Phillip Phillips

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Philip Philips
Phillip Phillips durante un'esibizione a Seattle nel luglio 2012
Phillip Phillips durante un'esibizione a Seattle nel luglio 2012
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Pop
Folk
Pop rock
Periodo di attività 2011 – in attività
Strumento Voce, chitarra
Etichetta Interscope Records
Album pubblicati 1
Studio 1
Live 1
Sito web

Phillip Phillips (Albany, 29 settembre 1990) è un cantautore statunitense.

Dopo aver ottenuto la notorietà vincendo l'undicesima edizione del talent show American Idol, ha pubblicato il suo primo singolo, Home, che è stato certificato doppio disco di platino dalla Recording Industry Association of America. Il brano è stato poi incluso nel suo album di debutto, The World from the Side of the Moon, pubblicato il 19 novembre 2012.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Infanzia e adolescenza[modifica | modifica sorgente]

Nato ad Albany, nello stato americano della Georgia, da Sheryl Phillips e Phillip LaDon "Donnie" Phillips Senior. Si trasferisce con la famiglia a Leesburg, città dello stesso stato, all'età di 12 anni, [1] dove ha frequentato la Lee County High School.

Grazie al cognato, Benjamin Neil, impara a suonare la chitarra all'età di 14 anni. Nel 2009, i due fondano la Phillip Phillips Band, insieme anche a Todd Urick.[2] Un anno più tardi, Phillips partecipa al concorso canoro locale Albany Star, ottenendo la vittoria.[3] Partecipa anche ai provini di America's Got Talent, ma viene scartato dopo essersi esibito davanti ai produttori del programma televisivo.[4]

Parallelamente all'attività musicale, Phillips si dedica anche agli studi in sistemi industriali presso l'Albany Technical College, che porta a compimento appena prima di diventare un concorrente del talent show American Idol. Gli impegni legati alla trasmissione televisiva gli impediscono anche di essere presenti alla cerimonia di consegna del titolo di studio.[5]

Carriera musicale[modifica | modifica sorgente]

2012: La vittoria ad American Idol[modifica | modifica sorgente]

Nel febbraio 2012 a Savannah in Georgia, Phillips fece il provino per entrare ad American Idol, esibendosi con Superstition di Stevie Wonder e Thriller di Michael Jackson. Il 23 febbraio 2012 riesce a rientrare tra i 25 concorrenti ammessi alle semifinali del talent show.[6]

Grazie al voto del pubblico, ottiene poi l'accesso diretto alle finali della competizione.[7] Dopo aver superato tutte le puntate senza rientrare mai tra i due concorrenti meno votati,[8] durante la finale del 22 maggio 2012 ottiene anche la vittoria, superando la cantante Jessica Sanchez.[9]

2012-2013: The World from the Side of the Moon[modifica | modifica sorgente]

Il brano Home, interpretato durante la finale, diviene anche il singolo di debutto del cantante, pubblicato subito dopo l'annuncio dell'esito della gara.[9] Il brano raggiunge il sesto posto nella classifica americana Billboard Hot 100,[10] mentre in Canada arriva fino al settimo posto.[11] Il successo di Home viene spinto anche dalla presenza del brano in alcuni spot televisivi della NBC per la nazionale femminile statunitense di ginnastica durante le Olimpiadi di Londra del 2012.[12] Il 22 ottobre 2012, il singolo ottiene la certificazione di doppio disco di platino da parte della Recording Industry Association of America, corrispondente a oltre 2.000.000 di copie vendute negli Stati Uniti.[13]

Durante l'estate 2012, Phillips è inoltre impegnato durante il tour American Idols Live!, insieme agli altri finalisti del programma.[14]

L'album di debutto del cantante, The World from the Side of the Moon, viene pubblicato il 19 novembre 2012 per l'etichetta Interscope Records. Phillips partecipa anche come autore o co-autore della quasi totalità delle canzoni incluse nel disco, prodotto da Gregg Wattenberg.[15] L'album viene in seguito certificato disco d'oro sia negli Stati Uniti d'America[13], sia in Canada.[16]

2014: Behind the Light[modifica | modifica sorgente]

A marzo 2014, Phillips ha dichiarato che stata scrivendo del nuovo materiale per il suo prossimo album, Behind the Light, la cui uscita è prevista per il 19 maggio 2014. Il 26 febbraio ha annunciato che il singolo di debutto sarebbe stato Raging Fire pubblicato nello store online il 3 marzo.

Il 21 aprile 2014 viene annunciata sulla pagina Facebook dell'artista, la tracklist ufficiale dell'album.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

Extended Play[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Premi e nomination[modifica | modifica sorgente]

Nella sua giovane carriera Phillips è stato candidato a 10 premi nell'ambito musicale, tra cui 4 Teen Choice Awards e un American Music Awards.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Phillip Phillips Talks His Clever (And Gross) Post-Op Kidney Stone Gift, 96.5 Tic FM. CBS Local, 8 dicembre 2012. (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2013).
  2. ^ (EN) Alan Sculley, Idol winner Phillips feeling healthy and happy on tour, The Morning Call, 18 agosto 2012. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  3. ^ (EN) shley Knight, Albany Star holds round one of competition Saturday, Fox 31 Online, 21 maggio 2011. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  4. ^ (EN) Erin O'Sullivan, Idol Finalists Jessica Sanchez & Phillip Phillips Dish On Their America’s Got Talent Past, AccessHollywood.com, 23 maggio 2012.
  5. ^ (EN) Phillip Phillips: Things You Need to Know, His Girlfriend and His Victory at the American Idol, International Business Times. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  6. ^ (EN) Adam Graham, American Idol Reveals Season 11 Top 24, MTV, 23 febbraio 2013. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  7. ^ (EN) Kate Goodacre, American Idol names Top 13 contestants, Digital Spy, 2 marzo 2012. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  8. ^ (EN) Lyndsey Parker, Why Phillip Phillips Will Win ‘Idol’ – And Why That’s Not Such A Bad Thing, Yahoo!, 21 maggio 2012. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  9. ^ a b (EN) Kevin Rutherford, Phillip Phillips Wins 'American Idol' Season 11, Billboard, 23 maggio 2012. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  10. ^ (EN) Phillip Phillips Album & Song Chart Hisotry - Billboard Hot 100, Billboard. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  11. ^ (EN) Phillip Phillips Album & Song Chart History - Canadian Hot 100, Billboard. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  12. ^ (EN) Grady Smith, How Phillip Phillips' song 'Home' was chosen for the Olympics, Entertainment Weekly, 9 agosto 2012.
  13. ^ a b (EN) RIAA's Gold & Platinum Program - Phillip Phillips, Recording Industry Association of America. URL consultato il 15 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2013).
  14. ^ (EN) Gary Graff, American Idols Live! Tour Kicks Off with High-Energy Detroit Show, Billboard, 7 luglio 2012. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  15. ^ Gerrick D. Kennedy, Phillip Phillips to release debut album in November, Los Angeles Times, 15 ottobre 2012.
  16. ^ (EN) Gold and Platinum Searchable Database - Phillip Phillips - The World from the Side of the Moon, Music Canada. URL consultato il 18 gennaio 2013.
  17. ^ (EN) Journey to the Finale - Phillip Phillips, Allmusic. URL consultato il Stephen Thomas Erlewine.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]