Phelsuma robertmertensi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Phelsuma robertmertensi
Phelsuma robertmertensi juvenile.jpg
Giovanile di Phelsuma robertmertensi
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Lepidosauromorpha
Superordine Lepidosauria
Ordine Squamata
Sottordine Sauria
Infraordine Gekkota
Famiglia Gekkonidae
Genere Phelsuma
Specie P. robertmertensi
Nomenclatura binomiale
Phelsuma robertmertensi
Meier, 1980

Phelsuma robertmertensi distribution.png

Phelsuma robertmertensi Meier, 1980 è un piccolo sauro della famiglia Gekkonidae, endemico delle isole Comore.[2]

L'epiteto specifico è un omaggio all'erpetologo tedesco Robert Mertens (1894–1975).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo geco raggiunge lunghezze di 11 cm.[2]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

È una specie ovipara.[2]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È un endemismo dell'isola di Mayotte, Dipartimento d'oltremare della Repubblica francese, appartenente all'arcipelago delle isole Comore.[1]

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List classifica P. robertmertensi come specie in pericolo di estinzione (Endangered).[1]

La specie è inserita nella Appendice II della Convention on International Trade of Endangered Species (CITES).[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Hawlitschek, O. & Glaw, F. 2011, Phelsuma robertmertensi, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2018.2, IUCN, 2018. URL consultato il 18 dicembre 2016.
  2. ^ a b c (EN) Phelsuma robertmertensi, in The Reptile Database. URL consultato il 18 dicembre 2016.
  3. ^ (EN) Phelsuma robertmertensi [collegamento interrotto], in UNEP-WCMC Species Database: CITES-Listed Species, 2011. URL consultato il 18 dicembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili