Petritoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Petritoli
comune
Petritoli – Stemma Petritoli – Bandiera
Petritoli – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Marche.svg Marche
ProvinciaProvincia di Fermo-Stemma.png Fermo
Amministrazione
SindacoLuca Pezzani (centro-destra) dal 5-6-2016 (2º mandato dal 4-10-2021)
Territorio
Coordinate43°04′01.56″N 13°39′21.78″E / 43.0671°N 13.65605°E43.0671; 13.65605 (Petritoli)Coordinate: 43°04′01.56″N 13°39′21.78″E / 43.0671°N 13.65605°E43.0671; 13.65605 (Petritoli)
Altitudine358 m s.l.m.
Superficie24 km²
Abitanti2 214[1] (31-1-2021)
Densità92,25 ab./km²
FrazioniMoregnano, Valmir
Comuni confinantiCarassai (AP), Monte Giberto, Monte Vidon Combatte, Montefiore dell'Aso (AP), Monterubbiano, Ponzano di Fermo
Altre informazioni
Cod. postale63848
Prefisso0734
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT109031
Cod. catastaleG516
TargaFM
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)[2]
Cl. climaticazona D, 2 058 GG[3]
Nome abitantipetritolesi
Patronosan Giovanni Battista
Giorno festivo24 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Petritoli
Petritoli
Petritoli – Mappa
Posizione del comune di Petritoli nella provincia di Fermo
Sito istituzionale

Petritoli è un comune italiano di 2 214 abitanti[1] della provincia di Fermo nelle Marche.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Petritoli deriverebbe dalla fusione dei tre castelli di Petrosa, Petrania e Petrollavia, ma l'etimologia è controversa, in quanto tali nomi sono riferibili a tre borghi e relative vie, costruiti fuori le mura del castello.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Petritoli fu fondata da monaci farfensi nel X secolo con il nome di Castel Rodolfo. Passata sotto Transarico barone di Saltareccia, fu ceduta al vescovo di Fermo nel 1055. Dal 1198, si governò con propri statuti fino alla conquista, avvenuta nel 1250, di Federico II che la cedette a Fermo, alleata imperiale. Dopo alterne vicende, che videro assedi e distruzioni, alternati a periodi di relativa autonomia con periodi di sottomissione a Fermo, sotto Napoleone ebbe il titolo di Cantone, partecipando attivamente ai successivi moti risorgimentali.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma del Comune di Petritoli è stato concesso con decreto del presidente della Repubblica del 28 settembre 2007.[4]

«Di rosso, alla fascia diminuita di argento, caricata di tre losanghe coricate di azzurro, accompagnata in capo dalla croce patente scorciata di argento, in punta dai tre colli all'italiana uniti di verde, il centrale più alto e più largo, fondati in punta. Ornamenti esteriori da Comune.»

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Tre archi ogivali

Attraverso tre archi ogivali ottocenteschi, racchiusi entro due torrioni del XV secolo, si accede al paese antico.

L'ex convento delle Clarisse, ora Palazzo Comunale, conserva in una sala dell'interno un coro ligneo del XVII secolo.

Torre civica
Teatro dell'Iride

La Torre civica, venne realizzata nell'ottocento sovrapponendo tre diverse piante: una basamento quadrato a bugnato, un soprastante corpo ottagonale e uno rotondo terminale coronato da cupolino, entrambi in muratura di mattoni. Nel corso principale si trova il novecentesco Palazzo Vitali, in stile gotico-veneziano. Accanto vi è il teatro dell'Iride (1873-77), costruito su disegno dell'architetto Giuseppe Sabbatini e inaugurato il 20 Maggio 1877. Il progetto del piccolo teatro è ispirato al Teatro della Fortuna di Fano. Chiuso nel 1957 per motivi di sicurezza, fu riaperto nella primavera del 1982 dopo lavori di restauro.[5]

Fuori dal centro storico, si trova l'ex convento dei Minori Osservanti, ora adibito a poliambulatorio, l'annessa chiesa, con soffitto settecentesco a cassettoni ottagonali istoriati con tempere a tuorlo d'uovo, conserva all'interno un organo del Callido.

La frazione di Moregnano, Comune fino al 1869, è strutturato come un insediamento fortificato; mentre la frazione Valmir si trova lungo la strada statale 433 della Val d'Aso.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2012 il borgo marchigiano è rifiorito grazie al turismo europeo: coppie francesi, tedesche e olandesi hanno scelto Petritoli come cornice per le proprie nozze favorendo notevolmente il rilancio dell'economia locale.[7]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
9 giugno 1988 7 giugno 1993 Romualdo Monaldi Partito Liberale Italiano Sindaco [8]
7 giugno 1993 28 aprile 1997 Eugenio Monaldi Indipendente Sindaco [8]
28 aprile 1997 14 maggio 2001 Achille Maccaferro Indipendente Sindaco [8]
14 maggio 2001 28 maggio 2006 Achille Maccaferro Lista civica Sindaco [8]
30 maggio 2006 16 maggio 2011 Luca Tomassini Lista civica Sindaco [8]
16 maggio 2011 5 giugno 2016 Luca Tomassini Lista civica Insieme per Petritoli Sindaco [8]
5 giugno 2016 3 ottobre 2021 Luca Pezzani Lista civica Insieme per Petritoli Sindaco [8]
4 ottobre 2021 in carica Luca Pezzani Lista civica Insieme per Petritoli Sindaco [8]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Petritoli è gemellato con:

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Fa parte dell'area vasta n. 4 di Fermo, dell'Azienda sanitaria unica regionale delle Marche (A.S.U.R. Marche).

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio a 11[modifica | modifica wikitesto]

La squadra di calcio è l'A.S.D. Petritoli 1960 che milita nel girone G marchigiano di 2ª Categoria. È nata nella stagione 1960-1961.

Inoltre nel paese ha sede e disputa le partite casalinghe la SPES Valdaso che è una squadra di calcio che milita in Seconda Categoria che rappresenta un'unione tra vari paesi della Valdaso, ed è completa di settore giovanile.

Calcio a 5[modifica | modifica wikitesto]

Il paese ha due squadre di calcio a 5, il Petritoli C5 e il Real Patritoli C5, entrambe disputano il campionato CSI.

Basket[modifica | modifica wikitesto]

La Nuova Petritoli Basket ha un settore giovanile che nel 2012-2013 si è esteso ai paesi di Ponzano di Fermo, Montegiorgio e oltre a Petritoli anche a Falerone.

Pallavolo[modifica | modifica wikitesto]

La Folly Volley A.S.D. disputa, oltre ai campionati femminili giovanili di mini-volley e under 13, il campionato provinciale di 1ª divisione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 gennaio 2021.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Petritoli (Ascoli Piceno) D.P.R. 28.09.2007 concessione di stemma e gonfalone, su presidenza.governo.it. URL consultato il 26 settembre 2021.
  5. ^ Comune di Petritoli, su www.comune.petritoli.fm.it. URL consultato il 15 settembre 2021.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Petritoli, il paesino che è rinato grazie ai matrimoni degli stranieri - Corriere.it
  8. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN245857235
Marche Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che parlano delle Marche