Pier Jacopo Alari Bonacolsi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mercurio

Pier Jacopo Alari Bonacolsi (Gazzuolo, 1460Mantova, 1528) è stato uno scultore e orafo italiano.

Fu detto l'Antico per la sua abilità nel riprodurre in piccolo formato, prevalentemente utilizzando il bronzo e il bronzo dorato, antiche statue dell'epoca greco-romana, come l’Apollo del Belvedere, il gruppo del Laocoonte e le teste degli Imperatori interpretando così le aspirazioni culturali e l'ideale di bellezza del Rinascimento italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Probabilmente nato a Gazzuolo, vicino a Mantova, fece il suo apprendistato presson l'orafo Andrea Briosco, detto il Riccio, divenendone poi il principale concorrente sulla piazza.

Divenuto un protetto della famiglia Gonzaga, creò nel 1479 un paio di medaglie commemorative per il matrimonio del figlio di Ludovico Gonzaga, Gianfrancesco Gonzaga e Antonia del Balzo.

Dal 1490 lavorò per Isabella d'Este e Francesco II, arricchendo delle sue opere il celeberrimo studiolo di Isabella.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Galleria di immagini[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 23208624 LCCN: nr98029675