Philippe Claudel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Philippe Claudel

Philippe Claudel (Dombasle-sur-Meurthe, 2 febbraio 1962) è uno scrittore, accademico, saggista, regista e sceneggiatore francese, noto soprattutto per il romanzo Les Âmes grises, per il quale vinse il Premio Renaudot nel 2003, e da cui il regista connazionale Yves Angelo ha tratto un film con Jacques Villeret, distribuito dalla Warner Bros.

Professore di letteratura presso l'università di Nancy, ha vinto inoltre il Martin Beck Award nel 2006 e, nello stesso anno, è stato selezionato per l'Independent Foreign Fiction Prize, edizione vinta dal norvegese Per Petterson.

Nel 2008 ha diretto il film Il y a longtemps que je t'aime (uscito nelle sale italiane con il titolo Ti amerò sempre), con Kristin Scott Thomas.

Nel 2011 ha diretto il film ...Non ci posso credere, con Stefano Accorsi e Neri Marcorè.

Nel 2013 ha girato il film Avant l'hiver, dove collabora nuovamente con Kristin Scott Thomas, oltre che con Daniel Auteuil.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte di racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Les Petites mécaniques (2002)
  • Trois petites histoires de jouets (2004)
  • Le Monde sans les enfants: et autres histoires (2006)
  • Les Confidents (2015)

Racconti non antologizzati[modifica | modifica wikitesto]

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

Editi in Italia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Le anime grigie (Les Âmes grises), traduzione di Francesco Bruno, Ponte alle grazie, 2004 [2003], pp. 287, ISBN 978-88-7928-972-6.
  • (FR) La nipote del signor Linh (La Petite Fille de Monsieur Linh), traduzione di Francesco Bruno, Ponte alle grazie, 2005 [2005], pp. 116, ISBN 978-88-7928-751-7.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista e sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Film tratti dalle sue opere[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN98468381 · ISNI: (EN0000 0001 1462 8278 · SBN: IT\ICCU\RAVV\343227 · LCCN: (ENnr00037565 · GND: (DE129390798 · BNF: (FRcb133404152 (data)