Peter Wrolich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Peter Wrolich
Peter Wrolich 20070824.jpg
Dati biografici
Nazionalità Austria Austria
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 2010
Carriera
Squadre di club
1999-2008 Gerolsteiner
2009-2010 Milram
Nazionale
1996-2010 Austria Austria
 

Peter Wrolich (Vienna, 30 maggio 1974) è un ex ciclista su strada austriaco. Professionista dal 1999 al 2010, ha partecipato a cinque Tour de France e con la nazionale tedesca a due edizioni dei Giochi olimpici e a otto campionati del mondo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Professionista dal 1999, militò nella Gerolsteiner fino al 2008, anno in cui la formazione tedesca si sciolse. Dall'anno seguente entrò a far parte del Team Milram. Al termine della stagione 2010, con la chiusura della formazione tedesca, si ritira dall'attività.[1]

Ha concluso quattro Tour de France, ottenendo come miglior piazzamento un secondo posto nella terza tappa del Tour 2005. Nel corso del Tour 2009 fu colpito da un virus gastrointestinale, per cui fu costretto ad abbandonare la corsa, non prendendo il via alla tredicesima tappa.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2ª tappa Wenen-Rabenstein-Gresten-Wenen
  • 1999 (Gerolsteiner, una vittoria)
2ª tappa Tour de l'Avenir
  • 2001 (Gerolsteiner, una vittoria)
Classifica generale Herald Sun Tour
  • 2002 (Gerolsteiner, due vittorie)
Rund um Köln
6ª tappa Sachsen-Tour International (Dresda)
  • 2004 (Gerolsteiner, una vittoria)
Rund um die Hainleite
  • 2005 (Gerolsteiner, una vittoria)
2ª tappa Tour de Georgia (Rome)

Altre vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Wien Radfast

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2004: 113º
2005: 146º
2006: 135º
2007: 133º
2009: non partito (13ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2002: 52º
2003: 149º
2004: 33º
2005: 24º
2010: 115º
2002: 19º
2004: 103º
2005: 58º
2006: 57º
2002: 23º
2005: 64º
2007: 49º
2008: 65º
2010: 58º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lorenzo Storti, Peter Wrolich appende la bicicletta al chiodo in spaziociclismo.it, 20 novembre 2010. URL consultato il 20-11-2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]