ambiente. La montagna da cui viene estratto, altro non è che l'altipiano sul quale poggia la parte nord della città di Ragusa. Per l'estrazione di questa pietra l'altipiano sta subendo un danno irreparabile, si sta in poche parole asportando la montagna, spezzettandola in piccoli blocchi.[senza fonte]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]