Philippe Muller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Philippe Muller (Mulhouse, 20 aprile 1946) è un violoncellista francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Muller è nato nel 1946 nella regione francese dell'Alsazia. Ha studiato violoncello con Paul Tortelier, Mstislav Rostropovich e André Navarra.

Nel 1970 ha formato un trio con Jean-Jacques Kantorow e Jacques Rouvier.[1]

Nel 1979 è stato nominato professore di violoncello presso il più prestigioso Conservatorio di Parigi, succedendo al suo maestro André Navarra.[1] I suoi allievi sono Gautier Capuçon, Henri Demarquette, François Salque, Marc Coppey, Emmanuelle Bertrand, Georgina Sánchez e Xavier Philips.

A parte i suoi compiti di insegnamento, è anche spesso invitato come membro della giuria per i concorsi internazionali di violoncello.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ravel - Trios and Sonatas (Erato, 1974)
  • Stravinsky - Songs (Deutsche Grammophon, 1991)
  • Schoenberg - Suite op.29, etc. (Sony Classical, 1993)
  • Schoenberg - Serenade, Five Pieces for Orchestra (Sony Classical, 1993)
  • Offenbach - Cello Duets (Arion, 1993)
  • Telemann - Cantatas & Fantaisies (Adda, 1993)
  • Schubert - Trout Quintet, Piano Trio no.1 (Viola, 1996)
  • Bach - Les 6 suites pour violoncelle seul (Passavant Music, 2008)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Philippe Muller, Cellist, ICS. URL consultato il 21 marzo 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN107599186 · ISNI: (EN0000 0001 1697 262X · BNF: (FRcb138977938 (data)