Piazza Cavour (Catania)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Piazza Cavour
Piazza Borgo Catania.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàCatania
Informazioni generali
Tipopiazza
Intitolazionea Camillo Benso, conte di Cavour
Mappa
Coordinate: 37°31′03.05″N 15°05′00.98″E / 37.517513°N 15.083606°E37.517513; 15.083606

Piazza Cavour (popolarmente detta Borgo in lingua siciliana Buŗgu) è una piazza di Catania sita lungo la via Etnea a circa 2000 m da Piazza Duomo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Precedentemente adibita alla pubblica esecuzione nel corso del rinascimento e pertanto chiamata Piano de le Forche, la costruzione della piazza risale al 1669, quando sulle campagne di proprietà dell'allora vescovo catanese fu organizzato un accampamento per ospitare la popolazione misterbianchese rimasta senza abitazione a causa dell'eruzione dell'Etna del 1669 che distrusse appunto l'abitato etneo. Ne sorse così un piccolo casale autonomo satellite alla città di Catania, il quale, trovandosi al di fuori del centro storico della città venne appunto chiamata Borgo ovvero località rurale. Da qui, il nome della piazza fino all'istituzione del regno d'Italia, quando venne titolata ad uno dei protagonisti storici dell'evento, il conte Benso.

Oggi la piazza accoglie un giardino con piante d'alto, fusto, aiuole fiorite, prato e panchine, mentre al centro si trova la fontana di Cerere (detta comunemente Tapallara, ossia dea Pallade), inizialmente costruita in piazza dell'Università e poi spostata in questo sito. Sui lati minori della piazza (sud e nord) sono ubicate le chiese del Santissimo Sacramento al Borgo e Sant'Agata al Borgo, mentre sui lati maggiori si trovano palazzi settecenteschi ma anche di recente costruzione, come la Clinica Vagliasindi (1911), opera in art nouveau di Francesco Fichera.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Sicilia, Milano, Touring Clun Italiano, 2005
Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sicilia