Persone-Animali-Natura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Persone Animali Natura)
Jump to navigation Jump to search
Persone-Animali-Natura
(PT) Pessoas–Animais–Natureza (PAN)
StatoPortogallo Portogallo
SedeLisbona
Fondazione22 maggio 2009
IdeologiaAnimalismo
Ambientalismo
CollocazioneCentro-sinistra
Partito europeoAnimal Politics EU
Gruppo parl. europeoVerdi Europei - Alleanza Libera Europea
Seggi
1 / 230
 (2015)
Seggi
1 / 21
 (2019)
Sito web

Persone-Animali-Natura (in portoghese: Pessoas-Animais-Natureza - PAN) è un partito politico portoghese. Fondato il 22 maggio 2009 sotto il nome di Partito per gli Animali (Partido pelos Animais - PPA) e registrato il 13 gennaio 2011 come Partito per gli Animali e la Natura (Partido pelos Animais e pela Natureza), ha assunto l'odierna denominazione nell'aprile 2014.

Il partito è particolarmente impegnato per i diritti degli animali e la conservazione della natura: concepisce gli animali come "persone", intende riconoscere agli stessi una propria personalità giuridica, richiede punizioni più severe per fatti di crudeltà sugli animali, propone l'abolizione di giardini zoologici, corride, corse di cavalli e caroselli con animali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente presieduto dal filosofo e scrittore Paulo Borges, il partito ha fatto il suo debutto in occasione delle elezioni legislative del 2011, nelle quali ha ottenuto l'1,04% dei voti. Alle elezioni regionali a Madera, tenutesi nello stesso anno, ha raggiunto il 2,13% dei voti e ha conseguito un seggio nel parlamento regionale.[1]

Nelle elezioni legislative del 2015, il partito ha ottenuto l'1,39% dei voti, risultando la quinta forza politica del Paese, ottenendo un seggio nella circoscrizione di Lisbona[2].

Il partito si è presentato anche alle elezioni europee del 2019 riuscendo a raccogliere 168.501 voti, pari al 5,46%.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata, su eleicoes.mj.pt. URL consultato il 22 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2014).
  2. ^ http://www.dinheirovivo.pt/Economia/politica/interior.aspx?content_id=4817094

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]