Peter Thiel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Peter Andreas Thiel

Peter Andreas Thiel (Francoforte, 11 ottobre 1967) è un imprenditore tedesco naturalizzato statunitense.

Cofondatore di PayPal, è considerato una delle persone più ricche del mondo secondo Forbes e uno dei pochi miliardari apertamente gay.[1] Attivista per il movimento LGBT, è uno dei primi investitori esterni di Facebook.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato nell'allora Germania Occidentale da genitori tedeschi; a causa del lavoro del padre, Klaus, ingegnere chimico, la famiglia lo segue negli spostamenti da città e continente. A un anno, la famiglia si trasferisce a Cleveland; poi in Africa, dove Peter cambia sette scuole elementari. Primeggia a scuola, a 6 anni impara il gioco degli scacchi, divenendo uno dei primi 10 campioni d'America. Appassionato lettore di fantascienza, è un allievo eccezionale, soprattutto in Matematica. Scopre Ayn Rand e diventa un ammiratore di Ronald Reagan.

All'Università di Stanford si laurea in Filosofia e consegue una specializzazione in Legge; Appartenente al Partito Libertariano, ha appoggiato Ron Paul alle elezioni presidenziali statunitensi del 2008 e Mitt Romney nel 2012. Thiel si schiera apertamente nel 2016 per il candidato Donald Trump, partecipando alla Convention del Partito Repubblicano di luglio, dove nel suo discorso si dichiara «fiero di essere gay» e«fiero di essere repubblicano». Dopo l'elezione di Trump, egli è nominato membro della sua squadra di transizione.

Thiel fu uno dei produttori del film Thank You for Smoking.[3] È credente e membro del Bilderberg.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Meet The World's LGBT Billionaires, su Forbes, 3 marzo 2014.
  2. ^ (EN) Jacob Weisberg, Turn on, Start Up, Drop Out, su Slate, 16 ottobre 2010.
  3. ^ (EN) VC's New Math: Does Less = More?, su The Wall Street Journal, 29 dicembre 2007.
  4. ^ (EN) Peter Thiel: ‘We attribute too much to luck. Luck is an atheistic word for God’, su The Guardian, 21 settembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN31258092 · LCCN: (ENn96029353 · GND: (DE1059722305