Pierre Ryckmans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pierre Ryckmans, noto anche con lo pseudonimo Simon Leys (Bruxelles, 28 settembre 1935Canberra, 11 agosto 2014[1]), è stato uno scrittore, saggista e critico letterario belga, noto esperto internazionale di sinologia, occasionalmente anche traduttore dalla lingua cinese. Gran parte della sua opera tratta la grande rivoluzione culturale del 1966. Le sue traduzioni più note in Francese sono quella dei Dialoghi di Confucio e quelle delle opere dello scrittore Shi Tao, che ha fatto conoscere in Europa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver inizialmente studiato a Lovanio, in patria, approfondì le proprie conoscenze della cultura e della letteratura cinese prima a Taiwan e poi a Hong Kong. Nel 1970 si trasferì in Australia e lì insegnò per alcuni anni letteratura cinese[Classica o Moderna?] presso la prestigiosa Australian National University. In quegli anni fu il supervisore della tesi di laurea del futuro Primo Ministro Kevin Rudd.

Insegnò, poi, anche a Sydney, precisamente dal 1987 al 1993. Nello stesso tempo scrisse saggi e alcuni romanzi, tra i quali si ricordano: Les habits neufs du président Mao nel 1971 e il romanzo La morte di Napoleone, dal quale Alan Taylor ha tratto un film nel 2001 intitolato The Emperor's New Clothes.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Come autore ha vinto diversi premi, tra i quali si ricordano il Premio Renaudot per la saggistica nel 2001, il Prix mondial Cino Del Duca nel 2004 e l'Independent Foreign Fiction Prize nel 1992.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

L'umore, l'onore, l'orrore - Saggi sulla Cina, Editrice Irradiazioni Roma, I ed. Giugno 2004

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The death of Pierre Ryckmans and his alter ego Simon Leys, The Sydney Morning Herald, 11 agosto 2014.
Controllo di autorità VIAF: (EN110778122 · LCCN: (ENn77006268 · ISNI: (EN0000 0001 2147 7295 · GND: (DE108070387 · BNF: (FRcb119129152 (data)