Phoniscus jagorii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Phoniscus jagorii
Immagine di Phoniscus jagorii mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Kerivoulinae
Genere Phoniscus
Specie P.jagorii
Nomenclatura binomiale
Phoniscus jagorii
Peters, 1866
Sinonimi

K.j.javanus

Phoniscus jagorii (Peters, 1866) è un pipistrello della famiglia dei Vespertilionidi diffuso nell'Ecozona orientale.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza totale tra 89 e 95 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 35 e 42 mm, la lunghezza della coda tra 38 e 45 mm, la lunghezza del piede tra 8 e 10 mm, la lunghezza delle orecchie tra 14 e 17 mm e un peso fino a 11 g.[3]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia è lunga e soffice. Le parti dorsali sono bruno-dorate con la base dei peli bruno-grigiastra scura, la parte centrale divisa in due bande giallo-brunastra e marrone scura e la punta dorata, mentre le parti ventrali sono più chiare con la punta dei peli più grigia. Gli avambracci e le dita sono ricoperti di corti peli gialli. Il muso è lungo, appuntito e con le narici ravvicinate. Gli occhi sono piccolissimi. Le orecchie sono lunghe, strette, ben separate, a forma di imbuto e con due concavità sul bordo posteriore, una appena sotto l'estremità arrotondata ed un'altra più superficiale a circa metà della sua lunghezza. Il trago è bianco, lungo, stretto, affusolato e con un profondo incavo alla base posteriore. Le ali sono attaccate posteriormente alla base delle dita dei piedi. La coda è lunga ed è completamente inclusa nell'ampio uropatagio.

Ecolocazione[modifica | modifica wikitesto]

Emette ultrasuoni ad alto ciclo di lavoro sotto forma di impulsi di breve durata a frequenza modulata iniziale di 154,4-184,8 kHz, finale di 61,6-76 kHz e massima energia a 79,2-117,6 kHz [4]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di insetti.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa in Thailandia orientale, Vietnam centrale e settentrionale, Laos, Penisola malese centrale, Giava occidentale, Borneo meridionale e nord-orientale, Bali, Sulawesi settentrionale e sulle isole filippine di Samar e Bohol. Probabilmente è presente anche in Cambogia.

Vive nelle foreste pluviali di pianura, nelle foreste sempreverdi e secche di dipterocarpi.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato il vasto areale, classifica P.jagorii come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Kingston, T., Francis, C., Rosell-Ambal, G. & Tabaranza, B. 2008, Phoniscus jagorii su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Phoniscus jagorii in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Francis, 2008
  4. ^ Kingston T, Jones G, Akbar Z & Kunz TH, Echolocation signal design in Kerivoulinae and Murininae (Chiroptera: Vespertilionidae) from Malaysia in Journal of Zoology, London, vol. 249, 1999, pp. 359-374.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi