Pesca tabacchiera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Pesca Tabacchiera dell'Etna)
Prunus persica var. Platycarpa.
Cassetta di pesche tabacchiera.
Il fiore.

La 'pesca tabacchiera',detta anche platicarpa o piatta (Prunus persica var. platycarpa), è una cultivar di pesca diffusa in vari continenti. A polpa bianca è nota per essere di qualità nettamente superiore a quella delle più diffuse pesche sferiche, rispetto alle quali ha un contenuto zuccherino molto più alto[senza fonte].

La denominazione "Saturnia" o "Saturnina" corrisponde invece a marchi commerciali dell'azienda agricola Eleuteri di Civitanova Marche, che li usa per contraddistinguere la propria produzione di pesca praticarpa e le varietà di cui di cui detiene diritti esclusivi. [1]

Di dimensione medio piccola, dalla forma schiacciata come una tabacchiera e dal sapore intenso ma dolce, ha polpa morbida e molto profumata. Se ne ricavano anche gelati e granite, ed ha una grande versatilità in cucina, dove si adatta con successo a piatti sia di pesce che di carne.[2]

Nel 1869 la pesca tabacchiera venne introdotta dalla Cina negli Stati Uniti con buoni risultati di produzione, fino a diventare molto popolare negli anni novanta del Novecento.[3]

In Italia è tradizionalmente coltivata in Sicilia, nei comuni di Adrano, Biancavilla, Bronte, Maniace, Mojo Alcantara e Roccella Valdemone. Dalla fine degli anni '80 del secolo scorso si è molto diffusa anche nelle Marche, dove è conosciuta come Saturnia o Saturnina e viene coltivata sulle colline della vallata del fiume Chienti tra i comuni di Montecosaro e Civitanova Marche.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marchi nazionali italiani "Saturnia" reg. n.1377657; "Saturnina" reg.n. 1377658, entrambi registrati presso UIBM, Roma, 29 novembre 2010.
  2. ^ (EN) Ugo Bellesi (pag 22,23), I piatti di celebri chef si esaltano con la pesca Saturnia (PDF), su www.accademiaitalianacucina.it, Accademia Italiana della Cucina. URL consultato il 20 Aprile 2015.
  3. ^ (EN) Peaches, su www.vivatierra.com. URL consultato il 6 agosto 2012.
  4. ^ (EN) Marco Eleuteri, Pesche platicarpa, l'evoluzione della specie dalla Tabacchiera alla Saturnia, Fresh Plaza. URL consultato il 28 maggio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]