Pianta sempreverde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la famosa partita a scacchi del 1852, vedi Sempreverde (scacchi).

In botanica si chiamano piante sempreverdi quelle piante che, contrariamente alle caducifoglie, non lasciano cadere le foglie durante la stagione avversa, che generalmente è l'inverno. Sono normalmente legnose, alberi e arbusti o cespugli. La caduta fogliare ed il conseguente rinnovo avvengono gradualmente, di norma durante la formazione delle gemme; le foglie possono persistere funzionali sulla pianta per più anni, per un numero diverso a seconda della specie, ma comunque con il tempo vengono rinnovate[1][2].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Un rametto di abete bianco: compresenza di foglie di tre anni successivi

I sempreverdi sono comuni, spesso prevalenti, nei climi tropicali umidi oppure nei climi freddi, dove, per motivi opposti, la persistenza delle foglie non mette in pericolo la sopravvivenza della pianta; inoltre sono sempreverdi molte specie tipiche della macchia mediterranea[1].

Tra le conifere, l'unica aghifoglia a rimanere senza foglie durante l'inverno è il larice, che infatti per questo motivo è una caducifoglia[3].

Alcune specie hanno comportamenti diversi a seconda se vivono in ambienti caldi o freddi.

Molte specie latifoglie, ossia a lamina ampia (contrapposte ad aghifoglie), sono sempreverdi come l'ulivo (presente in gran parte dell'Italia), la sughera, il leccio, il mirto, l'alloro, il corbezzolo, il carrubo, il brugo, l'erica, ecc...

Minacce[modifica | modifica wikitesto]

Una delle principali minacce per gli alberi sempreverdi è il fungo Rhizosphaera kalkhoffii, che fa apparire gli aghi comunemente verdi di colore marrone o viola[4]. Questa malattia è chiamata malattia da ago ed è diffusa nel Minnesota e in altri stati degli Stati Uniti[4]. È stato scoperto che l'infezione da ago si verifica a una temperatura media di 25 gradi Celsius[4]. Alcuni alberi sono infatti resistenti alla malattia, come la Picea abies o la Picea glauca, mentre altri come il Peccio del Colorado (Pica pungent) sono estremamente a rischio di contrarre la patologia[4][5][6].

Piante semi-sempreverdi[modifica | modifica wikitesto]

Semi-decidua o semi-sempreverde è un termine botanico che si riferisce a piante che perdono il fogliame per un periodo molto breve, quando le foglie vecchie cadono e inizia la crescita di nuove foglie. Questo fenomeno si verifica in specie legnose tropicali e subtropicali, ad esempio nella Dipteryx odorata[7]. Semi-decidui o semi-sempreverdi possono anche descrivere alcuni alberi, cespugli o piante che normalmente perdono solo parte del fogliame in autunno/inverno o durante la stagione secca, ma potrebbero perdere tutte le foglie in maniera simile alle caducifoglie in un autunno/inverno particolarmente freddo o in una stagione secca di grave siccità[8][9].

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

Famiglia[10][11][12][13] Esempio Immagine
Araucariaceae Kauri
Agathis dammara - Köhler–s Medizinal-Pflanzen-155.jpg
Cupressaceae Sequoia
Sequoia sempervirens Armstrong2.jpg
Pinaceae Pino
Pseudotsuga menziesii glauca cones.jpg
Podocarpaceae Podocarpus latifolius
Podocarpus latifolius - young Yellowwood - Table Mountain - 9.JPG
Taxaceae Tasso
Taxus baccata MHNT.jpg
Cyatheaceae Sphaeropteris cooperi
Sphaeropteris cooperi.jpg
Aquifoliaceae Agrifoglio
Tree dsc00837.jpg
Fagaceae Quercus geminata
Quercus geminata (homeredwardprice).jpg
Oleaceae Fraxinus
Fraxinus ornus - Köhler–s Medizinal-Pflanzen-062.jpg
Mirtacee Eucalipto
Eucalypt.jpg
Arecaceae Noce di cocco
Manila dwarf coconut palm.jpg
Lauraceae Alloro
Laurus nobilis g4.jpg
Magnoliaceae Magnolia grandiflora
Magnolia flower Duke campus.jpg
Cycadaceae Cycas rumphii
Cycas rumphii BotGardBln1105FemaleH.JPG
Sciadopitys verticillata Unico in quanto ha una sua famiglia di cui è l'unica specie
Sciadopitys verticillata in the Morris Arboretum.jpg

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b semprevérde in Vocabolario, su treccani.it. URL consultato il 10 maggio 2018.
  2. ^ Alberi sempreverdi: quali sono e come si coltivano, su Tuttogreen, 20 novembre 2017. URL consultato il 4 giugno 2022.
  3. ^ caducifòglia nell'Enciclopedia Treccani, su www.treccani.it. URL consultato il 4 giugno 2022.
  4. ^ a b c d (EN) Rhizosphaera needle cast, su extension.umn.edu. URL consultato il 4 giugno 2022.
  5. ^ Rhizosphaera Needle Cast Disease of Blue Spruce | New Mexico State University - BE BOLD. Shape the Future., su pubs.nmsu.edu. URL consultato il 4 giugno 2022.
  6. ^ (EN) admin, Rhizosphaera Needle Cast, su Center for Agriculture, Food, and the Environment, 6 marzo 2015. URL consultato il 4 giugno 2022.
  7. ^ Semi-deciduous Forest | Cristalino Lodge, su cristalinolodge.com.br. URL consultato il 4 giugno 2022.
  8. ^ (EN) Definition of SEMIEVERGREEN, su www.merriam-webster.com. URL consultato il 4 giugno 2022.
  9. ^ Sempreverde, semi-sempreverde e caducifoglia, su Sfrutta l'Agronoma.it, 3 luglio 2019. URL consultato il 4 giugno 2022.
  10. ^ (EN) ▷ 13 Types of Evergreen Trees - Get to know them All, su Igra World, 26 settembre 2020. URL consultato il 4 giugno 2022.
  11. ^ (EN) 16 Different Types of Evergreen Trees (With Pictures), su House Grail, 26 novembre 2021. URL consultato il 4 giugno 2022.
  12. ^ (EN) John Haryasz, Types Of Evergreen Trees (With Pictures) & Identification Guide, su Gardening Chores, 14 gennaio 2021. URL consultato il 4 giugno 2022.
  13. ^ (EN) Types of Evergreen Trees, su Gardenerdy, 7 marzo 2009. URL consultato il 4 giugno 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica