Piccole suore delle maternità cattoliche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Le Piccole Suore delle Maternità Cattoliche (in francese Petites Sœurs des Maternités Catholiques) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La congregazione sorse a Bourgoin-Jallieu su iniziativa di Alexandre Caillot, vescovo di Grenoble, per "l'assistenza alle partorienti e la restaurazione cattolica delle famiglie".[2]

Il presule si avvalse della collaborazione di Marie-Louise Lantelme, che gli aveva manifestato la sua intenzione di abbracciare la vita religiosa e recarsi in terra di missione: la Lantelme era figlia di un importante industriale tessile della zona, che già intendeva aprire una maternità per le sue dipendenti e accettò di finanziare l'iniziativa.[2]

L'opera ebbe inizio il 2 febbraio 1930 ma, poiché le leggi canoniche proibivano ancora alle religiose di praticare l'ostetricia,[3] la congregazione venne eretta solo il 15 agosto 1954.[2]

Papa Pio XII citò le religiose nel suo discorso sui dettami morali e religiosi circa il parto naturale indolore (8 gennaio 1956);[4] all'istituto appartiene suor Marie Simon-Pierre, alla quale è riferita una guarigione dalla malattia di Parkinson avvenuta nel 2005 ritenuta miracolosa e attribuita all'intercessione di papa Giovanni Paolo II.[5]

Attività e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Le suore della congregazione gestiscono cliniche di ostetricia e ginecologia e centri di aiuto alla vita.

Sono presenti in Francia e Senegal;[6] la sede generalizia è a Bourgoin-Jallieu, in diocesi di Grenoble-Vienne.[1]

Al 31 dicembre 2008 l'istituto contava 93 religiose in 7 case.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1621.
  2. ^ a b c G. Rocca, DIP, vol. VI (1980), coll. 1640-1641.
  3. ^ Il divieto venne rimosso nel 1936. Cfr. AAS, vol. XXVIII (1936), pp. 208-209.
  4. ^ Dettami morali e religiosi circa il parto naturale indolore, su vatican.va. URL consultato il 9 luglio 2010.
  5. ^ G. Galeazzi, "Wojtyla, la suora miracolata sta bene" (La Stampa.it), su lastampa.it. URL consultato il 9 luglio 2010.
  6. ^ Petites Sœurs des Maternités Catholiques. Les communautés [collegamento interrotto], su maternites-catholiques.cef.fr. URL consultato il 9 luglio 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annuario Pontificio per l'anno 2010, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo