Piani di Castelluccio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Piani carsici di Castelluccio)
Piani di Castelluccio
Castelluccio di Norcia.jpg
Vista dei Piani di Castelluccio nei pressi di Forca Canapine: in fondo a sx si scorge il paese in cima a un colle, a dx il monte Vettore
StatiItalia Italia
RegioniMarche Marche, Umbria Umbria
ProvinceMacerata Macerata, Perugia Perugia
Località principaliNorcia - Castelsantangelo sul Nera
Comunità montanaComunità Montana della Valnerina - Comunità Montana di Camerino

Coordinate: 42°48′42″N 13°12′34″E / 42.811667°N 13.209444°E42.811667; 13.209444

I Piani di Castelluccio sono un altopiano carsico-alluvionale dell'Appennino centrale (Appennino Umbro-Marchigiano), situato nel versante umbro dei Monti Sibillini, ai piedi del Monte Vettore (Cima del Redentore). Ricade all'interno del territorio dei comuni di Norcia (PG) (nei pressi della frazione di Castelluccio), Castelsantangelo sul Nera (MC) e del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. L'altopiano costituisce il fondo di un antico lago appenninico, ora prosciugatosi e noto per i suoi fenomeni carsici.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I Piani sono tre, si trovano a circa 1.350 m s.l.m. e coprono una superficie di 15 km². In particolare:

Nella parte più a sud del Pian Grande si trova il "fosso dei Mergani": quello che all'apparenza sembra essere un corso d'acqua alimentato da una fonte è, in realtà, una dolina dalla forma a venatura che termina in un inghiottitoio ove finiscono le acque meteoriche captate dal fosso dei Mergani. È il secondo più vasto altipiano appenninico dopo quello di Campo Imperatore.

I Piani sono noti per la coltivazione delle Lenticchie di Castelluccio, le temperature minime raggiungibili in inverno, a volte prossime o inferiori ai -30 °C, e per la Fiorita, ossia il fenomeno di fioritura che colora il piano tra la fine di maggio e l'inizio di luglio: in questo periodo sbocciano soprattutto papaveri, fiordalisi, margherite e lenticchia[1]

Accessibilità[modifica | modifica wikitesto]

Vi si accede da Castelsantangelo sul Nera a nord, da Forca Canapine a sud, da Forca di Presta a est.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]