Pesello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Pesello nelle Vite di Vasari

Giuliano d'Arrigo, detto il Pesello (Firenze, 13671446), è stato un pittore italiano.

La sua figura, nota dalle fonti antiche, è piuttosto oscura, nonostante si conoscano alcuni documenti che lo riguardano, ricostruiti da Ugo Procacci nel 1960. Si sa che nel 1416 aveva costituito una compagnia di pittori e che nel 1420 fu tra i partecipanti al concorso per la cupola del Duomo.

Non si conosce alcuna opera certa di sua mano. Federico Zeri gli ha assegnato la Madonna dell'Umiltà degli Uffizi (attribuzione contesa con Masolino), due frammenti con Teste di sante oggi a Gloucester, una testa forse di Madonna in collezione Schuster a Milano e un dipinto a Rotterdam, che costituirebbero un corpous di un artista dallo stile elegante e calligrafico, aggiornato alle delicatezze dello stile gotico internazionale.

A lui sono attribuite anche alcune decorazione in opere di Filippo Brunelleschi, come i cieli stellati della Sagrestia Vecchia e della cappella dei Pazzi.

Suo nipote, figlio di sua figlia, fu il pittore Pesellino.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN95836710 · ULAN (EN500025160
Arte Portale Arte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Arte