Pierangelo Summa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pierangelo Summa

Pierangelo Summa, conosciuto anche come Piero Summa (Como, 19 agosto 1947Parigi, 15 luglio 2015), è stato un regista teatrale, scultore, mascheraio e burattinaio italiano[1][2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia originaria del Sud Italia, Pierangelo Summa studiò Fisica all'Università di Milano. Alla fine degli anni Sessanta, Summa iniziò le sue prime esperienze col teatro degli oggetti. All'inizio degli anni Settanta fondò diverse compagnie di burattini: La Gabbia dei Giuppitt, I burattini col randell, I viandanti. Con La Gabbia dei Giuppitt animò per tre anni una trasmissione per bambini alla Televisione della Svizzera italiana[3].

In quello stesso periodo venne in contatto con Italo Gomez, Giuliano Scabia, Dario Fo, Roberto Leydi, Mario Lodi, Carlo e Alberto Colombaioni, Augusto Boal[4]. Si trasferì in Francia all'inizio degli anni Ottanta, seguendo la moglie francese Mireille Gettler-Summa[5]. Si concentrò prima sulla creazione di maschere per la Commedia dell'arte[6] e sulla regia in festival e teatri parigini.

Fino alla sua morte, animò diversi spettacoli con le maschere.

È padre della regista cinematografica Sara Summa[7] e del mascheraio Robin Summa[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Pierangelo Summa - Auteur - Ressources de la Bibliothèque nationale de France, su data.bnf.fr. URL consultato il 29 aprile 2018.
  2. ^ baffa, laboratorio “Dalla maschera al personaggio", tenuto da Pierangelo Summa - AltraComo, su www.altracomo.com. URL consultato il 29 aprile 2018 (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2018).
  3. ^ Zap Zap TV • Leggi argomento - Tv Svizzera dei Ragazzi e dei piccoli degli anni 70, su www.tv-pedia.com. URL consultato il 2 ottobre 2019.
  4. ^ (FR) Pierangelo Summa, in Les Déchargeurs, 12 luglio 2013. URL consultato il 3 maggio 2018.
  5. ^ (FR) Biographie et actualités de Mireille Gettler Summa France Inter - Page 1, su www.franceinter.fr. URL consultato il 19 novembre 2019.
  6. ^ (FR) L'île du trésor oublié | Les Archives du Spectacle, su Les Archives du Spectacle. URL consultato il 3 maggio 2018.
  7. ^ Sara Summa, su IMDb. URL consultato il 4 giugno 2019.
  8. ^ (FR) Robin Summa - Sculpteur de masques, su InSitu, 6 maggio 2019. URL consultato il 4 giugno 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN312711786 · ISNI (EN0000 0000 0884 6546 · BNF (FRcb15016379m (data) · WorldCat Identities (EN312711786