Personaggi di Umineko no naku koro ni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Umineko no naku koro ni.

In questa voce sono presenti tutti i personaggi che appaiono nella serie Umineko no naku koro ni della 07th Expansion. La storia si svolge principalmente durante il lasso di tempo del 4 e 5 ottobre 1986 su una piccola isola di circa 10 km di nome Rokkenjima (六軒島?), posseduta e abitata da Kinzo, il capo della ricca famiglia Ushiromiya.

Kinzo è in fin di vita e otto dei suoi parenti arrivano sull'isola per l'annuale riunione familiare, dove gli adulti pianificano di discutere sulla spartizione dell'eredità del padre in previsione della sua morte. Sull'isola ci sono anche altri tre familiari, cinque domestici e il medico personale di Kinzo. Dopo l'arrivo degli otto parenti, un tifone intrappola tutti sul luogo e subito dopo iniziano a verificarsi strani avvenimenti e orrendi omicidi.

Famiglia Ushiromiya[modifica | modifica sorgente]


 
 
Beatrice Castiglioni
 
 
 
 
Kinzo
 
 
 
 
 
 
???
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Lion
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Beatrice
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Krauss
 
 
 
Natsuhi
 
Eva
 
 
 
Hideyoshi
 
Rudolf
 
 
 
Kyrie
 
Rosa
 
 
 
???
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Jessica
 
 
 
 
 
 
 
George
 
 
 
 
 
Battler
 
Ange
 
 
 
 
 
Maria
 
 
 



I membri della famiglia Ushiromiya, presenti sull'isola dall'inizio della novel, sono dodici e sono distribuiti in base alla gerarchia familiare. Al vertice c'è il capofamiglia Kinzo. Seguono in ordine i suoi figli: il primogenito Krauss, la secondogenita Eva, il secondo figlio Rudolf e la seconda figlia Rosa. Quindi i nipoti, che sono ordinati in base ai loro genitori: Jessica, figlia di Krauss, George, figlio di Eva, Battler, figlio di Rudolf, e Maria, figlia di Rosa. Infine gli sposi dei figli: Natsuhi, moglie di Krauss, Hideyoshi, marito di Eva, e Kyrie, moglie di Rudolf. Questi però, non avendo lo stesso sangue del capofamiglia, non possono portare lo stemma della famiglia Ushiromiya: l'aquila mono-alata (片翼の鷲 katayoku no washi?).[1]

I nomi dei discendenti di Kinzo hanno tutti uno stile occidentale. Infatti mentre i nomi stranieri sono scritti normalmente in katakana, quelli dei figli e nipoti di Kinzo usano un suono simile al kanji. L'unica eccezione è Battler (戦人?), che viene pronunciato (ばとら Batora?) invece della pronuncia data dai kanji che compongono il suo nome, ovvero (せんと Sento?).

Capofamiglia[modifica | modifica sorgente]

  • Kinzo Ushiromiya (右代宮 金蔵 Ushiromiya Kinzō?)
Kinzo Ushiromiya
Nome orig. 金蔵 右代宮 (Kinzō Ushiromiya)
Alter ego

Goldsmith

1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Mugihito
Daisuke Ono (da giovane)
Sesso Maschio
Parenti
  • Famiglia Ushiromiya

È il capofamiglia degli Ushiromiya. È un appassionato dell'occulto ed è interessato all'occidente. Secondo la visita del dottor Nanjo gli rimangono tre mesi di vita.

A causa della sua polidattilia ha sei dita su entrambi i piedi. Tramite questo particolare viene facilmente identificato dai parenti quando il suo volto non è riconoscibile, come in Legend of the golden witch dove il suo cadavere viene ritrovato carbonizzato.

Passa quasi tutte le giornate senza mai uscire dal suo studio, fornito di bagno, cucina, letto ed altre comodità. Secondo i domestici, in quei vari casi che lo vedono uscire, si dirige verso la villa segreta di nome Kuwadorian nascosta nella foresta dell'isola.

Ha salvato la famiglia in un periodo di crisi dopo il terremoto nel Kantō acquisendo velocemente una grande quantità di oro. Secondo la sua versione, la strega dorata si era mostrata a lui e gli aveva proposto un patto: lei gli avrebbe dato 10 tonnellate di oro puro se egli gliele avesse restituite insieme alla sua anima e a tutti gli interessi.

Profondamente innamorato della strega Beatrice, ha dedicato gran parte della sua vita al culto della magia nera, tanto da diventare un abile mago conosciuto sotto il nome di Goldsmith.

È pronto a sacrificare l'intera famiglia per raggiungere il suo obiettivo: resuscitare Beatrice con la cerimonia descritta sull'epigrafe.

Famiglia del primogenito[modifica | modifica sorgente]

  • Krauss Ushiromiya (右代宮 蔵臼 Ushiromiya Kurausu?)
Krauss Ushiromiya
Nome orig. 蔵臼 右代宮 (Kurausu Ushiromiya)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Jūrōta Kosugi
Sesso Maschio
Parenti
  • Natsuhi Ushiromiya
  • Jessica Ushiromiya

È il primogenito di Kinzo. Essendo il più grande dei quattro fratelli, gestisce l'annuale riunione di famiglia.

È un investitore immobiliare, ma non riesce a prevedere i tempi e perde spesso molti soldi venendo fortemente criticato.

Tuttavia è interessato allo sviluppo di un resort e non chiede alcun prestito. Proprio per tale motivo i fratelli lo accusano di utilizzare il patrimonio paterno come risorsa personale per i suoi scopi economici.

Da Alliance of the golden witch viene anche accusato di aver nascosto la morte del capofamiglia per evitare la distribuzione dell'eredità.

Poiché è stato designato fin dalla nascita in quanto uomo come futuro capofamiglia, ha una grande competizione con i fratelli, in particolare con la sorella Eva.

Ha il compito di badare a Kinzo e quindi vivere su Rokkenjima.

  • Natsuhi Ushiromiya (右代宮 夏妃 Ushiromiya Natsuhi?)
Natsuhi Ushiromiya
Nome orig. 夏妃 右代宮 (Natsuhi Ushiromiya)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Emi Shinohara
Sesso Femmina
Parenti
  • Krauss Ushiromiya
  • Jessica Ushiromiya

È la moglie di Krauss. Gestisce la famiglia Ushiromiya al posto del marito, il quale non ci presta attenzione, ed organizza gli orari e i compiti dei domestici. Ogni anno si preoccupa anche delle preparazioni per la riunione di famiglia.

Non ha il diritto di portare il simbolo della famiglia (l'aquila mono-alata) sui vestiti o sulla pelle, ma in Legend of the golden witch Kinzo afferma nel suo studio personale di ritenerla migliore del suo primogenito Krauss.

Sostiene costantemente il marito ed è molto orgogliosa, tanto da arrabbiarsi davanti alle accuse dei fratelli alla riunione.

Ha un forte senso di responsabilità, ma il suo aiuto non viene apprezzato dal marito.

Tiene molto alla figlia Jessica e la riprende spesso per il suo linguaggio rozzo e per il suo comportamento da maschio.

È ossessionata dalla perfezione e soffre spesso di emicrania.

  • Jessica Ushiromiya (右代宮 朱志香 Ushiromiya Jeshika?)
Jessica Ushiromiya
Nome orig. 朱志香 右代宮 (Jeshika Ushiromiya)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Marina Inoue
Sesso Femmina
Parenti
  • Krauss Ushiromiya
  • Natsuhi Ushiromiya

È la figlia di Krauss e Natsuhi. Ha un carattere forte ed è piuttosto rude.

È nata con i bronchi deboli ed ha spesso dei forti e lunghi attacchi di asma.

Dovrebbe essere la futura capofamiglia, in quanto è l'unica figlia di Krauss. Tuttavia non è interessata né all'eredità né al posto di successore di Kinzo.

Odia i genitori perché l'hanno costretta a vivere su un'isola solitaria come Rokkenjima, ma in realtà nasconde solo superficialmente il suo affetto per loro.

È innamorata dell'unico adolescente sull'isola, ovvero il domestico Kanon, il quale confessa di ricambiare il suo amore solo in Dawn of the golden witch.

Porta sempre con sé due tirapugni ed ha una notevole forza fisica quando li usa.

Famiglia della secondogenita[modifica | modifica sorgente]

  • Eva Ushiromiya (右代宮 絵羽 Ushiromiya Eba?)
Eva Ushiromiya
Nome orig. 絵羽 右代宮 (Eba Ushiromiya)
Alter ego

Eva-Beatrice

1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Miki Itō
Sesso Femmina
Parenti
  • Hideyoshi Ushiromiya
  • George Ushiromiya

È la secondogenita di Kinzo e la figlia più grande.

Odia il fratello Krauss poiché è stato designato come futuro capofamiglia pur essendo meno intelligente di lei. Per questo motivo gli si oppone in qualsiasi questione o decisione.

Avrebbe dovuto perdere il suo cognome sposandosi con Hideyoshi, ma questo accettò di entrare nel registro degli Ushiromiya conoscendo i desideri della moglie e permettendo così a lei e al figlio di rimanere col nome della sua famiglia.

Ai suoi occhi il figlio George, essendo maschio ed avendo l'età maggiore tra i cugini, è il favorito a diventare il prossimo capofamiglia.

Ha una seconda personalità caratterizzata dalla presenza della strega Eva-Beatrice, ovvero la sua controparte giovane nata dalle sue aspirazioni e dalla rabbia di essere ritenuta inferiore al fratello solo perché donna.

  • Hideyoshi Ushiromiya (右代宮 秀吉 Ushiromiya Hideyoshi?)
Hideyoshi Ushiromiya
Nome orig. 秀吉 右代宮 (Hideyoshi Ushiromiya)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Masashi Hirose
Sesso Maschio
Parenti
  • Eva Ushiromiya
  • George Ushiromiya

È il marito di Eva. Ha perso i suoi parenti nella seconda guerra mondiale.

Per permettere alla moglie di rimanere col cognome della sua famiglia, è entrato nel registro degli Ushiromiya con il matrimonio.

Aiutò sua moglie ad invidiare ed odiare meno il fratello Krauss quando la conobbe da ragazzo, diventando col passare del tempo una specie di talismano anti Eva-Beatrice.

Ha creato da zero una catena di ristoranti fast food di successo di cui egli è il capo. Durante gli eventi narrati però ha bisogno di una grande quantità di denaro per riacquistare da alcune persone le azioni della sua azienda.

Parla con un falso accento del Kansai, ed afferma di essere troppo imbarazzato per usarlo davanti a coloro che realmente provengono da quella zona del Giappone.

È sempre ottimista e di buon umore, probabilmente perché non possiede i geni maligni della famiglia Ushiromiya.

  • George Ushiromiya (右代宮 譲治 Ushiromiya Jōji?)
George Ushiromiya
Nome orig. 譲治 右代宮 (Jōji Ushiromiya)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Kenichi Suzumura
Sesso Maschio
Parenti
  • Hideyoshi Ushiromiya
  • Eva Ushiromiya

È il figlio di Eva e Hideyoshi. Porta il cognome della madre.

Pur essendo ancora giovane, dimostra una grande saggezza ed esperienza. È apprezzato da tutti i membri della famiglia e viene ritenuto a tutti gli effetti come un adulto.

Poiché mira ad ottenere una certa indipendenza il prima possibile, è già un apprendista della compagnia del padre e studia costantemente per avere informazioni sul commercio e sui prodotti.

Ha ereditato dalla madre la forza nel combattimento, dal padre l'intelligenza e la calma. Con questi elementi riesce facilmente a gestire ogni situazione.

Essendo il più anziano dei quattro cugini, funge tra questi da pacificatore.

È innamorato della domestica Shannon, con la quale è fidanzato da un anno.

Famiglia del secondo figlio[modifica | modifica sorgente]

  • Rudolf Ushiromiya (右代宮 留弗夫 Ushiromiya Rudorufu?)
Rudolf Ushiromiya
Nome orig. 留弗夫 右代宮 (Rudorufu Ushiromiya)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Rikiya Koyama
Sesso Maschio
Parenti
  • Asumu Ushiromiya
  • Battler Ushiromiya
  • Kyrie Ushiromiya
  • Ange Ushiromiya

È il terzo figlio di Kinzo. Da giovane era ritenuto un donnaiolo e durante la sua vita si è sposato due volte.

Per non permettere al fratello maggiore Krauss di monopolizzarsi l'eredità del padre, si allea durante la riunione con la sorella Eva, aumentando così la probabilità di avere successo. Ha bisogno dei soldi di Kinzo per risolvere un caso giudiziario in America.

Si era innamorato della sua collega Kyrie, ma, essendo rimasta incinta l'ex-fidanzata Asumu, si dovette sposare con quest'ultima e dal loro rapporto nacque Battler. Dopo la sua morte si risposò subito con Kyrie ed ebbe la figlia Ange.

Tuttavia con questo matrimonio iniziò il brutto rapporto col figlio maggiore, il quale, rimasto scandalizzato, si trasferì nella casa dei nonni materni.

È un amante di film western ed è un bravo tiratore: nel corso della storia riesce infatti ad utilizzare i fucili del padre facilmente.

È noto a tutti che nel tempo libero scrive su internet a giovani ragazze, ma ciò non sembra far preoccupare Kyrie.

  • Kyrie Ushiromiya (右代宮 霧江 Ushiromiya Kirie?)
Kyrie Ushiromiya
Nome orig. 霧江 右代宮 (Kirie Ushiromiya)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Atsuko Tanaka
Sesso Femmina
Parenti
  • Rudolf Ushiromiya
  • Ange Ushiromiya
  • Battler Ushiromiya
  • Kasumi Sumadera

È la madre di Ange e la seconda moglie di Rudolf.

Collabora con questo da molto tempo sotto forma di partner commerciale di lavoro e lo assiste anche nella vita privata, come durante la riunione di famiglia. Tuttavia non espone mai pubblicamente le sue idee, contrarie a quelle del marito, per non screditare il suo ruolo in famiglia.

Una volta diventata un membro degli Ushiromiya, rinunciò ai diritti di successore della sua famiglia Sumadera e lasciò le responsabilità di futuro capofamiglia alla sorella minore Kasumi.

Doveva essere la prima moglie di Rudolf, ma questo dovette sposare l'ex-fidanzata Asumu poiché incinta di Battler. Solo dopo la sua morte riuscì finalmente a sposarsi con l'amato. Comunque l'evento le provocò per il resto della vita un senso d'invidia talmente forte da farle superare quella del demone Leviathan.

È molto astuta e intelligente. Non crede alla magia come Battler, ed ha insegnato a quest'ultimo la strategia del "capovolgimento della scacchiera": ovvero l'analisi dei fatti secondo il punto di vista dell'avversario.

  • Battler Ushiromiya (右代宮 戦人 Ushiromiya Batora?)
Battler Ushiromiya
Nome orig. 戦人 右代宮 (Batora Ushiromiya)
Alter ego

Battler

1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Daisuke Ono
Sesso Maschio
Parenti
  • Rudolf Ushiromiya
  • Asumu Ushiromiya
  • Ange Ushiromiya
  • Kyrie Ushiromiya
(JA)
« 駄目だ、全然駄目だ ( Dameda, zenzen dameda!?) »
(IT)
« È inutile, è tutto inutile! »
(Battler Ushiromiya quando si trova in una situazione difficile.)

È il figlio di Rudolf e Asumu ed è il fratello di Ange.

Ha paura dei trasporti 'traballanti', come barche e aerei, e si vergogna delle frasi inglesi che usava da giovane, come "see you again".

Odia profondamente il padre e lo chiama spesso "bastardo". Questo poiché, in seguito al matrimonio avvenuto immediatamente dopo la morte della madre, comprese che lui non l'aveva mai veramente amata e che l'aveva fatta soffrire spesso.

Dunque si trasferì dai nonni materni e visse con loro per sei anni. Quando anche questi morirono, fu costretto a tornare nella casa di Rudolf e a convivere con Kyrie.

Durante gli eventi di Umineko no naku koro ni torna per la prima volta su Rokkenjima e rivede finalmente tutti i suoi cugini e parenti.

Considera la matrigna come una sorella maggiore ed ha un forte legame con la sorellina minore Ange.

A causa della sua eccessiva fiducia nei sentimenti umani, viene più volte ingannato dal comportamento di Beatrice. Tuttavia impara sempre dai propri errori, costringendo la strega ad elaborare nuove strategie.

Non sopporta le accuse nei confronti delle persone che conosce e di cui si fida. Infatti nel corso del primo arco tenta fino all'ultimo episodio di basare le sue tesi sull'ipotesi che esista una diciannovesima persona sull'isola.

È piuttosto sveglio e non crede nel paranormale. Non accetta la magia e dunque impedisce il miracolo del ritorno di Beatrice.

È il protagonista della storia ed è l'avversario della strega dorata.

  • Ange Ushiromiya (右代宮 縁寿 Ushiromiya Enje?)
Ange Ushiromiya
Nome orig. 縁寿 右代宮 (Enje Ushiromiya)
Alter ego

Ange-Beatrice

1ª app. Banquet of the golden witch
Voce orig. Rina Satō
Sesso Femmina
Parenti
  • Rudolf Ushiromiya
  • Kyrie Ushiromiya
  • Battler Ushiromiya

È la sorella minore di Battler, nata però dall'unione di Rudolf con Kyrie.

Durante gli avvenimenti del 4 e 5 ottobre 1986 ha sei anni e rimane a casa poiché malata.

Nel futuro dove gli Ushiromiya sono tutti morti eccetto Eva, è costretta a vivere con quest'ultima e in seguito a diventare una studentessa dell'accademia Santa Lucia.

È odiata profondamente da Eva perché vista come l'usurpatrice del ruolo dell'amato figlio George.

Nel mondo del 1998 raccoglie varie informazioni sugli avvenimenti di Rokkenjima tramite le testimonianze dei discendenti dei domestici ed attraverso le scoperte del gruppo, specializzato nell'occulto, di nome Witch Hunt.

Nello stesso anno, grazie al diario di Maria, incontra quest'ultima con la magia e riesce a diventare con il suo aiuto una vera e propria strega: l'ultima Beatrice, ovvero Ange-Beatrice.

Si presenta per la prima volta solo alla fine di Banquet of the golden witch.

  • Asumu Ushiromiya (右代宮 明日夢 Ushiromiya Asumu?)
Asumu Ushiromiya
Nome orig. 明日夢 右代宮 (Asumu Ushiromiya)
Sesso Femmina
Parenti
  • Rudolf Ushiromiya
  • Battler Ushiromiya

È la prima moglie di Rudolf, la quale morì sei anni prima degli omicidi di Rokkenjima.

Non appare mai direttamente nella storia, ma viene menzionata frequentemente nei dialoghi e nei suggerimenti del gioco.

Viene affermato da Kyrie che si intromise nella sua relazione con Rudolf e che forzò quest'ultimo a sposarla. Dopo la sua morte, Rudolf si risposò immediatamente con Kyrie, portando Battler non solo a credere che aveva tradito la madre, ma anche a tagliare ogni legame con la famiglia Ushiromiya per i prossimi sei anni.

In Alliance of the golden witch si viene a sapere che non è la vera madre di Battler, ma quest'ultimo rimane ignaro di chi siano davvero i suoi genitori.

Anche se viene frequentemente diffamata da Kyrie, viene suggerito che in realtà era molto diversa da come descritta. Infatti era una ragazza molto gentile, capace di avere un effetto calmante su Rudolf, e quindi è stata sposata da questo probabilmente anche per amore.

Famiglia della seconda figlia[modifica | modifica sorgente]

  • Rosa Ushiromiya (右代宮 楼座 Ushiromiya Rōza?)
Rosa Ushiromiya
Nome orig. 楼座 右代宮 (Rōza Ushiromiya)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Ami Koshimizu
Sesso Femmina
Parenti
  • Maria Ushiromiya

È la quarta figlia di Kinzo e la più debole dei fratelli.

Essendo la più giovane, durante le riunioni di famiglia è molto silenziosa ed è attenta a non favorire nessuno dei fratelli per non avere problemi.

È la madre di Maria, ma non si conosce l'identità del padre che l'ha abbandonata poco prima del parto. I suoi comportamenti con la figlia sono contrastanti, trattandola spesso con odio e a volte come una dolce mamma.

Gestisce una società che progetta vestiti in stile occidentale, ma i suoi affari non vanno bene e per questo motivo anche lei ha bisogno dei soldi dell'eredità.

Con la scusa del lavoro lascia da sola la figlia a casa e si prende le vacanze in compagnia del suo fidanzato segreto.

  • Maria Ushiromiya (右代宮 真里亞 Ushiromiya Maria?)
Maria Ushiromiya
Nome orig. 真里亞 右代宮 (Maria Ushiromiya)
Alter ego

Maria

1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Yui Horie
Sesso Femmina
Parenti
  • Rosa Ushiromiya

È la figlia di Rosa e, come Kinzo, è interessata all'occulto, per il quale ha un talento naturale.

Ripete continuamente la formula magica "uu-uu" e possiede un diario, che troverà Ange nel futuro, e dei medaglioni con sopra le immagini di scorpioni anti-magia.

È appassionata ed informatissima sui simboli arcani e sulle streghe, è orgogliosa delle sue conoscenze in campo di magia ed è spesso incline a comportamenti infantili. Crede che la madre venga posseduta da una strega cattiva quando questa la tratta male.

È la prima persona ad affermare che la strega Beatrice esiste e ricorda a memoria l'epigrafe del nonno.

Ha una seconda personalità, nata dalle continue violenze subite dalla mamma (o, secondo lei, dalla "strega cattiva") e facilmente riconoscibile dalla risata "kihihihihi" (きひひひひ?).

Altri Ushiromiya[modifica | modifica sorgente]

  • Lion Ushiromiya (右代宮 理御 Ushiromiya Rion?)
Lion Ushiromiya
Nome orig. 理御 右代宮 (Rion Ushiromiya)
1ª app. Requiem of the golden witch
Voce orig. Ayako Kawasumi
Sesso Sconosciuto
Parenti
  • Kinzo Ushiromiya
  • Beatrice Ushiromiya

È un membro della famiglia Ushiromiya che esiste solo nel mondo alternativo mostrato in Requiem of the golden witch, come risultato del fatto che Natsuhi accetta di tenere il neonato offertole da Kinzo diciannove anni prima.

Dato che Jessica in questo modo diventa la secondogenita, è il successore del capofamiglia ed ha un'ottima reputazione tra gli Ushiromiya, compreso Kinzo, grazie al suo linguaggio educato e alle sue buone maniere.

I suoi genitori biologici sono Kinzo e sua figlia Beatrice.

Diventa il partner di Willard H. Wright durante la sua investigazione sulla morte di Beatrice, standogli sempre vicino e pizzicandogli il sedere ad ogni suo comportamento irrispettoso.

Ha un aspetto androgino e il suo sesso è sconosciuto.

  • Beatrice Ushiromiya (右代宮 ベアトリーチェ Ushiromiya Beatorīche?)
Beatrice Ushiromiya
Nome orig. ベアトリーチェ 右代宮 (Beatorīche Ushiromiya)
1ª app. Banquet of the golden witch
Voce orig. Sayaka Ōhara
Sesso Femmina
Parenti
  • Kinzo Ushiromiya
  • Beatrice Castiglioni
  • Lion Ushiromiya

Altresì chiamata "Beatrice di Kuwadorian", era la figlia di Kinzo e Beatrice Castiglioni.

Il suo nome è uguale a quello della madre poiché Kinzo, quando questa morì durante il parto, ritenne che lei fosse la sua reincarnazione.

Ha vissuto nella villa segreta Kuwadorian, dove venne cresciuta da Kumasawa. Una volta grande, il suo aspetto fu incredibilmente uguale a quello della madre e Kinzo, non vedendola più come sua figlia, instaurò con lei un rapporto che diede presto come risultato la nascita di Yasu o Lion.

In seguito trovò la morte quando Rosa giunse alla villa e la portò fuori da essa, dove cadde da un dirupo e morì. Le circostanze dietro la sua morte ossessionarono Rosa, le cui violente reazioni per l'interesse di Maria verso l'occulto derivano dall'associare la magia con la morte di Beatrice.

È il modello del ritratto nell'entrata della villa principale.

  • Yasu (ヤス?)
Yasu
Nome orig. ヤス (Yasu)
1ª app. Requiem of the golden witch
Sesso Sconosciuto
Parenti
  • Kinzo Ushiromiya
  • Beatrice Ushiromiya

Il suo nome completo è Yasuda (安田?) ed è il bambino nato dall'incesto tra Kinzo e sua figlia Beatrice, cosa che rese Kinzo sia suo padre che suo nonno. Il suo sesso è sconosciuto.

Il personaggio viene introdotto in Requiem of the golden witch e si scopre che è il neonato affidato a Natsuhi diciannove anni prima degli omicidi di Rokkenjima, il quale cadde da un dirupo a causa di uno sfortunato incidente. Venne ritrovato da Nanjo e Genji ancora vivo, ma questi lo nascosero a Kinzo per prevenire che ripetesse l'errore fatto con la figlia. Cresciuto nell'orfanotrofio di famiglia, tornò sull'isola come domestico all'età di nove anni, ma questa venne abbassata di tre per non far insospettire Natsuhi o il padre.

Ha una possibilità su 2.578.917 di diventare Lion Ushiromiya, mentre negli altri casi rimane il neonato rifiutato da Natsuhi. È sottinteso che Shannon, Kanon e Beatrice sono le sue varie personalità. Shannon era la personificazione di tutto ciò che desiderava di più, compreso il fare ogni cosa bene. Dopo aver incontrato Gaap, a quel tempo Beatrice, decise di diventare una strega, lasciando la personalità di Shannon da sola, anche se Beatrice, nome che prese da Gaap e diede alla sua identità da strega, comunque visitava occasionalmente la domestica.

Il suo amore per i romanzi gialli, nato dall'influenza di Kumasawa, rese Shannon molto vicina a Battler e la fece innamorare di lui. Prima della fine della riunione familiare del 1980, Battler promise a Shannon che l'anno dopo sarebbe tornato per portarla via da Rokkenjima. Tuttavia quell'anno Asumu morì e Rudolf si sposò subito dopo con Kyrie, cosa che portò Battler a tagliare ogni legame con la famiglia Ushiromiya e a non venire più alle riunioni annuali. Durante la riunione del 1983, Kyrie portò con sé alcune lettere di Battler e le consegnò ai destinatari, tra i quali mancava Shannon. Questa rimase distrutta definitivamente e, solo dopo che Beatrice le offrì di prendersi il suo amore fino al ritorno di Battler, si innamorò di George. Beatrice intanto accolse Maria nel suo mondo, ma, sebbene avesse l'opportunità di creare un altro universo insieme a lei, scelse di aspettare Battler per farlo con lui. Ansiosa di vedere il suo ritorno, risolse l'epigrafe, che venne creata da Kinzo per ritrovarla se fosse stata ancora viva, per acquisire i pieni poteri della strega dorata. Di conseguenza quando Yasu si trovò al cospetto di Kinzo e ricevette le sue scuse per il peccato commesso con la figlia, divenne il nuovo capofamiglia e prese l'abito nero indossato dalla strega dorata Beatrice nel ritratto dell'entrata.

Domestici[modifica | modifica sorgente]

La famiglia Ushiromiya dispone di un discreto numero di domestici che si occupano dei familiari e degli edifici su Rokkenjima. Tuttavia durante gli omicidi avvenuti nel 1986, ne sono in servizio solo cinque. La maggior parte di essi proviene da un orfanotrofio di Kinzo e usa uno pseudonimo, che presenta il kanji 音 come suffisso, sul posto di lavoro. Si dice che in realtà questi domestici siano dei mobili creati dal capofamiglia con la magia. Sono obbligati ad indossare l'aquila mono-alata per distinguersi dalla normale servitù assunta da Krauss e Natsuhi.

  • Shannon (紗音 Shanon?)
Shannon
Nome orig. 紗音 (Shanon)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Rie Kugimiya
Sesso Femmina

È una giovane cameriera di Kinzo. Il suo vero nome è Sayo (紗代?).

Ha l'abitudine di fare errori quando è nervosa, pur essendo una domestica molto volenterosa e di talento.

Ritiene Kanon un fratello minore e, come lui, pensa di essere solo un mobile, una persona inferiore agli umani.

Nonostante ciò si innamora di George e in Turn of the golden witch viene rivelato che nel 1985 ha rotto lo specchio del santuario, che impediva il ritorno dei poteri di Beatrice, pur di stare con lui tramite la magia della strega. In Legend of the golden witch accetta la proposta di George indossando l'anello di fidanzamento, ma viene uccisa subito dopo.

Essendo uno dei mobili di Kinzo, ha dei poteri sovrumani come quello di poter creare delle barriere di protezione contro la magia. È anche capace di creare un collegamento con Kanon.

È la persona che si ricorda meglio di Battler e chiedeva di lui a Rudolf ogni anno. Cita spesso i suoi discorsi infantili mettendolo in imbarazzo davanti agli altri cugini.

È una delle personalità di Yasu, ovvero la persona che avrebbe voluto essere.

  • Kanon (嘉音?)
Kanon
Nome orig. 嘉音 (Kanon)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Yū Kobayashi
Sesso Maschio

È un giovane domestico di Kinzo. Il suo vero nome è Yoshiya (嘉哉?).

È molto serio e obbediente e svolge i suoi compiti in silenzio. Per questo motivo viene ritenuto asociale e, dato il suo aspetto, molto debole. Riesce a muoversi inosservato e senza fare alcun rumore.

Considera Shannon una sorella maggiore e disapprova i suoi sentimenti per George, rimproverandola spesso e ricordandole di essere solo un mobile. Prova anche lui dei sentimenti nei riguardi di Jessica, ma, ripetendosi di essere un "mobile", li ignora. Crede di poter diventare un umano solo nella Terra Dorata, ma in Dawn of the golden witch riesce finalmente a confessarsi a Jessica e a fidanzarsi con lei.

Essendo uno dei mobili di Kinzo, ha dei poteri sovrumani come quello di poter usare il locus come arma. È anche capace di creare un collegamento con Shannon.

È una delle personalità di Yasu, ovvero la persona che può contenere dolore rimanendo forte.

  • Genji Ronoue (呂ノ上 源次 Ronoue Genji?)
Genji Ronoue
Nome orig. 源次 呂ノ上 (Genji Ronoue)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Masato Funaki
Sesso Maschio

È il capo dei domestici della famiglia Ushiromiya, nonché la persona di cui Kinzo si fida di più. Beatrice afferma infatti che è stato il primo mobile mai creato dal capofamiglia.

Nel corso della storia viene accennato il fatto che il demone Ronove ha assistito Kinzo durante la creazione, ed infatti ci sono diversi suggerimenti che collegano Genji e Ronove, come il cognome del primo.

Anche se viene mostrato brevemente in Turn of the golden witch, è molto abile con i coltelli e pugnali.

Viene ritenuto una spia di Kinzo da Krauss e Natsuhi.

È una delle persone che hanno trovato e cresciuto Yasu. Inoltre è sottinteso che durante gli omicidi ha aiutato a nascondere i cadaveri senza mai uccidere nessuno.

  • Toshiro Gohda (郷田 俊朗 Gōda Toshirō?)
Toshiro Gohda
Nome orig. 俊朗 郷田 (Toshirō Gōda)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Hitoshi Bifu
Sesso Maschio

È il capo cuoco della famiglia Ushiromiya, per cui lavora da due anni.

È uno dei domestici assunti da Krauss e Natsuhi e per questo motivo il suo rango nella servitù è molto basso. Essendo molto competitivo con i colleghi, tenta in tutti i modi di fare bella figura, soprattutto durante le riunioni di famiglia.

Pur avendo il ruolo di cuoco, deve svolgere anche altre mansioni. Ma essendo molto orgoglioso delle sue abilità culinarie, disprezza gli altri compiti assegnatigli.

In passato era il cuoco di un famoso hotel a cinque stelle e, data la sua esperienza, si ostina a guardare dall'alto in basso Shannon e Kanon. In realtà è molto preoccupato per loro e si dimostra spesso gentile e affidabile.

  • Chiyo Kumasawa (熊沢 チヨ Kumasawa Chiyo?)
Chiyo Kumasawa
Nome orig. チヨ 熊沢 (Chiyo Kumasawa)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Yasuko Hatori
Sesso Femmina
Parenti
  • Sabakichi Kumasawa

È una lavoratrice part-time della famiglia Ushiromiya che aiuta con le faccende domestiche.

Si nasconde spesso nella villa per evitare di svolgere i compiti più faticosi o per riposarsi quando è stanca a causa della vecchiaia, ma ha molta esperienza accumulata durante gli anni di lavoro.

Adora i pettegolezzi e raccontare storie o barzellette, soprattutto quelle che trattano gli sgombri.

Le sue capacità come domestica sono rimaste inalterate nonostante l'età, ma a causa della sua loquacità non è ben vista dai familiari.

In Banquet of the golden witch dimostra di avere qualche collegamento con la vecchia Beatrice, Virgilia.

È la persona che più di tutte si è presa cura di Yasu, cosa che la portò col tempo a condividere la sua passione per i romanzi gialli.

Altri umani[modifica | modifica sorgente]

Ospiti[modifica | modifica sorgente]

  • Terumasa Nanjo (南條 輝正 Nanjō Terumasa?)
Terumasa Nanjo
Nome orig. 輝正 南條 (Terumasa Nanjō)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Akihiko Ishizumi
Sesso Maschio
Parenti
  • Masayuki Nanjo

È il medico personale e amico intimo di Kinzo, nonché suo avversario negli scacchi.

È una delle poche persone a cui Kinzo ha aperto il suo cuore, confidandogli diversi segreti, pensieri e sentimenti.

Ha un carattere gentile, calmo e tranquillo. Grazie a queste qualità infatti non si è mai arrabbiato del comportamento scorbutico e delle stranezze di Kinzo.

Pur avendo una clinica su Niijima, un'isola vicina a Rokkenjima, andò a lavorare per la famiglia Ushiromiya, lasciando la direzione al figlio Masayuki.

È il medico che si prese cura di Beatrice Castiglioni e colui che, insieme a Genji, nascose Yasu per paura che si ripetesse il peccato commesso da Kinzo su sua figlia Beatrice di Kuwadorian.

  • Erika Furudo (古戸 ヱリカ Furudo Erika?)
Erika Furudo
Nome orig. ヱリカ 古戸 (Erika Furudo)
1ª app. End of the golden witch
Voce orig. Natsuko Kuwatani
Sesso Femmina

È una giovane detective che viene introdotta in End of the golden witch.

Ha i capelli blu ed ha l'aspetto di una studentessa della scuola media. Tuttavia è molto intelligente e possiede una memoria eccellente che riesce a memorizzare tutto ciò che vuole in pochi secondi per molto tempo.

In End e Dawn cade da una nave nei pressi di Rokkenjima il 4 ottobre 1986, e naufraga miracolosamente sull'isola. In realtà il suo arrivo è pianificato da Bernkastel per farla accogliere come ospite degli Ushiromiya e farla indagare sugli omicidi. Tramite l'autorità del detective, può infatti raccogliere indizi e presentarli personalmente con qualche teoria al di fuori della scacchiera.

Si comporta in modo molto educato e gentile, e dimostra più volte di avere una grande passione per i misteri e gli enigmi. Sin dall'arrivo infatti cerca subito di risolvere l'epigrafe della strega. In realtà però è spietata e astuta, e desidera risolvere i misteri solo per vantarsi di esserci riuscita.

Quando le cose non vanno secondo i suoi piani, è molto infantile e cede facilmente alle emozioni.

Personaggi del 1998[modifica | modifica sorgente]

  • Juza Amakusa (天草 十三 Amakusa Jūza?)
Juza Amakusa
Nome orig. 十三 天草 (Jūza Amakusa)
1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Kōji Yusa
Sesso Maschio

È un giovane ragazzo irrequieto che non sopporta la noia.

Viene assunto da Okonogi per essere la guardia del corpo di Ange e salva quest'ultima in varie occasioni.

È stato molto tempo al fianco di Ange, poiché già assunto in precedenza da Eva. Tuttavia continuò a parlare con Ange durante il lavoro non rispettando le direttive di Eva, e per questo motivo venne licenziato da quest'ultima prima che morisse.

Avendo una grande esperienza in campo militare, è molto abile con diverse armi.

Gli avvenimenti di Dawn of the golden witch suggeriscono che è più leale a Okonogi che ad Ange.

  • Tetsuro Okonogi (小此木 鉄郎 Okonogi Tetsurō?)
Tetsuro Okonogi
Nome orig. 鉄郎 小此木 (Tetsurō Okonogi)
1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Jūrōta Kosugi (anime)
Ken Narita (PS3)
Sesso Maschio

È il direttore di una compagnia appartenente a Eva Ushiromiya, che ha legami con le aziende di Rudolf e Hideyoshi.

Viene interrogato da Ange su tutto quello che sa sugli omicidi di Rokkenjima, pur con il rischio che potesse tradirla.

Anche se era stato assunto dalla famiglia Sumadera per bloccare Ange e permettere loro di prendere il controllo delle sue ricchezze, aiuta la ragazza a scappare ed assume Amakusa per proteggerla, dimostrandosi così un suo alleato fondamentale.

Influenza fortemente Ange nella sua battaglia contro Beatrice, dicendole che secondo lui la verità può essere vista solo con l'amore.

Apparentemente è identico all'Okonogi di Higurashi no naku koro ni, ma la sua personalità è leggermente diversa.

  • Kasumi Sumadera (須磨寺 霞 Sumadera Kasumi?)
Kasumi Sumadera
Nome orig. 霞 須磨寺 (Kasumi Sumadera)
1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Atsuko Tanaka (anime)
Sumi Shimamoto (PS3)
Sesso Femmina
Parenti
  • Kyrie Ushiromiya

È la seconda figlia della famiglia Sumadera, nonché sorella minore di Kyrie.

Poiché Kyrie doveva essere l'erede ufficiale dei Sumadera, era stata cresciuta come una principessa viziata. Tuttavia quando la sorella maggiore tagliò tutti i legami con la famiglia per entrare negli Ushiromiya, fu costretta a diventare la nuova ereditiera e a sopportare le responsabilità relative. Per questo motivo odia la sorella e tutti i suoi parenti, in particolare la figlia Ange.

Appare più aperta e caritatevole di Kyrie, ma in realtà è solo una maschera per nascondere la sua malignità e invidia.

Nel 1998 riesce a farsi scegliere dai Sumadera come il membro della famiglia che controllerà le vaste ricchezze degli Ushiromiya diventandone il capo al posto di Ange. In realtà desidera solo trovare Ange e riuscire ad ucciderla per alleviare le sue sofferenze. Riesce infatti a catturare la ragazza su Rokkenjima e a farla picchiare ed insultare dai suoi uomini mentre rompe il suo ricordo più caro, il diario di Maria.

Tuttavia viene uccisa dalla magia di Ange, tramite le sorelle del Purgatorio, o molto più probabilmente da Amakusa.

  • Masayuki Nanjo (南條 雅行 Nanjō Masayuki?)
Masayuki Nanjo
Nome orig. 雅行 南條 (Masayuki Nanjō)
1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Akihiko Ishizumi
Sesso Maschio
Parenti
  • Terumasa Nanjo

È il figlio del medico personale degli Ushiromiya Terumasa Nanjo.

Ha il ruolo di direttore in un ospedale su Niijima, lasciatogli dal padre quando andò a lavorare per Kinzo.

A causa della morte di Terumasa su Rokkenjima, viene assalito continuamente dai media e per questo motivo li detesta e non dice nulla riguardo all'accaduto.

Quando viene interrogato da Ange, si confida però con la ragazza in quanto anche lei è una vittima dei media e una parente dei morti dell'isola.

  • Sabakichi Kumasawa (熊沢 鯖吉 Kumasawa Sabakichi?)
Sabakichi Kumasawa
Nome orig. 鯖吉 熊沢 (Sabakichi Kumasawa)
1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Hideyuki Umezu
Sesso Maschio
Parenti
  • Chiyo Kumasawa

È uno dei figli della domestica degli Ushiromiya Chiyo Kumasawa.

Come tutti i figli di Kumasawa, anche lui vive e lavora come pescatore lontano dalla terraferma, in questo caso su Niijima.

Ha ereditato il suo carattere spensierato e generoso dalla madre.

Essendo uno dei parenti delle vittime di Rokkenjima, viene interrogato da Ange con la speranza che abbia sentito la madre lasciarsi scappare qualcosa di importante.

  • Ootsuki (大月 Ōtsuki?)
Ootsuki
Nome orig. 大月 (Ōtsuki)
1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Takayuki Kondō
Sesso Maschio

È il membro giapponese principale dei Witch Hunt, un'organizzazione internazionale di appassionati dell'occulto che si impegna a capire cosa è successo veramente nella strage di Rokkenjima dal punto di vista magico.

Tuttavia i membri di quest'associazione non sono i benvenuti dai parenti delle vittime dell'isola, dato che mettono in cattiva luce l'accaduto.

Viene interrogato da Ange per sapere le scoperte più importanti fatte dall'organizzazione.

  • Kawabata (川畑?)
Kawabata
Nome orig. 川畑 (Kawabata)
1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Daisuke Matsuoka
Sesso Maschio

È il capitano di una barca ad alta velocità che trasporta gli Ushiromiya dalla terraferma all'isola e viceversa.

Dopo gli omicidi di Rokkenjima, si ritiene in parte colpevole per non essere andato a prendere la famiglia nonostante il tifone che gli impediva di farlo.

Nel 1998 accetta di portare Ange sull'isola nella speranza di trovare pace trasportando ancora una volta un membro della famiglia Ushiromiya.

Grazie a lui Ange scopre che Sakutaro, compagno di Maria, non è un peluche unico.

  • Ikuko Hachijo (八城 幾子 Hachijō Ikuko?)
Ikuko Hachijo
Nome orig. 八城 幾子 (Hachijō Ikuko)
Alter ego

Featherine Augustus Aurora

1ª app. Dawn of the golden witch
Voce orig. Michiko Neya
Sesso Femmina

Viene introdotta in Dawn of the golden witch con il nome Tohya Hachijo (八城 十八 Hachijō Tōya?).

È una misteriosa autrice di romanzi gialli che ha scritto delle storie sugli omicidi di Rokkenjima basate su Legend e Turn of the golden witch, ovvero sui messaggi di Maria trovati dopo la tragedia in due bottiglie di vino diverse.

Ha creato Banquet, Alliance ed End of the golden witch. Quando finisce Dawn, organizza un incontro con Ange e le fa leggere il contenuto della sua ultima opera. Probabilmente ciò avviene durante il viaggio dell'ultima discendente degli Ushiromiya verso Rokkenjima, anche se la ragazza non sembra ricordarsene in Alliance of the golden witch.

È la forma umana di Featherine Augustus Aurora, nonché strega senza limiti del 1998.

  • Tohya Hachijo (八城 十八 Hachijō Tōya?)
Tohya Hachijo
Nome orig. 八城 十八 (Hachijō Tōya)
Alter ego

Battler Ushiromiya

1ª app. Twilight of the golden witch
Voce orig. Daisuke Ono
Sesso Maschio

È il nome che viene dato a Battler Ushiromiya dopo che viene ritrovato vivo da Ikuko Hachijo in seguito all'incidente di Rokkenjima.

Soffre di amnesia e non ricorda niente di sé stesso se non che aveva 18 anni quando venne salvato (infatti il nome "Toya" è scritto con gli stessi kanji del numero diciotto). Vive insieme a Ikuko e la aiuta con la pianificazione e direzione dei suoi romanzi, che lei pubblica sotto il suo nome.

Ha iniziato a recuperare le sue memorie come Battler dopo aver sentito dell'incidente di Rokkenjima da Ikuko ma, avendo sviluppato ormai un'altra personalità, ha paura che si manifesti la sua vecchia identità. Proprio per questo motivo ha tentato una volta il suicidio, cosa che lo ha confinato su una sedia a rotelle.

È il responsabile della scrittura della maggior parte degli eventi mostrati nella serie, essendo stato questo il suo modo di affrontare le sue memorie.

Personaggi del 1944[modifica | modifica sorgente]

  • Beatrice Castiglioni (ベアトリーチェ・カスティリオーニ Beatorīche Casutiriōni?)
Beatrice Castiglioni
Nome orig. ベアトリーチェ・カスティリオーニ (Beatorīche Casutiriōni)
1ª app. Requiem of the golden witch
Voce orig. Sayaka Ōhara
Sesso Femmina
Parenti
  • Beatrice Ushiromiya

Altresì chiamata Bice (ビーチェ Bīche?), era l'amante di Kinzo Ushiromiya.

Era la figlia di un ufficiale della Repubblica Sociale Italiana e la madre della Beatrice di Kuwadorian.

Giunse in un sottomarino con dieci tonnellate di oro a Rokkenjima, che al tempo era una base segreta giapponese, insieme al padre, il quale morì durante il viaggio.

Solo lei e il giovane Kinzo riuscivano a parlare inglese sull'isola e quindi agirono come interpreti per permettere ai soldati italiani e giapponesi di comunicare. Grazie a ciò passarono del tempo insieme e si innamorarono.

Dopo la guerra visse nella villa Kuwadorian su Rokkenjima e lì ebbe una figlia con Kinzo, morendo subito dopo il parto. Impazzito per il dolore, Kinzo chiamò la loro figlia come sua madre, ritenendo che fosse la sua reincarnazione.

Streghe e stregoni[modifica | modifica sorgente]

In Umineko no naku koro ni le streghe sono esseri con dei poteri che consentono loro di superare i limiti umani. Generalmente il termine "strega" indica le femmine, mentre "stregone" i maschi. Tutte le streghe erano degli umani che hanno imparato ad usare la magia, o l'hanno manifestata tramite forti emozioni. Coloro che possono usare la magia, ma non riescono a padroneggiarla al massimo, sono definiti maghi o, nel caso in cui siano istruiti da qualche strega, apprendisti.

Le streghe sono classificate in base al tipo di magia che sono in grado di utilizzare. Il più ricorrente nel corso della storia è quello della magia infinita, che garantisce il potere di distruggere e riparare ogni cosa, anche la vita degli esseri umani, senza un limite. Le streghe con questa abilità, come Beatrice, vengono chiamate "streghe infinite" e sono molto rispettate, anche se spesso dimenticano l'importanza della vita e della morte completamente e dunque si comportano in modo brutale. Tuttavia anche le streghe infinite, come quelle di livello inferiore, hanno dei limiti, dato che sono confinate in dei territori e non sono capaci di uscire da essi con i loro poteri. Le streghe che invece possono andare in altri territori, chiamati "frammenti" (カケラ kakera?), come Bernkastel e Lambdadelta, sono dette "viaggiatrici" ed hanno ben pochi avversari di cui preoccuparsi. Le streghe di un ordine ancora più alto sono le "creatrici", esseri capaci di creare qualcosa dal nulla. Le viaggiatrici temono che la fine dei loro viaggi significhi diventare creatrici, ma il perché è sconosciuto a tutti tranne che a loro stesse.

  • Beatrice (ベアトリーチェ Beatorīche?)
Beatrice
Nome orig. ベアトリーチェ (Beatorīche)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Sayaka Ōhara
Sesso Femmina

È la strega dorata e la strega senza limiti, nonché prima antagonista della serie nei quattro giochi iniziali. Viene chiamata affettuosamente "Beato" (ベアト?) da Banquet of the golden witch.

Appare per la prima volta in forma umana al tea party di Legend of the golden witch e sfida Battler a dimostrare nei giochi successivi che gli omicidi sono stati compiuti da esseri umani.

Ha vissuto per oltre mille anni e, oltre a potersi trasformare in alcune farfalle dorate, riesce anche ad evocare i Grandi demoni dei 72 pilastri, creature magiche molto potenti che possono essere chiamate solo da grandi streghe.

Si dice abbia concesso dieci tonnellate di oro a Kinzo e lo abbia servito come consulente alchemico della famiglia Ushiromiya. Tuttavia è diffusa anche un'altra storia, secondo la quale una donna di nome Beatrice fu l'amante di Kinzo e visse nella villa segreta Kuwadorian a Rokkenjima fino alla sua morte nel 1967.

La sua personalità è molto contorta, dato che non sceglie sempre la mossa migliore per sé stessa solo per confondere e far impazzire i suoi avversari. Nonostante ciò in realtà è solo una bambina immatura che desidera divertirsi con i suoi giocattoli senza preoccuparsi di romperli.

In ogni gioco mostra a Battler delle scene apparentemente inspiegabili senza la magia nella speranza di farlo arrendere.

Viene ridotta in cenere in End of the golden witch a causa della fine dell'illusione della strega, ma, poiché Battler comprende in seguito la verità dietro i suoi giochi, viene resuscitata da questo in Dawn of the golden witch. Tuttavia non ricorda nulla del passato e, nel tentativo di recuperare i suoi ricordi, incontra la Beatrice che infestava Rokkenjima prima del 1986. Al termine di Dawn si unisce alla vecchia se stessa per tornare ad essere la strega dorata e salva Battler sconfiggendo Erika in un duello.

È una delle personalità di Yasu, ovvero la persona che dà origine alla sua magia e che ama Battler.

  • Bernkastel (ベルンカステル Berunkasuteru?)
Bernkastel
Nome orig. ベルンカステル (Berunkasuteru)
1ª app. Legend of the golden witch
Voce orig. Yukari Tamura
Sesso Femmina

È la strega dei miracoli ed assomiglia molto a Rika Furude di Higurashi no naku koro ni. Infatti è probabilmente l'alter ego della bambina, dato che anche il suo nome, Frederica, richiama "Furude Rika".

Grazie alle sue abilità magiche, conosce il fato e riesce a vedere la probabilità di successo di qualsiasi cosa. Se quest'ultima non equivale a zero, può anche creare una situazione favorevole o un vero e proprio miracolo.

Appare alla fine del primo gioco in qualità di spettatore, ma in segreto concede il suo aiuto a Battler, promettendogli alcuni indizi nel corso della storia.

Inizialmente la sua personalità è calma e gelida, ma in chiru diventa crudele e malvagia come Lambdadelta.

Viene dichiarata da Featherine game master di Requiem of the golden witch.

  • Lambdadelta (ラムダデルタ Ramudaderuta?)
Lambdadelta
Nome orig. ラムダデルタ (Ramudaderuta)
1ª app. Turn of the golden witch
Voce orig. Fuyuka Ōura
Sesso Femmina

È una strega che in passato ha combattuto contro Bernkastel in un altro "gioco" e, dato che il suo nome e il suo aspetto la collegano a Miyo Takano di Higurashi no naku koro ni, è probabile che quel gioco sia stato proprio Higurashi.

Infatti "Lambdadelta" (λδ) rappresenta il numero trentaquattro nel sistema di numerazione greco e "Miyo" (三四?) può essere tradotto con "tre, quattro" in giapponese. Nei suggerimenti aggiuntivi è stato confermato che ha effettivamente aiutato Takano, ma oltre al loro aspetto simile non hanno nessun'altra connessione.

La sua personalità è molto infantile e, anche se in realtà si prende cura di lei, porta rancore contro Bernkastel poiché l'ha battuta nel loro ultimo gioco.

È nota come la strega della certezza e, prima che venisse sconfitta da Bernkastel, come la "strega più potente dell'universo". Viene infatti temuta da molte streghe, tra le quali anche Beatrice.

La sua "magia della certezza" le permette di uccidere chiunque senza la possibilità di fallire e quindi di evitare il principale requisito magico di Umineko: la presenza del rischio.

Desidera impedire sia a Battler sia a Beatrice di vincere, in modo da rimanere insieme a Bernkastel per l'eternità.

  • Virgilia (ワルギリア Warugiria?)
Virgilia
Nome orig. ワルギリア (Warugiria)
1ª app. Banquet of the golden witch
Voce orig. Kikuko Inoue
Sesso Femmina

È la strega senza limiti precedente a Beatrice, nonché insegnante di quest'ultima.

Il suo nuovo nome, dato che "Beatrice" è stato passato alla sua apprendista, proviene dal personaggio Publio Virgilio Marone della Divina Commedia, colui che guida Dante attraverso l'Inferno e il Purgatorio a Beatrice, guida del Paradiso.

È una strega dai capelli argentati che possiede dei grandi poteri, nonostante il fatto che la maggior parte di essi li abbia ceduti a Beatrice con il titolo di "strega senza limiti".

Assiste Battler in Banquet of the golden witch, ma alla fine del gioco si rivela essere un'alleata di Beatrice che l'aiutava in segreto per farla vincere. In End of the golden witch torna dalla parte di Battler quando quest'ultimo diventa stregone senza limiti.

È un po' maldestra e ha un collegamento con Kumasawa, essendo la sua forma da strega.

  • Eva-Beatrice (エヴァ・ベアトリーチェ Eba Beatorīche?)
Eva-Beatrice
Nome orig. エヴァ・ベアトリーチェ (Eba Beatorīche)
Alter ego

Eva Ushiromiya

1ª app. Banquet of the golden witch
Voce orig. Miki Itō
Sesso Femmina
(JA)
« ヘソでも噛んで死んじゃえばぁ? ( Heso demo kande shinjaebā??) »
(IT)
« Perché non ti mordi l'ombelico e muori? »
(Eva-Beatrice quando prende in giro chi si vuole arrendere facilmente.)

È una strega che risiede nel cuore di Eva. Rappresenta tutti i suoi desideri oscuri del passato e per questo motivo ha il suo aspetto di quando era una giovane ragazza.

Appare per la prima volta in Banquet of the golden witch e aiuta Eva a risolvere l'epigrafe di Beatrice, trovando così l'oro e diventando il nuovo capofamiglia. Grazie a ciò, acquisisce anche il nome Beatrice e diventa la nuova strega dorata e strega senza limiti.

Viene descritta da Ange come una "strega nera", dato che controlla i cuori delle persone attraverso la loro rabbia e il loro odio.

È più crudele della Beatrice originale: usa la sua magia senza limiti per giocare con le sue vittime, uccidendole in modi bizzarri e resuscitandole per divertirsi ancora finché non si stanca.

Sebbene in Banquet of the golden witch venga sconfitta dalla verità rossa di Beatrice, può riapparire nei cuori delle persone a cui è stato trasferito lo stesso odio di Eva.

  • Ange-Beatrice (エンジェ・ベアトリーチェ Enje Beatorīche?)
Ange-Beatrice
Nome orig. エンジェ・ベアトリーチェ (Enje Beatorīche)
Alter ego

Ange Ushiromiya

1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Rina Satō
Sesso Femmina

È la forma da strega di Ange Ushiromiya, nonché ultima Beatrice.

Ha acquisito i titoli di strega dorata e strega senza limiti nel futuro di Banquet of the golden witch con la morte di Eva nel 1998. Incontra Bernkastel e accetta la proposta di diventare una sua pedina ed aiutare la sua famiglia imprigionata nel 1986.

Poiché le viene proibito di rivelare la sua vera identità, si presenta in Alliance of the golden witch con il nome Gretel, ispirato alla favola Hänsel e Gretel, e si dichiara alleata di Battler. Non viene però considerata tale da quest'ultimo anche quando riesce a fargli concedere l'utilizzo della verità blu, dato che era appena stato tradito in Banquet of the golden witch da Virgilia.

Pur venendo a conoscenza del fatto che la sua famiglia non sarebbe tornata mai più nel 1998 da Lambdadelta, continua a partecipare al gioco e riesce a salvare Battler in un momento difficile rivelandogli la sua vera identità. Non avendo rispettato la regola di Bernkastel, viene uccisa e riportata nella sua epoca.

Come suo fratello, nega le streghe ed ha una forte resistenza magica. Tuttavia accetta il fatto che le streghe e la magia possano esistere e perciò può usare il suo potere magico e può evocare dei mobili, in particolare le sette sorelle del Purgatorio. È quindi una minaccia formidabile per tutti gli esseri magici.

Si oppone soprattutto alle "streghe nere", come Eva-Beatrice, ed utilizza la magia bianca per portare felicità attraverso l'amore, cosa che Maria non è riuscita a fare nonostante la sua purezza.

Diventa la "strega della resurrezione" quando, al contrario di Beatrice, riesce a resuscitare Sakutaro, l'amato peluche di Maria che viene distrutto da Rosa. In realtà ciò accade perché Sakutaro non è un animale di pezza unico e, quando gliene viene dato un altro a Maria, questo rivive grazie al fatto che la bambina non conosce la verità.

  • Maria (マリア?)
Maria
Nome orig. マリア (Maria)
Alter ego

Maria Ushiromiya

1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Yui Horie
Sesso Femmina

È la forma da strega di Maria Ushiromiya ed apprendista di Beatrice dopo aver dato un'anima a Sakutaro.

Grazie alla sua capacità di creare qualcosa dal nulla, viene ritenuta una potenziale creatrice, ovvero una strega di livello addirittura superiore a quello di Bernkastel e Lambdadelta.

È nota come la "strega delle origini" e la sua prima apparizione è in Alliance of the golden witch, quando diventa un membro delle Mariage Sorcière, un'alleanza di streghe di cui fa parte Beatrice.

Cerca di insegnare la magia ad Ange, finché quest'ultima non viene espulsa dalle Mariage Sorcière.

  • Goldsmith (ゴールドスミス Gōrudosumisu?)
Goldsmith
Nome orig. ゴールドスミス (Gōrudosumisu)
Alter ego

Kinzo Ushiromiya

1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Mugihito
Sesso Maschio

È la forma da stregone di Kinzo Ushiromiya ed è il principale antagonista di Alliance of the golden witch.

Pur avendo lo stesso comportamento della sua versione umana, è in perfetta salute invece che in punto di morte.

Si dimostra essere un potente evocatore dato che riesce a chiamare e controllare le sorelle Chiester, Ronove, Gaap e Virgilia allo stesso tempo.

Il suo nome è un'allusione al primo gioco, dove Battler, per dare anche a lui una denominazione occidentale, lo chiama scherzosamente in questo modo dal momento che "Kinzo" significa "magazzino d'oro".

  • Erika Furudo (古戸 ヱリカ Furudo Erika?)
Erika Furudo
Nome orig. 古戸 ヱリカ (Furudo Erika)
Alter ego

Erika Furudo

1ª app. End of the golden witch
Voce orig. Natsuko Kuwatani
Sesso Femmina

È la strega della verità e la forma da strega di Erika Furudo.

Al termine di End of the golden witch, viene nominata temporaneamente "strega della verità" e "signora del territorio" da Bernkastel come premio per la sua investigazione sugli omicidi e per il risultato di aver accusato con successo Natsuhi e di aver negato completamente l'illusione della strega.

Tuttavia perde entrambi i titoli a causa di Battler, che distrugge la sua teoria e la costringe ad elaborarne un'altra per raggiungere un pareggio.

È l'avversaria di Battler in End e Dawn of the golden witch, nella speranza di ucciderlo e mettere alla luce la verità sulle streghe.

  • Battler (バトラ Batora?)
Battler
Nome orig. バトラ (Batora)
Alter ego

Battler Ushiromiya

1ª app. End of the golden witch
Voce orig. Daisuke Ono
Sesso Maschio

È lo stregone senza limiti e la forma da stregone di Battler Ushiromiya.

Al termine di End of the golden witch, viene nominato "stregone senza limiti" e "stregone dorato" da Lambdadelta dopo aver acquisito il potere di Beatrice ed essere diventato il nuovo game master.

Con l'aiuto dei mobili di Beatrice, batte la teoria di Erika con Natsuhi come colpevole creando un'altra versione dei fatti secondo la quale l'assassino è lui stesso.

In Dawn of the golden witch produce un logic error e rischia di essere imprigionato all'infinito nella sua mente. Tuttavia viene salvato da Beatrice, la quale risolve il problema e sconfigge definitivamente Erika.

Poiché conosce tutta la verità in quanto game master, può utilizzare la verità dorata.

  • Featherine Augustus Aurora (フェザリーヌ・アウグストゥス・アウローラ Fezarīnu Augusutusu Aurōra?)
Featherine Augustus Aurora
Nome orig. フェザリーヌ・アウグストゥス・アウローラ (Fezarīnu Augusutusu Aurōra)
Alter ego

Ikuko Hachijo

1ª app. Dawn of the golden witch
Voce orig. Michiko Neya
Sesso Femmina

È la strega dell'opera e la forma da strega di Ikuko Hachijo, anche se tecnicamente non sono la stessa persona.

In passato è stata la game master di numerosi giochi, anche se li ha dimenticati tutti da molto tempo. Proprio a causa della sua memoria debole, possiede un dispositivo a forma di mezza luna che le fluttua intorno alla testa e che serve a non farle dimenticare cose come il suo nome, aspetto e personalità.

Convince Ange a leggerle la storia di Dawn of the golden witch e la sfida a trovare la verità contenuta in essa.

Conosce da molto tempo Bernkastel e la nomina game master di Requiem of the golden witch.

Il suo aspetto ricorda vagamente il personaggio Hanyuu Maru di Higurashi no naku koro ni. Anche il suo nome sembra supportare questa teoria: quando tradotti approssimativamente, i due kanji che formano il nome di Hanyuu (羽入?) portano a "feather" ( hane?) e "in" ( iri?) che, messi insieme, più o meno formano il suo primo nome "Featherine"; inoltre i primi due katakana del suo secondo nome e del suo cognome, "au" (アウ?), sono continuamente ripetuti da Hanyuu nella sua espressione "auau" (あぅあぅ?). Infine, come Hanyuu, tende a chiamare i personaggi umani "figli dell'uomo" invece che con i loro veri nomi.

Nonostante il suo aspetto e le sue buone maniere, è quasi l'antagonista principale: è la responsabile della creazione e dell'allenamento di Bernkastel, è molto più potente sia della strega dei miracoli che di Lambdadelta ed è interessata a riscrivere la storia a suo vantaggio, senza curarsi della verità o di chiunque.

Mobili[modifica | modifica sorgente]

Il termine "mobile" (家具 kagu?) in Umineko viene usato per riferirsi a coloro che sono al servizio di altri, come domestici o come esseri evocati o creati da un mago o una strega. Il numero e il tipo di mobili evocati allo stesso tempo dipende dall'abilità dell'evocatore. Il termine è anche usato come una forma di disumanizzazione. Oltre ai poteri speciali, come ad esempio la trasformazione e le barriere, la maggior parte dei mobili ha anche l'abilità di far apparire una lama magica di luce, su una delle proprie mani, per poter combattere.

Grandi demoni dei 72 pilastri[modifica | modifica sorgente]

I Grandi demoni dei 72 pilastri sono i conti dell'Inferno con il rango più alto e sono basati sui 72 demoni di Piccola Chiave di Salomone. A differenza dei normali mobili, i demoni non sono creati da streghe o stregoni, ma stipulano dei contratti con quest'ultimi. A causa della loro nobiltà all'Inferno, sono ben rispettati nella società delle streghe.

  • Ronove (ロノウェ Ronowe?)
Ronove
Nome orig. ロノウェ (Ronowe)
1ª app. Banquet of the golden witch
Voce orig. Tomokazu Sugita
Sesso Maschio

È il ventisettesimo dei Grandi demoni dei 72 pilastri.

È il maggiordomo e capo dei mobili di Beatrice (in seguito di Battler). Serve spesso il tè nero e dei dolcetti a Beatrice e ai suoi ospiti. Tra le streghe è molto famoso per i suoi biscotti.

Le sue maniere sono sempre eleganti ed ha un carattere estremamente calmo. Il suo sorriso è molto difficile da interpretare, anche per i suoi padroni.

Ha fatto un contratto con Beatrice per servirla in cambio di alcuni oggetti preziosi. Tuttavia non esita a prenderla in giro e ad agire molto liberamente.

Ha una specie di legame con Genji, come quello tra Kumasawa e Virgilia. Probabilmente questo collegamento è il risultato dell'aiuto dato a Kinzo nella creazione del suo primo mobile.

In Alliance of the golden witch combatte contro Jessica e mostra di poter creare delle barriere di protezione molto resistenti, utili sia in attacco sia in difesa. Può anche usare una barriera che restituisce il danno indietro all'attaccante.

  • Gaap (ガァプ Gāpu?)
Gaap
Nome orig. ガァプ (Gāpu)
1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Yuki Kaida
Sesso Femmina

È il trentatreesimo dei Grandi demoni dei 72 pilastri.

È una ragazza dai capelli ricci che indossa un vestito rosso e un cappellino con un fiocco rosa.

Ama prendersi gioco delle persone e dare soprannomi che riducono i nomi originali, come "Lia" per Virgilia o "Riiche" per Beatrice. È una cara amica di quest'ultima, ma viene disprezzata da Virgilia.

Può creare dei buchi neri che possono portare ovunque, pur avendo dei limiti. Per questo motivo è perfetta per creare uscite nelle stanze chiuse.

In Alliance of the golden witch combatte contro George e mostra di attaccare l'avversario usando una combinazione di portali e calci dai tacchi affilati per opprimerlo e non lasciargli il tempo di muoversi.

  • Zepar (ゼパル Zeparu?)
Zepar
Nome orig. ゼパル (Zeparu)
1ª app. Dawn of the golden witch
Voce orig. Mitsuki Saiga

È il sedicesimo dei Grandi demoni dei 72 pilastri, nonché gemella di Furfur.

Pur avendo l'aspetto di una ragazza dai lunghi capelli azzurri che indossa un abito di colore scuro, potrebbe essere di sesso maschile in quanto viene detto che Furfur è del genere opposto.

Appare accanto a Furfur quando viene evocata da coloro che cercano il romanticismo, ed ha la capacità di sedurre gli umani.

Può concedere un potere difensivo illimitato e perfino un breve periodo di immortalità a colui che la evoca.

  • Furfur (フルフル Furufuru?)
Furfur
Nome orig. フルフル (Furufuru)
1ª app. Dawn of the golden witch
Voce orig. Eri Sendai

È il trentaquattresimo dei Grandi demoni dei 72 pilastri, nonché gemella di Zepar.

Pur avendo l'aspetto di una ragazza dai capelli rossi di media lunghezza che indossa un abito dai colori vivaci, potrebbe essere di sesso maschile in quanto viene detto che Zepar è del genere opposto.

Appare accanto a Zepar quando viene evocata, ed ha la capacità di far nascere emozioni.

Può concedere un potere offensivo inesauribile a colui che la evoca.

  • Flauros (フラウロス Furaurosu?)
Flauros
Nome orig. フラウロス (Furaurosu)
1ª app. Warera no kokuhaku
Sesso Femmina

È il sessantaquattresimo dei Grandi demoni dei 72 pilastri.

Sette sorelle del Purgatorio[modifica | modifica sorgente]

Le sette sorelle del Purgatorio (煉獄の七姉妹 Rengoku no nana shimai?), altresì conosciute come i sette picchetti del Purgatorio (煉獄の七杭 Rengoku no shichikui?), sono i primi mobili al servizio di Beatrice. Controllano rispettivamente i sette peccati capitali, da cui ricavano i loro nomi, poteri e caratteri. Possono essere evocate solo da potenti maghi e streghe, ma non possono agire contro coloro che non hanno commesso peccato o che hanno una forte resistenza magica. Hanno due forme: una come arma, a forma di picchetto, ed una come essere umano, ovvero giovani ragazze distinguibili dal colore dei capelli diverso.

Nel primo caso, grazie alla loro grandezza, sono molto veloci e quasi inevitabili, possono rimbalzare sui muri ed uccidere da diverse angolazioni tramite "impalamento"; nel secondo caso sono più deboli e ben lontane dall'essere invincibili: possono essere ferite o uccise da armi da fuoco, ma possono avvalersi dei loro loci. Appaiono per la prima volta in forma umana in Turn of the golden witch. Nel 1986 sono i mobili di Beatrice che eseguono gli omicidi per l'epigrafe, mentre nel 1998 sono amiche della loro nuova padrona Ange.

In End of the golden witch si scopre che i picchetti sono dei modelli falsi posseduti da Kinzo. La loro forma umana è basata sulle serve che hanno lavorato sull'isola tra il 1980 e il 1986.

  • Lucifer (ルシファー Rushifā?)
Lucifer
Nome orig. ルシファー (Rushifā)
1ª app. Turn of the golden witch
Voce orig. Yuka Saito
Sesso Femmina

Rappresenta l'angelo caduto Lucifero e il corrispondente peccato di superbia.

È la più anziana delle sorelle del Purgatorio ed agisce come il loro capo. È basata sulla serva Ruon (瑠音?).

È molto insicura, poiché sa di essere inferiore rispetto alle sue sorelle, ed ha paura che quest'ultime lo scoprano. Per questo motivo si comporta in modo arrogante e presuntuoso per non far scoprire le sue debolezze.

Il suo aspetto è quello di una ragazza dai lunghi capelli neri e lisci.

  • Leviathan (レヴィアタン Reviatan?)
Leviathan
Nome orig. レヴィアタン (Reviatan)
1ª app. Turn of the golden witch
Voce orig. Madoka Yonezawa
Sesso Femmina

Rappresenta il demone Leviatano e il corrispondente peccato di invidia.

È la seconda più anziana delle sorelle del Purgatorio e parla a Lucifer come rappresentante delle sorelle minori. È basata sulla serva Renon (恋音?).

Per natura è una piagnona invidiosa ed egoista che fa di tutto per vincere. Tuttavia in battaglia ha una personalità soprattutto brutale, che le permette di individuare facilmente i punti deboli del nemico.

Sfortunatamente per lei, è molto impacciata e risulta ultima in tutte le cose che fa con le sorelle.

Il suo aspetto è quello di una ragazza dai verdi capelli ondulati di media lunghezza.

  • Satan (サタン?)
Satan
Nome orig. サタン (Satan)
1ª app. Turn of the golden witch
Voce orig. Yōko Hikasa
Sesso Femmina

Rappresenta il demone Satana e il corrispondente peccato di ira.

È la terza più anziana delle sorelle del Purgatorio. È basata sulla serva Sanon (玲音?).

Si arrabbia facilmente e parla con tono sprezzante. In questo modo è la più temuta delle sorelle, e anche quest'ultime stesse hanno paura di lei. Per questo motivo sta spesso in solitudine, dato che tutti fanno fatica a parlarle.

Tenta più volte di far arrabbiare intenzionalmente le sorelle con lei, ma non ci riesce.

Il suo aspetto è quello di una ragazza dai corti capelli bianchi e ricci.

  • Belphegor (ベルフェゴール Berufegōru?)
Belphegor
Nome orig. ベルフェゴール (Berufegōru)
1ª app. Turn of the golden witch
Voce orig. Seiko Yoshida
Sesso Femmina

Rappresenta il demone Belfagor e il corrispondente peccato di accidia.

È la sorella mezzana delle sorelle del Purgatorio. È basata sulla serva Reinon (礼音?).

È laboriosa e sensibile, ma solo per fare in modo che il suo padrone diventi più pigro e trovi tutto difficile.

Grazie alla sua natura seria è la più fidata delle sorelle, ma non è abituata ad essere trattata con gentilezza.

Il suo aspetto è quello di una ragazza dai lunghi capelli neri a coda di cavallo.

  • Mammon (マモン Mamon?)
Mammon
Nome orig. マモン (Mamon)
1ª app. Turn of the golden witch
Voce orig. Ayano Niina
Sesso Femmina

Rappresenta il demone Mammona e il corrispondente peccato di avarizia.

È la terza più giovane delle sorelle del Purgatorio e in Alliance of the golden witch è la migliore amica di Ange. È basata sulla serva Manon (眞音?).

È molto avara e, tramite la sua capacità di agire velocemente, fa di tutto per ottenere ciò che vuole. In questo modo ha iniziato numerosi conflitti nel gruppo.

A differenza delle sorelle però, si è dimostrata onesta emotivamente.

Il suo aspetto è quello di una ragazza dai lunghi capelli castani.

  • Beelzebub (ベルゼブブ Beruzebubu?)
Beelzebub
Nome orig. ベルゼブブ (Beruzebubu)
1ª app. Turn of the golden witch
Voce orig. Yuri Yamaoka
Sesso Femmina

Rappresenta il demone Beelzebub e il corrispondente peccato di gola.

È la seconda più giovane delle sorelle del Purgatorio. È basata sulla serva Berune (鐘音?).

È una buongustaia e sarebbe disposta ad utilizzare anche la propria carne pur di avere un pasto delizioso. Grazie alla sua connessione col cibo, è ben conosciuta dagli altri appassionati ed è come un calmante per le sorelle.

Ha una specie di competizione con Mammon per vedere chi riuscirà ad avere qualcosa prima.

Il suo aspetto è quello di una ragazza dai corti capelli biondi e ricci raccolti in due code di cavallo aperte a ventaglio.

  • Asmodeus (アスモデウス Asumodeusu?)
Asmodeus
Nome orig. アスモデウス (Asumodeusu)
1ª app. Turn of the golden witch
Voce orig. Aki Toyosaki
Sesso Femmina

Rappresenta il demone Asmodai e il corrispondente peccato di lussuria.

È la più giovane delle sorelle del Purgatorio. È basata sulla serva Asune (明日音?).

Desidera innamorarsi ed è disposta a sacrificare la sua vita per il gusto di farlo.

A causa della sua età, viene trattata con affetto da tutti i membri del gruppo, ma non viene presa troppo sul serio. Per questo motivo spera che un giorno il suo cavaliere in armatura splendente arrivi e l'aiuti ad essere considerata adulta dalle sorelle, ma ciò è solo un'illusione.

Il suo aspetto è quello di una ragazza dai lunghi capelli biondi e lisci raccolti in due code di cavallo.

Corpo delle guardie imperiali sorelle Chiester[modifica | modifica sorgente]

Il Corpo delle guardie imperiali sorelle Chiester (シエスタ姉妹近衛兵 Shiesuta shimai Konoehei?) è formato da ragazze in alcuni tratti simili ai conigli, che possono essere evocate solo da potenti streghe e stregoni. Sono chiamate anche "sorelle Siesta" a causa di una traduzione errata. Attaccano usando archi e frecce di luce, che sparano dei fasci dorati capaci di uccidere istantaneamente gli obiettivi al momento dell'impatto. L'unica eccezione che blocca gli attacchi delle sorelle Chiester è Battler, grazie al suo scudo di difesa contro la magia. In End of the golden witch viene infatti rivelato che il game master è immune agli attacchi magici. Nonostante ciò, i fasci dorati di queste guardie imperiali non lasciano scampo e possono colpire le persone sull'isola da qualunque luogo, per poi poterne addirittura raccogliere i cadaveri. Le sorelle Chiester sono ben lontane dal non provare emozioni e, soprattutto, paura. Sono infatti terrorizzate in Banquet of the golden witch quando scoprono che le loro armi sono inutili sia contro Beatrice sia contro Battler. Hanno gli occhi rossi, le orecchie da coniglio e degli elaborati abiti in stile militare.

Viene suggerito in vari modi che le sorelle Chiester siano collegate a Maria: la bambina possiede una collezione di conigli musicisti fatti di ceramica che indossano delle uniformi simili alle loro; hanno uno stemma a forma di croce sul braccio sinistro che ricorda l'ultimo carattere del nome di Maria, la "a" (?); sono altamente protettive nei suoi confronti quando è nei paraggi e sono disposte ad eseguire i suoi ordini, come mostrato durante il tea party di Banquet of the golden witch. Gli unici ad esser riusciti ad evocarle sono Eva-Beatrice, Goldsmith ed Erika Furudo. Anche Beatrice è capace di chiamarle, ma lo fa solo nel suggerimento Il White Day di Beatrice in tsubasa. Il loro creatore e padrone è il re dragone Pendragon, che viene soltanto nominato. La loro forma originale dovrebbe essere quella dei coniglietti che Maria possedeva una volta. Il nome "Chiester" deriva dal Winchester, un fucile di Kinzo.

  • Chiester 410 (シエスタ410 Shiesuta Yonichimaru?)
Chiester 410
Nome orig. シエスタ410 (Shiesuta Yonichimaru)
1ª app. Banquet of the golden witch
Voce orig. Eri Kitamura
Sesso Femmina

È un membro del Corpo delle guardie imperiali sorelle Chiester.

Il suo nome deriva dal fucile da caccia Winchester.410. Indossa un'uniforme blu ed ha i capelli corti color verde acqua.

A differenza di Chiester 45, ha un sorriso infantile e sciocco sulla faccia la maggior parte del tempo.

In quanto cecchino principale del gruppo, il suo compito è quello di sparare basandosi sulle informazioni di Chiester 45.

Viene evocata per la prima volta da Eva-Beatrice.

  • Chiester 45 (シエスタ45 Shiesuta Yonjūgo?)
Chiester 45
Nome orig. シエスタ45 (Shiesuta Yonjūgo)
1ª app. Banquet of the golden witch
Voce orig. Mariko Mizuno
Sesso Femmina

È un membro del Corpo delle guardie imperiali sorelle Chiester.

Il suo nome deriva dal fucile Winchester .45. Indossa un'uniforme rossa ed ha i lunghi capelli rosa raccolti in due code di cavallo.

Ha uno sguardo nervoso la maggior parte del tempo ed è anche un po' titubante.

I suoi compiti sono controllare la battaglia, raccogliere informazioni ed estrarre dati, calcolare la traiettoria ed inviare il tutto a Chiester 410.

Viene evocata per la prima volta da Eva-Beatrice.

  • Chiester 00 (シエスタ00 Shiesuta Daburu Ō?)
Chiester 00
Nome orig. シエスタ00 (Shiesuta Daburu Ō)
1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Shion Hirota
Sesso Femmina

È il capo del Corpo delle guardie imperiali sorelle Chiester.

Il suo nome deriva dalle cartucce per fucile a pompa 00 buckshot. Indossa un'uniforme nera ed ha dei lunghi capelli biondi. Porta una benda sull'occhio destro ed ha una cicatrice sull'orecchio da coniglio sinistro.

Essendo il capo delle sorelle Chiester evocate, è molto composta e seria sul posto di lavoro. Tuttavia in genere è gentile ed educata.

È nota per la sua grinta in battaglia, che le ha provocato la perdita dell'occhio. Si occupa di guardia e ricognizione.

Viene evocata per la prima volta da Goldsmith.

  • Chiester 556 (シエスタ556 Shiesuta Gogoroku?)
Chiester 556
Nome orig. シエスタ556 (Shiesuta Gogoroku)
1ª app. Alliance of the golden witch
Sesso Femmina

Era un membro del Corpo delle guardie imperiali sorelle Chiester.

Il suo nome deriva dalle cartucce per fucile 5,56 × 45 mm. Indossa un'uniforme viola ed ha dei corti capelli neri.

È morta. Probabilmente è stata uccisa dalla "strega nera" (o "strega cattiva") Rosa, quando quest'ultima ruppe uno dei conigli di ceramica di Maria in un momento di rabbia.

Si occupava di fuoco di supporto e sparava solo per proteggere le sue compagne. Veniva spesso presa in giro, ma in realtà era amata da tutte le sorelle Chiester.

Non è mai stata evocata in forma umana.

Eiserne Jungfrau[modifica | modifica sorgente]

L'Eiserne Jungfrau (アイゼルネ・ユングフラウ Aizerune Yungufurau?) è un clero introdotto in End of the golden witch. In tedesco il suo nome significa letteralmente Iron Maiden. È uno dei reparti di esecuzione del pentimento supervisionato dalla Grande corte dei cieli, ed ha il compito di effettuare interrogatori ai sospettati ed esecuzioni di coloro che hanno commesso eresia, in particolare le streghe. È composto da sette inquisitori dell'eresia, da temporanei assistenti inquisitori, e dal capo della sezione, l'arcivescovo Dlanor A. Knox. L'Eiserne Jungfrau vanta un gran numero di successi spettacolari nella caccia alle streghe, ed è estremamente ben conosciuto dagli altri reparti.

Gli inquisitori dell'eresia sono armati di due strumenti speciali: la chiave rossa e la chiave blu. Queste armi non causano danni fisici, ma attaccano i concetti. La chiave rossa viene utilizzata per negare l'esistenza di concetti, in particolare la teoria delle streghe, e non può essere bloccata, evitata o messa in fase di stallo. Per questo motivo viene chiamata la "chiave rossa del giudizio". La chiave blu viene usata per creare dubbi, incertezze o per far negare la teoria nemica dall'avversario stesso. A differenza della rossa, dalla blu ci si può difendere e per questa ragione viene definita la "chiave blu della riflessione". Le chiavi assumono una forma diversa a seconda degli inquisitori che le maneggiano. Nei processi di eresia, l'Eiserne Jungfrau applica una serie di dieci comandamenti, creati dal padre di Dlanor A. Knox, conosciuta come il "Decalogo di Knox".

  • Dlanor A. Knox (ドラノール・A・ノックス Doranōru A Nokkusu?)
Dlanor A. Knox
Nome orig. ドラノール・A・ノックス (Doranōru A Nokkusu)
1ª app. End of the golden witch
Voce orig. Miyuki Sawashiro
Sesso Femmina
(JA)
« 死を遂げろ!死刑を宣告しろ!全てを平等にするのは死だ!! ( Shi o togero! Shikei o senkoku shiro! Subete o byoudou ni suru no wa shi da!!?) »
(IT)
« Incontra la morte! Condanna a morte! Ciò che rende tutto uguale è la morte!! »
(Dlanor A. Knox durante la battaglia con Beatrice in End of the golden witch.)

È l'inquisitore capo dell'Eiserne Jungfrau, nonché un arcivescovo di prima classe. Popolarmente è conosciuta anche come "Dlanor delle dieci lance" o "Dlanor sentenza di morte".

Il suo nome deriva da Ronald Knox ed utilizza nei suoi dibattiti il vero Decalogo di Knox. Indossa un'uniforme simile a quelle religiose e appare come una giovane ragazza dagli occhi gialli e dai capelli color lavanda.

Conclude le sue sentenze con il katakana come forma onorifica. È molto fredda con le streghe e prende molto sul serio il suo lavoro. Nonostante i suoi doveri come cacciatrice di streghe però, è una vecchia amica di Virgilia, che è stata classificata come "strega buona".

Usa come armi principali la chiave rossa e la chiave blu, che assumono rispettivamente la forma di una spada lunga e una spada corta.

È soprannominata "Dlanor sentenza di morte" poiché viene inviata dalla Grande corte solo quando il caso è già stato esaminato attentamente. Per questo motivo la sua apparizione equivale a una sentenza di morte.

Suo padre è stato un leggendario inquisitore delle eresie ed ha creato il Decalogo di Knox. Tuttavia infranse i suoi comandamenti e Dlanor stessa lo interrogò e giustiziò, e da quel momento smise di crescere fisicamente e mentalmente per motivi misteriosi.

  • Cornelia (コーネリア Kōneria?)
Cornelia
Nome orig. コーネリア (Kōneria)
1ª app. End of the golden witch
Voce orig. Risa Asaki
Sesso Femmina

È un membro dell'Eiserne Jungfrau, nonché un ministro di terza classe.

Indossa un'uniforme simile a quelle religiose e appare come una ragazza dagli occhi rossi e dai corti capelli castani decorati con dei nastri gialli.

Ha un forte senso della giustizia ma, nonostante il suo aspetto freddo, è molto sensibile.

Sulla scacchiera è un mobile sotto il controllo di Erika Furudo.

  • Gertrude (ガートルード Gātorūdo?)
Gertrude
Nome orig. ガートルード (Gātorūdo)
1ª app. End of the golden witch
Voce orig. Shizuka Itō
Sesso Femmina

È un membro dell'Eiserne Jungfrau, nonché un ministro di prima classe.

Indossa un'uniforme simile a quella di Cornelia e appare come una ragazza dagli occhi rossi e dai lunghi capelli biondi.

Come i suoi compagni, si mostra estremamente impassibile quando è in servizio. Tuttavia è molto caritatevole ed è amata dai suoi colleghi più giovani.

Le è stato offerto un posto vacante in un altro distretto, ma ha gentilmente rifiutato nell'attesa di una riassegnazione ufficiale sotto Dlanor.

Sulla scacchiera è un mobile sotto il controllo di Erika Furudo.

S. S. Van Dine[modifica | modifica sorgente]

L'S. S. Van Dine, derivato da S. S. Van Dine ed abbreviato SSVD, è un altro famoso reparto di esecuzione del pentimento supervisionato dalla Grande corte dei cieli, che viene formalmente introdotto in Requiem of the golden witch. Gli Inquisitori dell'SSVD sono generalmente più rigidi e fondamentalisti nella loro giurisdizione rispetto a quelli dell'Eiserne Jungfrau. A causa dei loro valori conservatori vengono criticati per essere antiquati, ma sono anche lodati dato che preservano i loro ideali originali.

  • Willard H. Wright (ウィラード・H・ライト Wirādo H Raito?)
Willard H. Wright
Nome orig. ウィラード・H・ライト (Wirādo H Raito)
1ª app. Requiem of the golden witch
Voce orig. Hiroki Takahashi
Sesso Maschio
(JA)
« 深く考えるな。頭痛にならァ。 ( Fukaku kangaeru na. Zutsuu ninara ~a.?) »
(IT)
« Non pensarci troppo, ti verrà solo mal di testa. »
(Willard H. Wright al partner Lion Ushiromiya durante le investigazioni.)

Altresì chiamato Will (ウィル Wiru?), è un arcivescovo di prima classe e il capo inquisitore dell'SSVD.

Il suo nome deriva da Willard Huntington Wright e la sua caratteristica è quella di imporre i comandamenti di Van Dine.

È stato un giovane asso fra gli inquisitori, temuto dalle streghe per le sue fredde e spietate tattiche. In tal modo si è guadagnato i soprannomi "Wright delle venti lance" e "Wright cacciatore di stregoni".

Tuttavia un giorno ritenne che i metodi dell'SSVD fossero troppo brutali e decise di cambiare atteggiamento sul lavoro.

Anche se appare scontroso e pronto ad arrabbiarsi facilmente, in realtà ha davvero un buon cuore e sceglie sempre la via più misericordiosa possibile durante le sue investigazioni.

In Requiem of the golden witch viene costretto da Bernkastel a investigare sulla morte di Beatrice con Lion Ushiromiya come partner. Durante il corso del gioco si avvicina a quest'ultimo e alla fine si batte contro Bernkastel stessa per difenderlo.

Altri[modifica | modifica sorgente]

  • Sakutaro (さくたろう Sakutarō?)
Sakutaro
Nome orig. さくたろう (Sakutarō)
1ª app. Alliance of the golden witch
Voce orig. Minori Chihara
Sesso Maschio

È un peluche a forma di leone realizzato da Rosa e regalato a Maria il giorno del suo compleanno. Ha preso vita quando la bambina gli ha dato un'anima con la magia, facendolo diventare un suo mobile. È molto timido e gentile. Ripete spesso "uryuu" (うりゅー uryū?).

Originariamente il suo nome doveva essere "Sakura" (さくら? basato presumibilmente su Card Captor Sakura) ma, poiché è di genere femminile, Maria ha aggiunto il suffisso maschile "taro" (たろう tarō?).

La sua forma originale è quella di un cucciolo di leone, mentre in forma umana assume l'aspetto di un giovane ragazzo dai capelli biondi e gli occhi rossi, che indossa un cappello arancione con le orecchie a punta e una tunica gialla troppo grande. In entrambe le forme presenta una sciarpa rossa regalatagli da Maria.

È molto popolare tra le sette sorelle del Purgatorio, le quali non perdono tempo a saltargli addosso appena ne hanno occasione.

Essendo un mobile di una strega delle Mariage Sorcière, ricopre il ruolo di diplomatico non aggressivo e può creare delle barriere, anche se deboli, per difendere Maria. Non può essere attaccato da tutti i membri o gli amici dell'alleanza.

In Alliance of the golden witch viene strappato in due da Rosa e Beatrice non riesce a resuscitarlo, poiché negato dal suo stesso creatore. Tuttavia Ange scopre che non è l'unico peluche di questo tipo e lo riporta sano e salvo a Maria.

  • Clair Vaux Bernardus (クレル・ヴォーブ・ベルナルドゥス Kureru Vōbu Berunarudusu?)
Clair Vaux Bernardus
Nome orig. クレル・ヴォーブ・ベルナルドゥス (Kureru Vōbu Berunarudusu)
Alter ego

Beatrice

1ª app. Requiem of the golden witch
Voce orig. Sayaka Ōhara
Sesso Femmina

È la forma originale della Beatrice di Yasu.

Dato che indossa un vestito bianco in contrasto con la sua personalità, il suo aspetto corrisponde all'immagine di un fantasma che infesta Rokkenjima.

Rappresenta la personificazione delle regole del gioco e il ruolo di Beatrice, ed è stata creata da Bernkastel per fare da "lettrice" del settimo gioco, Requiem of the golden witch, come fece Ange durante Dawn of the golden witch.

Narra gli eventi del passato di Yasu, ma fondamentalmente è solo uno strumento di Bernkastel per eseguire il settimo gioco.

Il suo nome si riferisce a Bernardo di Chiaravalle, che appare nella Divina Commedia di Dante Alighieri come guida di Dante attraverso il Cielo Empireo.

  • Maggiordomi caproni (山羊の従者 Yagi no Jūsha?)
Maggiordomi caproni
gruppo
Nome orig. 山羊の従者 (Yagi no Jūsha)
Lingua orig. Giapponese
Autore Ryukishi07
1ª app. Turn of the golden witch
Capo/Leader Beatrice

Sono i mobili di basso livello di Beatrice.

Hanno l'aspetto di uomini vestiti da maggiordomi con la testa da caprone e gli occhi rossi, e assomigliano a dei minotauri. Tra loro ci sono anche donne, sebbene siano difficilmente riconoscibili.

Pur essendo estremamente fedeli al loro padrone, non eseguono sempre gli ordini nel modo giusto a causa della loro ingenuità o del loro ragionare come animali. Tuttavia, data la loro forza sovrumana ed ottima resistenza, rappresentano un grande pericolo per gli umani. Il loro punto debole è la testa, l'unica parte del corpo vulnerabile ai proiettili.

Possono essere evocati in gran numero e la loro arma è un locus viola. Amano la carne umana.

In seguito viene rivelato che le teste da caproni sono delle maschere e che ce ne sono anche di genere femminile.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (JA) Profili ufficiali dei membri della famiglia Ushiromiya, 07th Expansion. URL consultato il 12 marzo 2014.