Phillips Holmes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Phillips Holmes

Phillips Holmes (Grand Rapids, 22 luglio 1907Ontario, 12 agosto 1942) è stato un attore cinematografico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'attore teatrale e cinematografico Taylor Holmes, Phillips Holmes ebbe un'infanzia e una giovinezza agiate, frequentando prestigiose scuole quali il Trinity College in Inghilterra e l'Université de Grenoble in Francia, fino alla Princeton University dove studiò per un anno prima di dedicarsi alla carriera cinematografica, comparendo per la prima volta in un ruolo accreditato nella pellicola Il matricolino (1928), girato proprio all'Università di Princeton e in Don Giovanni innamorato (1928), entrambi diretti da Frank Tuttle. Agli albori del cinema sonoro, dall'anno successivo Holmes iniziò ad apparire sul grande schermo con regolarità in film quali L'allegra brigata (1929) e The Return of Sherlock Holmes (1929).

La breve carriera cinematografica di Holmes ebbe il suo apice nella prima metà degli anni trenta, in particolare con i ruoli di Robert Graham nel dramma carcerario Codice penale (1931) di Howard Hawks, di Clyde Griffiths nel dramma Una tragedia americana (1931), adattamento dell'omonimo romanzo di Theodore Dreyer, per la regia di Josef von Sternberg, di Paul Renard, soldato francese della prima guerra mondiale, nel dramma bellico L'uomo che ho ucciso (1932) di Ernst Lubitsch, e di Ernest DeGraff nella commedia brillante Pranzo alle otto (1933), diretto da George Cukor.

Coprotagonista maschile nelle commedie Figlia d'arte (1933) e Carovane (1934), Holmes ebbe un ruolo da protagonista, quello del luogotenente George Muffat, nella versione di Nanà diretta nel 1934 da Dorothy Arzner, in cui recitò al fianco di Anna Sten, e quello di Pip ne Il forzato (1934), versione diretta da Stuart Walker del romanzo Grandi speranze di Charles Dickens.

Dopo l'interpretazione del musicista Vincenzo Bellini nel film The Divine Spark (1935), e dell'agente del controspionaggio Tony Carleton in La casa delle mille candele (1936), la carriera cinematografica di Holmes ebbe un brusco declino e terminò di fatto nel 1938 con il ruolo di Philip de Pourville in Housemaster, prodotto in Inghilterra, dopo il quale l'attore lasciò Los Angeles per i palcoscenici di New York.

Nel 1941 Holmes si arruolò nella Royal Canadian Air Force dopo aver seguito le orme del fratello, l'ufficiale pilota Ralph Holmes. L'attore rimase ucciso il 12 agosto 1942, all'età di 35 anni, in una fatale collisione aerea tra due velivoli dell'Air Force, avvenuta nel nord-ovest dell'Ontario, in Canada.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN42043037 · ISNI (EN0000 0001 1628 7657 · LCCN (ENn85151810 · GND (DE1119260817 · BNF (FRcb14052975m (data)