Piccoli giganti (programma televisivo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Piccoli giganti
PaeseItalia
Anno20162017
Generetalent show
Edizioni2
Puntate10
Durata101 min o 81 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreBelén Rodríguez (2016)
Gabriele Corsi con Giorgio Zacchia (2017)
IdeatoreRubén Galindo
Santiago Galindo
Casa di produzioneFascino PGT (2016)
Endemol Shine Italy (2016-2017)
Rete televisivaCanale 5 (2016)
Real Time (2017)

Piccoli giganti (in precedenza Pequeños gigantes) è stato un programma televisivo italiano, prodotto per la prima edizione 2016 da Fascino PGT, Maria De Filippi e da Endemol e mandato in onda su Canale 5 dal 19 febbraio all'11 marzo 2016 con la conduzione di Belén Rodríguez.[1][2]

Dal 2017 il programma viene acquistato da Discovery Italia che trasmetterà la seconda edizione nell'aprile dello stesso anno su Real Time con la conduzione di Gabriele Corsi.[3]

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Il programma è basato sull'omonimo format di origine messicana Pequeños gigantes, ideato da Ruben Galindo e Santiago Galindo, e similmente a quanto accaduto a Tú sí que vales, altro talent show di Canale 5, il titolo non è stato tradotto. Si tratta di un talent show che prevede una sfida tra cinque squadre composte da bambini che hanno dai 4 ai 12 anni di età, chiamati a sfidarsi su diverse discipline come il canto, il ballo e la recitazione.

La conduttrice è Belén Rodríguez (al suo debutto come conduttrice in solitaria nel prime time della rete ammiraglia Mediaset)[1]. In giuria sono presenti gli attori italiani Claudio Amendola e Francesco Arca, insieme all'attrice spagnola Megan Montaner, nota in Italia per la soap Il Segreto in onda su Canale 5.[1] Le cinque squadre sono capitanate da cinque insegnanti-coach: Stefano De Martino, Rudy Zerbi, Attilio Fontana, Kledi Kladiu e Maurizio Zamboni. Vi sono inoltre altri insegnanti che seguono i bambini durante le prove, tra cui Grazia Di Michele e Veronica Peparini. Nel programma è presente anche Giuliano Peparini che, oltre a condurre la direzione artistica, gioca con i ragazzi facendo qualche scherzo e dando regali. Nella puntata finale, Peparini si unisce alla giuria.

Durante le sfide corali di canto gli ospiti sono stati: nella prima puntata il rapper Fedez, nella seconda puntata i The Kolors, nella terza puntata Giusy Ferreri e nella quarta gli Stadio, da pochi giorni reduci dalla vittoria al Festival di Sanremo. Durante le sfide corali di ballo, ospite fissa per tutte le quattro puntate è la Deejay, musicista e produttrice discografica Alexandra Damiani. Le registrazioni di tutte le puntate, inclusa la finale che in origine doveva essere in diretta, sono avvenute tra i mesi di gennaio e di febbraio del 2016.

Spostamento su Real Time: Piccoli giganti[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il mancato rinnovo del programma da parte di Mediaset, viene reso noto il passaggio del programma a Discovery Italia e sarà trasmesso sul canale Real Time. Il titolo del programma, realizzato in collaborazione con UNICEF, assume la traduzione italiana Piccoli giganti. Modifiche anche nella conduzione, nella giuria e nei coach. La conduzione è affidata a Gabriele Corsi, insieme a Giorgio Zacchia, ex partecipante della prima edizione. Viene annunciato anche che in giuria vi saranno Benedetta Parodi, Enzo Miccio e Serena Rossi. I capitani delle tre squadre sono Massimiliano Rosolino, Rossella Brescia e lo youtuber Leonardo Decarli; vi sono inoltre altri insegnanti che seguono i bambini durante le prove, tra cui Grazia Di Michele e Maura Paparo.

Meccanismo[modifica | modifica wikitesto]

Lo show prevede una sfida tra "piccoli talenti", i cosiddetti pequeños (ragazzi tra i 7 e i 13 anni) e pequeñitos (bambini tra i 4 e i 6 anni). Una gara che li vede suddivisi in cinque squadre[4], composte da tre/quattro concorrenti l'una, chiamate a "fronteggiarsi" tra prove di ballo, canto e recitazione. In palio per la squadra vincitrice una borsa di studio per l'intero percorso scolastico compresa l'università. A giudicare, una giuria di tre elementi del mondo dello spettacolo, ognuno dei quali assegna un punteggio da 1 a 10 per ogni singola esibizione. Si tratta di tre manche che prevedono l'esibizione di ognuno dei componenti delle 5 squadre; in aggiunta vi sono diverse prove bonus, il cui punteggio rimane secretato fino al termine della puntata stessa. È prevista l'eliminazione di una squadra per ogni puntata, sulla base del punteggio ottenuto. Unica eccezione alla regola è stata la prima puntata dell'unica edizione trasmessa, in cui la conduttrice Belén Rodríguez, in accordo con la giuria, ha proposto il ritorno di tutte le 5 squadre anche nella successiva puntata.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Puntate Conduzione Giuria Vincitori Inizio Fine Telespettatori Share Rete
1 4 Belén Rodriguez Claudio Amendola, Megan Montaner, Francesco Arca, Giuliano Peparini (solo finale) I Piccoli Guerrieri 19 febbraio 2016 11 marzo 2016 3.800.000 19,20% Canale 5
2 6 Gabriele Corsi Benedetta Parodi, Enzo Miccio, Serena Rossi Stelle Filanti 26 aprile 2017 2 giugno 2017 N. D 1,20% (Circa) Real Time

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c [1]
  2. ^ Stop ai Piccoli giganti, niente seconda edizione?, su tvblog.it.
  3. ^ Pequenos Gigantes, Real Time: anticipazioni, conduttore e capisquadra, in LaNostraTv, 7 marzo 2017. URL consultato l'8 marzo 2017.
  4. ^ Pequeños gigantes: prima puntata 19 febbraio 2016 [DIRETTA LIVE], su Televisionando. URL consultato il 19 febbraio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione