Phenacoleachia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Phenacoleachiidae)
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Phenacoleachia
Immagine di Phenacoleachia mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Exopterygota
Subcoorte Neoptera
Superordine Paraneoptera
Sezione Rhynchotoidea
Ordine Rhynchota
Sottordine Homoptera
Sezione Sternorrhyncha
Superfamiglia Coccoidea
Famiglia Phenacoleachiidae
Cockerell
Genere Phenacoleachia
Cockerell
Specie

Phenacoleachia Cockerell è un genere di insetti, appartenente all'ordine dei Rincoti (Homoptera: Coccoidea). Il genere, comprendente due sole specie endemiche della Nuova Zelanda, è l'unico rappresentato nella famiglia dei Phenacoleachiidae[1].

La specie presenta caratteri intermedi fra quelli dei Coccoidei primitivi (Archeococcidi) e quelli dei Neococcidi assimilabili agli Pseudococcidi. In particolare va citata la presenza di stigmi addominali, presenti solo negli Ortheziidae e nei Margarodidae.

La femmina è di colore rossastro o bruno rossastro, ricoperta di cera cotonosa e pruinosa e da cui si irradiano filamenti di cera dai segmenti addominali. La copertura cerosa si riscontra anche negli stadi preimmaginali e nei maschi; questi ultimi con due filamenti laterali.

Le antenne sono brevi ma ben sviluppate, composte da 9-11 articoli, come ben sviluppate sono le zampe. Il rostro è suddiviso in quattro segmenti.

Praticamente sconosciuta è la biologia; si ritiene che siano ovovivipari in quanto sono stati ritrovati embrioni completamente formati nel corpo di esemplari di Phenacoleachia zealandica. Quest'ultima sarebbe associata a piante del genere Nothofagus e della famiglia delle Fagaceae, mentre Phenacoleachia australis sarebbe associata ad Asteraceae del genere Pleurophyllum. Entrambe le specie sono presenti esclusivamente nell'Isola del Sud e in alcune isole minori dell'arcipelago della Nuova Zelanda.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scales in a Family/Genus Query Results, in Scale Families, Agricultural Service Research, US Department of Agriculture. URL consultato il 14-11-2008 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2008). (In inglese).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi