Piero Meriggi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Piero Meriggi (Como, 12 gennaio 189929 giugno 1982) è stato un linguista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò all'Università di Pavia con l'antichista Plinio Fraccaro e col sanscritista Luigi Suali e si laureò nel 1922 con una tesi su La lingua licia, argomento che approfondì dopo la laurea allargandolo agli studi anatolici e partecipando alla decifrazione dell'eteo geroglifico, del lidio e del luvio. Lettore all'Università di Amburgo, vi restò dal 1930 al 1939, studiando con Karl Meinhof, Otto Dempwolf e Giulio Panconcelli Calzia, africanistica, linguistica generale e fonetica sperimentale. Nel 1939 fu costretto dal fascismo a lasciare l'università tedesca, riuscendo a tornare agli studi solo nel 1949, quando fu chiamato a coprire la cattedra di Glottologia all'università di Pavia, dove, accanto all'interesse per le lingue indoeuropee, approfondì anche il rapporto tra lingua e pensiero, fornendo importanti studi di semantica. Nel 1963 fu nominato socio dell'Accademia dei Lincei.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Bilancio della prima meta della bilingue eteo-cananea di Karatepe e le iscrizioni di Boybypinari, 1951
  • Schizzi dell'anatolico, Roma, accademia nazionale dei Lincei, 1980
  • Il minoico B e greco?, Salamanca, Consejo superior de investigaciones cientificas, Colegio trilignue de la Universidad, 1954
  • Schizzo grammaticale dell'anatolico, Roma, Accademia nazionale dei Lincei, 1980
  • La ripresa dell'oggetto in italiano, in "Volkstum und Kultur der Romanen" 11, 1-30
  • Grammatica, Roma, Edizioni dell'Ateneo, 1966
  • Il cilindro ciprominoico d'Encomi e il disco di Festo, Istanbul, Nederlands Historisch-archaeologisch Instituut..., 1974
  • Sulla semantica, Torino, Loescher, 1934
  • Le iscrizioni storiche in eteo geroglifico, Pisa, Goliardica, 1953
  • La ricostruzione di Kargamis, Roma, G. Bardi, 1954
  • Das Minoische B nach Ventris' Entzifferung , Gottingen, Vandenhoeck et Ruprecht, 1954
  • Primi elementi di minoico A. suplemento a Minos, Salamanca, Cons. sup. de Investigaciones Cientificas, Col. Tril. de la Univer., 1956
  • La scrittura proto-elamica, Roma, Accademia nazionale dei Lincei, 1971
  • Per un glossario italiano dell'eteo geroglifico, Firenze, Olschki, 1954
  • Hieroglyphisch-hethitisches Glossar, Wiesbaden, Otto Harrassowitz, 1962

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Studi in onore di Piero Meriggi , Pavia, Athenaeum, 1969
  • Studia mediterranea Piero Meriggi dicata, Pavia, Aurora edizioni, 1979
Controllo di autoritàVIAF: (EN109349082 · ISNI: (EN0000 0001 1032 4322 · SBN: IT\ICCU\PALV\032693 · LCCN: (ENn83067328 · GND: (DE102756791 · BNF: (FRcb120837520 (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie