Philip Breitmeyer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Philip Breitmeyer
PhilipBreitmeyer.jpg

Sindaco di Detroit
Durata mandato 1909 –
1910
Predecessore William Barlum Thompson
Successore William Barlum Thompson

Dati generali
Partito politico Partito Repubblicano

Philip Breitmeyer (Detroit, 13 maggio 1864Detroit, 8 novembre 1941) è stato un politico statunitense, sindaco di Detroit.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Philip Breitmeyer nacque a Detroit il 13 maggio 1864, figlio di John e Fredericka Schneider Breitmeyer.[1][2] Ricevette l'istruzione nelle scuole pubbliche della città, e lavorò nell'impresa fiorista di famiglia, la John Breitmeyer & Sons.[1] Presto divenne presidente dell'impresa, e alla morte di suo padre comprò le quote dei suoi fratelli e divenne il solo proprietario dell'azienda.[2] Questa crebbe rapidamente, tanto che venne costruito un nuovo edificio per ospitare la sede, ad oggi chiamato il Breitmeyer-Tobin Building.[1]

Breitmeyer fu uno degli organizzatori, e ne fu anche presidente, della Florists' Telegraph Delivery (ora Florists' Transworld Delivery, o FTD).[2] Fu presidente della Società Americana dei Fioristi,[2] presidente della Michigan Cut Flower Exchange, vicepresidente della German-American Bank[1] direttore della Lohrman Seed Company, e presidente della Detroit National Fire Insurance Company.[2]

Nel 1886, Breitmeyer sposò Katie Grass. La coppia ebbe tre figli, Philip Jr, Harry G. e Katherine.[1][2]

Politica[modifica | modifica wikitesto]

Breitmeyer fu nominato da George P. Codd commissario al verde pubblico per la città di Detroit,[1] posizione che mantenne per due anni.[2] Operò così bene che fu nominato candidato sindaco per il Partito Repubblicano, e fu eletto per un mandato nel 1909-1910.[1]

Breitmeyer corse un'altra volta a sindaco nel 1933, ma fu sonoramente sconfitto dal figlio di James J. Couzens, Frank.[3] Dal 1938 al 1939 fu nel Consiglio Comunale di Detroit.[4]

Philip Breitmeyer morì l'8 novembre 1941.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g The government of the city of Detroit and Wayne County, Michigan: 1701 to 1907, historical and biographical, 1907, pp. 145–146.
  2. ^ a b c d e f g Clarence Monroe Burton, William Stocking e Gordon K. Miller, The city of Detroit, Michigan, 1701-1922; Volume 3, The S. J. Clarke publishing company, 1922, pp. 636–637.
  3. ^ In Detroit, Couzens is Big Winner in The Border Cities Star, 8 novembre 1933.
  4. ^ Detroit City Council, 1919 to present, Detroit Public Library. URL consultato il 6 novembre 2010.
  5. ^ Maxine Block e E. Mary Trow, Current Biography: Who's News and Why, 1942, Hw Wilson Co, 1942, p. 105, ISBN 0-8242-0479-4.