Pierre Matisse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pierre Matisse (Parigi, 13 giugno 190010 agosto 1989) è stato un mercante d'arte, gallerista e collezionista d'arte francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Terzogenito di Henri Matisse, da bambino fu effigiato dal padre in diversi ritratti. In età adulta posò per Joan Miró e Balthus.

Nel 1924 Pierre Matisse si trasferì a New York, dove aprì una galleria d'arte al 17esimo piano del Fuller Building. Dedicò la sua esistenza a far conoscere le opere di suo padre ma anche quelle di molti altri artisti come Georges Rouault, André Derain, Alexander Calder, Balthus, Joan Miró (del quale acquistò Il carnevale di Arlecchino), Yves Tanguy, Marc Chagall, Jean Dubuffet, Alberto Giacometti, Roberto Matta, Zao Wou-Ki e François Rouan.

Dal primo matrimonio gli nacquero tre figli, uno dei quali, Paul, divenne pittore. Divorziò per convolare a nuove nozze con Patricia Kane, che in precedenza aveva sposato Roberto Matta. Anche questa unione naufragò. Pierre Matisse si unì infine in matrimonio con Maria-Gaetana von Spreti: i due crearono la Pierre and Tana Matisse Foundation.

Trascorse i suoi ultimi anni dividendosi tra New York, la Francia e il Principato di Monaco. Nel 1999 gli eredi di Matisse donarono gli archivi della galleria alla Pierpont Morgan Library.

Controllo di autoritàVIAF (EN45159082 · ISNI (EN0000 0000 6682 3756 · LCCN (ENn92113914 · GND (DE121504735 · BNF (FRcb13512693m (data) · ULAN (EN500322263 · WorldCat Identities (ENn92-113914