Pezzi unici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pezzi unici
Pezzi unici.png
PaeseItalia
Anno2019
Formatoserie TV
Generedrammatico, giallo
Stagioni1
Episodi12
Durata50 min (episodio)
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreCinzia TH Torrini, Fabrizio Lucherini, Donatella Diamanti
RegiaCinzia TH Torrini
SoggettoCinzia TH Torrini, Fabrizio Lucherini, Donatella Diamanti
SceneggiaturaIsabella Aguilar, Donatella Diamanti, Fabrizio Lucherini, Cinzia TH Torrini
Interpreti e personaggi
FotografiaRoberto Meddi
MontaggioDaniel De Rossi
MusicheSavio Riccardi
ScenografiaStefano Giambianco (scenografo) Diego Ricci, Antonella Vilella (arredatori)
CostumiPaola Bonucci
TruccoGiovanna Iacoponi (truccatrice), Mauro Tamagnini (parrucchiere)
Effetti specialiPasquale Catalano, Fabio Traversari
ProduttoreDaria Hesemberger, Filippo Rizzello, Ralph Palka, Fabrizio Donvito, Marco Cohen, Benedetto Habib
Produttore esecutivoPatrick Carrarin, Daniel Campos Pavoncelli
Casa di produzioneRai Fiction, Indiana Production, Cassiopea Film Production
Prima visione
Dal17 novembre 2019
Al22 dicembre 2019
Rete televisivaRai 1

Pezzi unici è una serie televisiva italiana del 2019 diretta da Cinzia TH Torrini.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Vanni Bandinelli è uno stimato artigiano fiorentino proprietario di una bottega che la sua famiglia tramanda da generazioni; se come falegname e restauratore non ha eguali, come padre ha invece commesso molti errori. Due mesi dopo la misteriosa morte del figlio Lorenzo, che aveva superato la tossicodipendenza e aveva trovato lavoro in una casa-famiglia, si ritrova ad avere a che fare con cinque scapestrati giovani per i quali lo stesso Lorenzo aveva avviato un laboratorio di falegnameria intitolato Pezzi unici (poiché considerava ognuno come un pezzo uscito dalle mani di un artigiano). Mentre aiuta questi giovani a superare il passato facendo leva sulla funzione salvifica del lavoro manuale, e sospettando che sappiano più cose su Lorenzo di quanto vogliano far credere, Vanni ricostruisce poco a poco (anche grazie a frequenti flashback) i drammi personali vissuti da ciascuno di loro e il mistero che si cela dietro l'omicidio del figlio.[1][2]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Pezzi unici.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni "Vanni" Bandinelli: maestro artigiano del legno, vive la sua vita praticamente all'interno della rinomata bottega di famiglia; il suo talento è frutto di tanta disciplina e duro lavoro. Sarà proprio il suo carattere rigoroso e intransigente, però, a rovinare il legame col figlio Lorenzo, divenuto per un certo periodo tossicodipendente e morto precocemente in circostanze poco chiare. Il senso di colpa scaturito dal fatto di non averlo mai compreso fino in fondo farà sì che Vanni accetti di portare avanti il progetto riabilitativo avviato da Lorenzo per cinque ragazzi di una casa-famiglia, per i quali l'uomo diventerà una sorta di padre putativo.
  • Anna Berardi: direttrice di una casa-famiglia, si batte per offrire un'opportunità di riscatto tramite l'assunzione di responsabilità, convinta che sia questa, e non la punizione, a rendere consapevoli degli sbagli commessi. Quando era poco più di un'adolescente, sua sorella minore scomparve nel nulla e, sebbene non abbia alcuna colpa dell'accaduto, al dolore ha aggiunto il senso di colpa. L'incontro con Vanni le darà la forza necessaria per affrontare questo fantasma del passato.
  • Chiara Fanti: moglie di Vanni. Ha conquistato il marito vincendo le sue resistenze in merito alla differenza d'età (essendo lui più grande di 10 anni) grazie alla sua bellezza e determinazione. La morte del figlio Lorenzo, però, mette in seria crisi il loro rapporto.
  • Lapo: un ragazzo di 19 anni che si lascia facilmente prendere dall'ira. Ha perso il padre artigiano a soli 7 anni, ha una madre tossicodipendente e un patrigno spacciatore. Nel profondo Lapo è un ragazzo dal cuore grande che spera di poter mostrare i propri sentimenti senza temere di essere aggredito e umiliato; la sua tenera storia d'amore e rispetto reciproco con Valentina mette in luce questo lato del suo carattere.
  • Erica Giordani: ha 19 anni ed è la figlia secondogenita di una ricca coppia dell'alta borghesia fiorentina. È considerata la pecora nera della famiglia, da cui è sempre trattata con esigenza e anaffettività e che l'ha affidata alla casa-famiglia in seguito ad un atto di vandalismo (nato come estremo tentativo di ribellione). Tutto questo l'ha portata a diventare cinica e a cercare l'affetto mancato in relazioni sbagliate che non hanno fatto altro che acuire la sua frustrazione. Ha un grande talento per il disegno.
  • Elia Forti: ha 21 anni e sta portando avanti un percorso di disintossicazione. In poco tempo la sua passione per la musica, che lo ha portato a diventare il batterista in una band, si è trasformata in una carriera di alto livello: tuttavia, non è riuscito a reggere il peso dell'improvviso successo e ha finito per rifugiarsi nella droga. Schivo e introverso, cerca di rimettersi in gioco e spezzare il circolo vizioso che l'ha tenuto prigioniero.
  • Jess: ha 20 anni ed è stata condannata per furto. Il suo complice, l'uomo che ha amato e che l'ha trasformata in una ladra professionista, è invece finito in carcere, ma anche così continua a farle paura. Jess vorrebbe smettere di rubare ma non ci riesce: quell'uomo violento le ha tolto la fiducia nei confronti sia degli altri che in se stessa.
  • Valentina: ha 17 anni ed è l'unica sulla quale non pende una condanna, trovandosi nella casa-famiglia dopo svariati affidi fallimentari. Dietro l'aspetto d'angelo si nasconde una terribile storia di abusi: i suoi genitori la costringevano a prostituirsi. Benché abbia provato a rimuovere questi ricordi, si sente ancora sporca e indegna, piena di vergogna e paura. La relazione con Lapo l'aiuta a superare questi momenti.
  • Beatrice Corsi: figlia unica di Marcello, migliore amico di Vanni, aiuta il padre lavorando come saldatrice; ha un carattere fiero e la testa sulle spalle. S'innamora a prima vista di Elia, cosa che lascia contrariato suo padre.
  • Lorenzo Bandinelli: figlio di Vanni e Chiara, è morto due mesi prima dell'inizio della storia. Ha avuto fin da piccolo un rapporto molto conflittuale con il padre, il quale l'ha iniziato precocemente all'artigianato anziché alla pittura, vera vocazione di Lorenzo; la rottura definitiva col padre avviene quando inizia a drogarsi. Una volta riuscito a disintossicarsi, decide di dedicarsi al recupero di ragazzi problematici avviando un corso di falegnameria che verrà "ereditato" da Vanni.
  • Carlo Fanti: fratello minore di Chiara, di professione antiquario; affascinante e ricco, ama l'arte, la bella vita e le belle donne. Il suo rapporto col cognato Vanni somiglia più a quello padre-figlio. Fa di tutto affinché la sorella e Vanni rinsaldino il loro rapporto e affrontino uniti il dolore per la scomparsa del figlio.
  • Marcello Corsi: di professione fabbro, è il migliore amico di Vanni; vedovo da molti anni, ha un'unica figlia, Beatrice, per la quale cerca di essere il miglior genitore possibile. È piuttosto burbero e diffidente.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le scene sono state riprese tra Roma e dintorni, Firenze e Prato. La via degli artigiani per esempio è via Luigi Muzzi a Prato, con la bottega di Vanni nella cappelleria Teresa e quella del fabbro nella gioielleria Tani; a Firenze, oltre alle panoramiche, sono state girate alcune scene nell'abbazia di San Miniato al Monte, nel cenacolo di Andrea del Sarto, all'antico setificio fiorentino Lisio, a palazzo Corsini al Parione, alla villa di Maiano e nella galleria Bellini. Nei dintorni di Roma si trovano il "monastero" (l'abbazia di San Giovanni in Argentella), il centro ippico di Cerveteri[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Pezzi unici, su Rai Ufficio Stampa, 12 novembre 2019. URL consultato il 26 novembre 2019.
  2. ^ Stefania Zizzarri, Sergio Castellitto e Giorgio Panariello in “Pezzi unici”, su TV Sorrisi e Canzoni, 13 novembre 2019. URL consultato il 26 novembre 2019.
  3. ^ Le location sono elencate nei titoli di coda [1]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]