Piero Ravagli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Piero Ravagli

Piero Ravagli (Roma, 2 settembre 1937Nettuno, 28 dicembre 2015) è stato un fotografo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fotoreporter romano attivo da metà anni sessanta agli anni novanta, ha creato un archivio di circa 800.000 immagini fra negativi in bianco e nero e a colori, archivio che è stato dichiarato "d'interesse storico, sociale e politico" da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo[1]. Iniziò la sua attività nel 1949 come ritoccatore di fotografie presso l'Istituto Luce[1].

Successivamente collaborò, come free lance, con diverse testate giornalistiche della capitale come Il Messaggero, Paese Sera, L'Unità e con l'Agenzia Italia.

Nel corso della sua attività ha documentato lotte sociali e politiche, papati, personaggi del mondo dello spettacolo e della politica e gli eventi culturali del periodo[1].

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Storia fotografica di Roma 1950-1962
  • Storia fotografica di Roma 1963-1974
  • Senza rilevanza

Mostre[modifica | modifica wikitesto]

  • Un secolo di clic in cronaca di Roma - 1910/2010, i 100 anni del sindacato cronisti romani con dedica ai fotoreporter[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Addio a Piero Ravagli. La storia nelle sue immagini, in Affariitaliani.it. URL consultato il 9-5-2016.
  2. ^ Un secolo di clic in storia di Roma, su officineinternational.it. URL consultato il 9-5-2016 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2016).