Pieris ajaka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pieris ajaka
Immagine di Pieris ajaka mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Panorpoidea
Ordine Lepidoptera
Sottordine Glossata
Infraordine Heteroneura
Divisione Ditrysia
Superfamiglia Papilionoidea
Famiglia Pieridae
Sottofamiglia Pierinae
Tribù Pierini
Genere Pieris
Specie P. ajaka
Nomenclatura binomiale
Pieris ajaka
Moore, 1865

Pieris ajaka Moore, 1865 è un lepidottero appartenente alla famiglia Pieridae, diffuso in Asia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Adulto[modifica | modifica wikitesto]

Allo stato attuale si hanno poche notizie sulla posizione sistematica e sulla biologia di questa specie.

Le scaglie della pagina superiore dell'ala anteriore sono marcatamente bruno-nerastre. Presenta macchie apicali tra le nervature M2 ed M3. Le corrispondenti macchie sulla pagina inferiore sono di un colore più chiaro, talvolta assenti in alcuni individui.

Sulle ali posteriori le macchie discali sono più ridotte e meno marcate, mentre la pagina inferiore appare più chiara ed uniforme.

Le femmine possono evidenziare una colorazione con tinte giallastre e macchie più allungate rispetto ai maschi.

In passato fu confusa con Pieris erutae.

Uova[modifica | modifica wikitesto]

Le uova sono a forma di birillo, con scanalature.

Larva[modifica | modifica wikitesto]

Pupa[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale è ristretto ad una piccola parte dell'Asia centrale, compresa tra Kashmir, Kunawur meridionale, Pakistan nord-orientale, India nord-occidentale, fino alle pendici dell'Himalaya nord-occidentale.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Periodo di volo[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Capinera, J. L. (Ed.), Encyclopedia of Entomology, 4 voll., 2nd Ed., Dordrecht, Springer Science+Business Media B.V., 2008, pp. lxiii + 4346, ISBN 978-1-4020-6242-1, LCCN 2008930112, OCLC 837039413.
  • (EN) Kükenthal, W. (Ed.), Handbuch der Zoologie / Handbook of Zoology, Band 4: Arthropoda - 2. Hälfte: Insecta - Lepidoptera, moths and butterflies, in Kristensen, N. P. (a cura di), Handbuch der Zoologie, Fischer, M. (Scientific Editor), Teilband/Part 35: Volume 1: Evolution, systematics, and biogeography, Berlino, New York, Walter de Gruyter, 1999 [1998], pp. x + 491, ISBN 978-3-11-015704-8, OCLC 174380917.
  • Moore, 1865 - List of diurnal Lepidoptera collected by Capt. A.M. Lang in the N.W. Himalayas
  • (EN) Scoble, M. J., The Lepidoptera: Form, Function and Diversity, seconda edizione, London, Oxford University Press & Natural History Museum, 2011 [1992], pp. xi, 404, ISBN 978-0-19-854952-9, LCCN 92004297, OCLC 25282932.
  • (EN) Stehr, F. W. (Ed.), Immature Insects, 2 volumi, seconda edizione, Dubuque, Iowa, Kendall/Hunt Pub. Co., 1991 [1987], pp. ix, 754, ISBN 978-0-8403-3702-3, LCCN 85081922, OCLC 13784377.
  • Winhard, 2000, Butterflies of the world, 10: 29, pl. 46, f. 10
  • Wynter-Blyth, M. A., 1957; Butterflies of the Indian Region; (1982 Reprint)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]