Piccole suore delle maternità cattoliche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le Piccole Suore delle Maternità Cattoliche (in francese Petites Sœurs des Maternités Catholiques) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La congregazione sorse a Bourgoin-Jallieu su iniziativa di Alexandre Caillot, vescovo di Grenoble, per "l'assistenza alle partorienti e la restaurazione cattolica delle famiglie".[2]

Il presule si avvalse della collaborazione di Marie-Louise Lantelme, che gli aveva manifestato la sua intenzione di abbracciare la vita religiosa e recarsi in terra di missione: la Lantelme era figlia di un importante industriale tessile della zona, che già intendeva aprire una maternità per le sue dipendenti e accettò di finanziare l'iniziativa.[2]

L'opera ebbe inizio il 2 febbraio 1930 ma, poiché le leggi canoniche proibivano ancora alle religiose di praticare l'ostetricia,[3] la congregazione venne eretta solo il 15 agosto 1954.[2]

Papa Pio XII citò le religiose nel suo discorso sui dettami morali e religiosi circa il parto naturale indolore (8 gennaio 1956);[4] all'istituto appartiene suor Marie Simon-Pierre, alla quale è riferita una guarigione dalla malattia di Parkinson avvenuta nel 2005 ritenuta miracolosa e attribuita all'intercessione di papa Giovanni Paolo II.[5]

Attività e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Le suore della congregazione gestiscono cliniche di ostetricia e ginecologia e centri di aiuto alla vita.

Sono presenti in Francia e Senegal;[6] la sede generalizia è a Bourgoin-Jallieu, in diocesi di Grenoble-Vienne.[1]

Al 31 dicembre 2008 l'istituto contava 93 religiose in 7 case.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1621.
  2. ^ a b c G. Rocca, DIP, vol. VI (1980), coll. 1640-1641.
  3. ^ Il divieto venne rimosso nel 1936. Cfr. AAS, vol. XXVIII (1936), pp. 208-209.
  4. ^ Dettami morali e religiosi circa il parto naturale indolore, vatican.va. URL consultato il 9 luglio 2010.
  5. ^ G. Galeazzi, "Wojtyla, la suora miracolata sta bene" (La Stampa.it), lastampa.it. URL consultato il 9 luglio 2010.
  6. ^ Petites Sœurs des Maternités Catholiques. Les communautés, maternites-catholiques.cef.fr. URL consultato il 9 luglio 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annuario Pontificio per l'anno 2010, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo