Piero Pratesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piero Pratesi

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature VII; VIII
Gruppo
parlamentare
PCI

Dati generali
Partito politico Partito Comunista Italiano
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione giornalista

Piero Pratesi (Sulmona, 4 giugno 1925Roma, 18 giugno 2000) è stato un giornalista e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in giurisprudenza, cattolico, collaborò al settimanale Settegiorni (che diresse con Ruggero Orfei), a L'Avvenire d'Italia e al Popolo (di cui divenne direttore nel 1961).

Alle elezioni del 1976 fu con Raniero La Valle e altri tra gli intellettuali cattolici che si presentarono nelle liste del Partito comunista italiano. Nel 1979 non venne rieletto ma subentrò ad Alberto Asor Rosa, dimettendosi nel dicembre 1980 a favore di Luca Pavolini.

Nel 1979 entrò come condirettore al quotidiano romano Paese Sera, di cui divenne direttore responsabile tra il 1983 ed il 1984.

Nel 1988 fu tra i fondatori del settimanale Avvenimenti.

Negli anni 80 condusse a due riprese il programma Taglio di terza su Radio 2.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1966 fu tra i vincitori del Premio Saint-Vincent per il giornalismo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Direttore del Popolo Successore
Raniero La Valle 29 gennaio 1961 - 9 dicembre 1964 Nerino Rossi
Predecessore Direttore di Paese Sera Successore
Andrea Barbato 1983 - settembre 1983 Claudio Fracassi