Piero Focaccia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piero Focaccia
Piero Focaccia.jpg
Nazionalità Italia Italia
Genere [[musica leggera]]
Periodo di attività musicale 1962 – in attività
Etichetta CGD, Rare, Ariston Records, Real Music, Centotré records, Duck record
Album pubblicati 2
Studio 1
Live 0
Raccolte 1

Piero Focaccia (Cervia, 5 febbraio 1944[1]) è un cantante italiano, famoso soprattutto negli anni sessanta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia ad esibirsi in festival e manifestazioni di piazza nella riviera romagnola; dopo aver ottenuto un contratto discografico con la CGD, debutta nel 1962.

Nel 1963 lancia ed incide quello che rimane il suo più grande successo, Stessa spiaggia, stesso mare scritta da Edoardo Vianello (inciso anche da Mina nello stesso anno). Sul disco però compare la firma di Piero Soffici e Mogol.

Nel 1964 partecipa al Festival di Sanremo con L'inverno cosa fai?, non arrivando in finale; nello stesso anno partecipa anche al Cantagiro con Mia sorella.

Dopo altri dischi con vendite ridotte passa alla Rare e nel 1970 ha un nuovo grande successo estivo, Permette signora, che partecipa a Un disco per l'estate 1970 arrivando fino alla serata finale.

Torna al Festival di Sanremo nel 1971 con Santo Antonio, Santo Francisco (scritta da Paolo Conte) e nel 1974 conValentintango, venendo sempre eliminato dalla finale.

Torna altre tre volte a Un disco per l'estate: nel 1971 con Zacchete, l'anno successivo con Il sabato a ballare e nel 1973 con Girotondo.

Dopo altre incisioni nella seconda metà degli anni '70, continua l'attività nei decenni successivi soprattutto dal vivo.

Ha anche partecipato come attore ad alcune pellicole: in una di queste del 1972, La bella Antonia, prima monica e poi dimonia di Mariano Laurenti interpreta anche la canzone La mutanda-nda.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

33 giri[modifica | modifica wikitesto]

45 giri[modifica | modifica wikitesto]

CD[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Autori Vari (a cura di Gino Castaldo), Dizionario della canzone italiana, ed. Curcio, 1990; alla voce Focaccia, Piero
  • Eddy Anselmi, Festival di Sanremo. Almanacco illustrato della canzone italiana, edizioni Panini, Modena, alla voce Focaccia, Piero

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]