Piazza Monte Grappa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Piazza Monte Grappa
355VaresePzaMonteGrappa.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàVarese
QuartiereCentro
Codice postale21100
Informazioni generali
IntitolazioneNel Veneto - località Prima Guerra Mondiale
Costruzione1927
Collegamenti
Luoghi d'interesseTorre Civica di Varese
Trasportiautobus (linee A, B, C, E, H, N, P, Z)
Mappa

Coordinate: 45°49′01.83″N 8°49′33.24″E / 45.817174°N 8.8259°E45.817174; 8.8259

«[...] in piano regolatore è prevista una grande Piazza che deve costituire il centro della vecchia e della nuova città e che non ha altri elementi di inquadramento che la visuale al campanile, la cui forma è stata tracciata in relazione ai lavori in corso e convenuti per l’ampliamento di alcune vie che su di esse sboccano. [...] Solo così la Piazza che deve essere il monumento del rinnovamento di Varese, elevata a Capoluogo di Provincia…, potrà testimoniare nel tempo la concordia operosa della sua industre popolazione»

(Ingegner Mopurgo, Piano regolatore del Comune di Varese del 30 ottobre 1929[1])

Piazza Monte Grappa è un'importante piazza della città italiana di Varese, in Lombardia, situata nel centro storico della medesima città.

È il nodo dove convergono tutte le vie principali della città: vi si dipartono Via Marcobi, Corso Matteotti, Via Marconi, Corso Moro e Via Volta. Comprende il collegamento con il sottoportico di Piazza Ragazzi del '99 ed interrompe la Via Bernascone. La piazza è caratterizzata da architetture del periodo fascista. Anticamente era chiamata Piazza Porcari (o Piazza Padella), per la sua caratteristica forma triangolare. Con l'elezione di Varese a capoluogo dell'omonima provincia nel 1927, l'ingegner Vittorio Ballio Morpurgo viene incaricato di redigere il nuovo piano regolatore per la città. Esso prevedeva tra le varie cose l'ampliamento della piazza Porcari, situata nel centro cittadino.

Per la realizzazione della nuova Piazza Monte Grappa viene demolito l'intero quartiere presente sul lato sud della vecchia piazza. Nel 1934 si svolge il concorso per il progetto degli edifici che dovranno delimitare la piazza. Vincitore è l'architetto Mario Loreti di Roma che progetterà l'attuale sede della Camera di Commercio, la torre littoria, l'edificio INPS, le Assicurazioni RAS e altri edifici privati.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN245273318