Picco Korženevskaja

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Picco Korzhenevskaya)
Jump to navigation Jump to search
Picco Korženevskaja
Peak Korzhenevskoi Pamir from Borodkina ridge at sunset.jpg
Il picco Korženevskaja dalla cresta Borodkina al tramonto
StatoTagikistan Tagikistan
RegioneDistretti di Subordinazione Repubblicana
DistrettoJirgatol
Altezza7 105[1] m s.l.m.
Prominenza1 650 m
CatenaAkademii-Nauk[2] (Pamir)
Coordinate39°03′26″N 72°00′35″E / 39.057222°N 72.009722°E39.057222; 72.009722Coordinate: 39°03′26″N 72°00′35″E / 39.057222°N 72.009722°E39.057222; 72.009722
Data prima ascensione22 agosto1953
Autore/i prima ascensioneAleksej S. Ugarov
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Tagikistan
Picco Korženevskaja
Picco Korženevskaja

Il picco Korženevskaja[2] (in russo Пик Корженевской, pik Korženevskoj o anche pik Evgenii Korženevskoj) è la terza vetta più alta tra le montagne del Pamir in Tajikistan. Prende il nome da Evgenija Korženevskaja, la moglie del geografo russo Nikolaj Leopol'dovič Korženevskij, che ha scoperto il picco nell'agosto 1910.

Si tratta di uno dei cinque picchi "Leopardo delle nevi" nel territorio dell'ex Unione Sovietica: il Korženevskaja, il picco Ismail Samani, il picco Ibn Sina, il Žeņiš Čokusu e il Khan Tengri (i primi tre si trovano in Tagikistan), legati all'assegnazione del Premio Leopardo delle nevi, la più alta onorificenza data agli alpinisti sovietici che hanno conquistato tutte e cinque le vette.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il picco Korženevskaja ha un'altezza di 7105 m e si trova a circa 13 km a nord del picco Ismail Samani (ex pik Kommunizma[2]), il punto più alto del Pamir. Esso costituisce la fine della forcella nord-occidentale della catena Akademii-Nauk (Accademia delle Scienze), la catena in direzione nord-sud, che costituisce il nucleo del Pamir. Sorge sulla riva sud del fiume Muksu, e ad ovest del picco c'è il ghiacciaio Fortambek. Mentre la maggior parte della catena Akademii-Nauk è nella provincia autonoma di Gorno-Badachšan in Tagikistan, il picco Korženevskaja si trova all'interno del distretto di Jirgatol nei distretti di Subordinazione Repubblicana.

Storia alpinistica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1937 cinque alpinisti (Aleksandr F. Get'e[3], D. Guščin, N. Golofast, Irina Korzun e G. Prokudaev) aprirono la strada raggiungendo la cima inferiore, a 6 910 m.[4]

Il picco Korženevskaja fu scalato per la prima volta nel 1953 da una spedizione guidata da A. Ugarov[1]; La squadra che arrivò in vetta il 22 agosto comprendeva Ugarov, B. Dimitriev, A. Gožev, A. Kovyrkov, L. Krasavin, E. Ryspaev, R. Sielidžanov e P. Skorobogatov. Si avvicinarono dal ghiacciaio Fortambek, verso il ghiacciaio Korženevskaja, e di lì per la cresta nord.[5]

In parte perché richiesto per il Premio Leopardo delle nevi, il picco Korženevskaja è stato scalato molte volte; è la seconda cima più scalata tra le vette maggiori del Pamir, dopo il picco Lenin. Rendono possibile la scalata un campo base sulla morena del ghiacciaio Moskvin e l'accesso in elicottero. Il picco Korženevskaja è stato scalato da quasi tutti i versanti, con anche una ascesa invernale nel 1986; la maggior parte delle ascensioni son state fatte da alpinisti russi.[6] Attualmente la via più seguita sale da sud e raggiunge la cresta di vetta dal versante ovest.

Discesa dal picco Korženevskaja. Jaan Künnap.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Pik Korzhenevskoy, Tajikistan, su peakbagger.com. URL consultato il 5 marzo 2019.
  2. ^ a b c Alpinismo, su treccani.it. URL consultato il 5 marzo 2019.
  3. ^ (RU) Александр Федорович Гетье (1893-1938), su alpklubspb.ru. URL consultato il 5 marzo 2019.
  4. ^ (RU) Пик Корженевской Евгении, su sport-history.ru. URL consultato il 5 marzo 2019.
  5. ^ (RU) На пик Евгении Корженевской (Al picco Evgenii Korženevskoj), su alpklubspb.ru. URL consultato il 5 marzo 2019.
  6. ^ Snow Leopards, su russianclimb.com. URL consultato il 5 marzo 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Jill Neate, High Asia: An Illustrated History of the 7000 Metre Peaks, ISBN 0-89886-238-8
  • Robin Collomb and Andrew Wielochowski, Pamir-Trans Alai Mountains, 1:200,000 scale map and guide, West Col Productions.
  • DEM files (Corrected versions of SRTM data)
Controllo di autoritàVIAF (EN239883355 · GND (DE4046063-0