Pierre-Jean Mariette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pierre-Jean Mariette

Pierre-Jean Mariette (Parigi, 7 maggio 1694Parigi, 10 settembre 1774) è stato un incisore, collezionista d'arte, storico dell'arte e libraio francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ritorno del vincitore del gioco del papegai di Pierre-Jean Mariette (XVIII secolo).

Alla fine dei suo i studi al collegio gesuita Collège de Clermont a Parigi nel 1717, il padre, Jean Mariette (1660-1742), lo mandò in giro affinare le sue conoscenze e rafforzare i lontani legami familiari. Si reca inizialmente ad Amsterdam, all'epoca centro del mercato d'arte, poi in Germania. A Vienna, cataloga la collezione d'arte del Principe Eugenio. Pierre-Jean Mariette, di carattere affabile, curioso e socievole, fa delle conoscenze e prende contatti nella comunità artistica e scientifica in Europa, con cui rimane in corrispondenza.

Nel 1733, grazie alle relazioni artistiche, Mariette è nominato membro della prestigiosa Accademia delle Arti del Disegno di Firenze. La sua conoscenza incisioni e la sua amicizia con l'incisore e collezionista Caylus e l'artista Charles Antoine Coypel gli assicurano un ruolo dominante nella riorganizzazione de l'antica collezione d'incisioni della Bibliothèque royale.

Nel 1741 a Mariette è chiesto di elaborare il catalogo di vendita della collezione di dipinti e oggetti d'antiquariato che apparteneva a Pierre Crozat, morto l'anno precedente. È il primo esempio di catalogo moderno e descrittivo. Mariette acquisisce in occasione dell'asta dei beni Crozat diverse opere di grafica della celebre raccolta, presenti nel catalogo da lui stesso redatto. Fra queste spiccano fogli di Parmigianino e Michelangelo Buonarroti pervenute a Crozat dalla celebre collezione Muselli di Verona.

Una parte delle sue collezioni, comprata da Emmerich Joseph de Dalberg, costituisce il nucleo iniziale del gabinetto d'arte grafica dell'Hessisches Landesmuseum di Darmstadt.

A lui si deve uno stile di incorniciatura delle opere, detto montaggio Marietteo lavis Mariette, un tipo di incorniciatura con un passepartout basata su un'armonia in blu, bianco e oro, ed effetti di rilievo con una targhetta con il titolo e il nome dell'autore, oggi ancora in uso.

È sepolto a Cheratte.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antoine Jules Dumesnil, Histoire des plus célèbres amateurs français et de leurs relations, avec les artistes: Pierre-Jean Mariette, 1694-1774, vol. 1, Paris, E. Dentu, 1856.
  • Carmelo Occhipinti, Piranesi, Mariette, Algarotti. Percorsi settecenteschi nella cultura figurativa europea. Roma, UniversItalia, 2013, ISBN 9788865074596

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàVIAF (EN59086225 · ISNI (EN0000 0001 2134 7984 · LCCN (ENn50040799 · GND (DE123185823 · BNF (FRcb119145759 (data) · ULAN (EN500013510 · NLA (EN35927919 · CERL cni00039026