Piedistallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Piedistallo nel Duomo di Terracina. La statua leonina e la colonna poggiano sulla cimasa, a suo volta sul blocco liscio del dado, appoggiato sullo zoccolo decorato.

Il piedistallo o piedestallo è una base sulla quale vengono poggiati monumenti, colonne ma anche dei pannelli porta manifesti. Nel caso dei monumenti può essere realizzato in marmo o in altra pietra da costruzione ed essere alto fino ad alcuni metri per mettere bene in vista la statua che su di esso viene posta. Nel caso delle colonne esso risulta invece alto soltanto poche decine di centimetri[1].

Il piedistallo classico è formato da tre parti: cimasa (parte superiore con modanature), dado (parte centrale piana) e zoccolo o basamento (la parte poggiante al suolo, spesso con modanature)[2].

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ piedistallo in Vocabolario - Treccani, su www.treccani.it. URL consultato il 22 marzo 2022.
  2. ^ (EN) Geocaching, Geocaching - The Official Global GPS Cache Hunt Site, su www.geocaching.com. URL consultato il 22 marzo 2022.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Johann Georg Sulzer; Allgemeine Theorie der Schönen Künste, 1771, Postament (Digitale Ausgabe zur Volltextrecherche in der Reihe Digitale Bibliothek als Band 67, ISBN 3-89853-467-7
  • Heinrich Sebald: Das Denkmal Friedrichs des Großen. Eine genaue Beschreibung des Monuments, nebst 31 kurzen, auf die am mittleren Piedestal dargestellten Personen bezüglichen Biographien. Mit einer Abbildung des Denkmals, Berlin: Logier, 1851.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 72337 · LCCN (ENsh2007004901 · J9U (ENHE987007530637605171 (topic)