Pierangelo Vignati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pierangelo Vignati
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Paraciclismo
Categoria LC 1
Palmarès
Transparent.png Giochi paralimpici
Oro Sydney 2000 Ins. ind. LC1
Statistiche aggiornate al maggio 2011

Pierangelo Vignati (Piacenza, 10 dicembre 1970) è un paraciclista italiano, vincitore di una medaglia d'oro alle Paralimpiadi del 2000.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Pierangelo Vignati, classe 1970, sposato nel 2002 con Giovanna Castignoli ex Miss Piacenza è padre di 2 figli Anna e Pietro.

Pierangelo è nato con un malformazione congenita ai piedi e una limitazione articolare alle caviglie e ipotrofia gemellare. Dopo un periodo passato in acqua come pallanuotista, all'età di 17 anni intraprese la carriera sportiva nel paraciclismo, disciplina che gli procurerà i più importanti successi sportivi nella sua categoria. A 18 anni ottenne i primi successi con la maglia della Caffè Cuoril di Piacenza e con il GS Retegnese. Inizialmente piazzamenti, poi arrivarono i titoli regionali e provinciali con la maglia della Bicisport Borio e, in seguito, i tricolori nel settore master con il Team Maserati.

Nel 1996 Vignati, dopo aver vinto diversi titoli italiani, partecipò alle selezioni per i X Giochi paralimpici estivi di Atlanta, ma rimase in patria come riserva. Nel 2000 invece, agli XI Giochi paralimpici estivi di Sydney, scese in pista da protagonista, con la maglia azzurra. Conquistò la medaglia d'oro nell'inseguimento individuale, iscrivendo il suo nome sulla tabella dei record del mondo con il tempo di 4'52"410. Nel 2001, dopo uno stage di allenamenti di quattro mesi, ospite del WAIS Institute Sport, tornò in Italia conquistando il quarto posto assoluto al velodromo Vigorelli di Milano, ai campionati italiani Elite/Professionisti. Ancora una volta si distinse per il risultato in termini di tempo: 4'42”86. Successivamente collezionò un quarto e quinto posto ai XII Giochi paralimpici estivi di Atene del 2004.

Dal 2006 Vignati aderì al progetto Argo, un team di atleti e professionisti internazionali, disabili e non, con l'obiettivo di vincere la America's Cup 2010, il principale trofeo nell'ambito della vela. È tecnico di IV Livello Europeo presso la Scuola dello Sport del CONI, poi Head Coach della Nazionale Ciclismo e Paraciclismo Romania e Team Manager del Tusnad Cycling Team, nonché tecnico della Pallanuoto Water Panda di Piacenza. Oggi è Direttore Sportivo per Federazione di Ciclismo Grecia e per il Club SPS di Creta. Collabora come commento tecnico per RAISPORT per le Paralimpiadi di Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016. È stato infine vice Presidente Nazionale dell'Associazione Medaglie d'Oro al Valore Atletico del CONI e Dirigente Nazionale di ASI - Alleanza Sportiva Italiana Eps Ric. CONI. Iscritto al Corso di Laurea in Scienze Motorie all'Università del Foro Italico - Roma.


Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Ciclismo[modifica | modifica wikitesto]

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Record Paralimpico e mondiale cat. LC1 nell'inseguimento individuale 4 km pista

Vela[modifica | modifica wikitesto]

Regata internazionale classe 12 Int. "Les Voiles St. Tropez"
Campionato del Mondo Maxi-Rolex Cup " Atalanta II " - Porto Cervo 2008

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Sydney 2000 - Inseguimento individuale: vincitore

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore Ordine al merito della Repubblica italiana
— Roma, 27 dicembre 2000. Di iniziativa della Presidenza del Consiglio dei ministri.[1]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio migliore atleta piacentino (2000)
  • Premio "atleta coraggio" giornalisti Emilia-Romagna (2002)
  • Collare d'oro - CONI (2002)[2]
  • Gocce Paralimpiche al merito sportivo CIP (2003)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana Vignati Sig. Pierangelo, su quirinale.it. URL consultato il 7 maggio 2011.
  2. ^ Pierangelo Vignati, su coni.it. URL consultato il 31/8/2018.