Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Personaggi di Hellsing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Hellsing.

Questa è la lista dei personaggi di Hellsing, manga di Kōta Hirano. Gli stessi compaiono anche nelle due serie televisive anime da esso tratte e nei media derivati.

La serie si svolge principalmente nel Regno Unito, che è sotto attacco da un esercito di non-morti nazisti sopravvissuti alla fine della seconda guerra mondiale. Hellsing è un'organizzazione paramilitare di matrice religiosa il cui scopo è proteggere l'impero da minacce di natura soprannaturale. La direzione è affidata da generazioni agli eredi del fondatore Abraham Van Helsing, l'uomo che sconfisse e soggiogò il vampiro Dracula. Nel presente a dirigere Hellsing è Integra Hellsing, mentre il conte, ribattezzatosi Alucard, costituisce l'arma più potente al servizio dell'organizzazione. Hellsing è contrastata da Millennium, un gruppo di ricerca costituito da gerarchi nazisti emigrati in Sud America e dedito allo studio dei vampiri e dell'occulto. Guidato dal Maggiore, Millennium orchestra un attacco a Londra per mano di un esercito di soldati vampiri. Tra le due fazioni agisce Iscariota, un ordine segreto di assassini al servizio del Vaticano con il compito di combattere il soprannaturale; Enrico Maxwell ne è il leader e Alexander Anderson, un paladino della fede con sorprendenti abilità rigenerative, il suo membro più forte.

Hellsing[modifica | modifica wikitesto]

Arthur Hellsing[modifica | modifica wikitesto]

Arthur Hellsing (アーサー・ヘルシング Āsā Herushingu?) è il padre di Integra e il secondo Master di Alucard. È protagonista della spedizione in Polonia, a Varsavia durante la seconda guerra mondiale nel settembre 1944 contro il Millennium. È affiancato da un giovane Lord Island, futuro leader della Tavola Rotonda.

Alucard[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Alucard (Hellsing).

Alucard (アーカード Akādō?) è il protagonista della serie, un vampiro di 567 anni e l'identità sotto cui si nasconde il conte Dracula. La sua storia inizia verso la fine dell'Ottocento, quando Van Hellsing lo sconfisse. Per più di un secolo la famiglia Hellsing eseguì degli esperimenti su di lui, accrescendo e mettendo sotto controllo i suoi poteri, tramite dei sigilli. Divenne così un servitore degli uomini, eseguendo gli ordini del Master di Hellsing e ribattezzandosi Alucard: Dracula letto al contrario.

È solito combattere con due pistole automatiche: una cromata, la Joshua, che in realtà nella serie OAV così come nel manga viene solo chiamata Casull e non ha un nome vero e proprio, caricata con proiettili esplosivi calibro 454 Casull rivestiti d'argento della croce di Lanchester; e una nera, la Jackal, armata con sei proiettili fatti su misura, dotati di nucleo esplosivo NNA9, involucro in puro argento Macedonium e spolette al mercurio benedette. Spesso attacca anche a mani nude, trapassando il petto dell'avversario oppure lacerandolo in vari punti. Le abilità di Alucard sono pressoché illimitate: può assumere qualsiasi forma, diventare nebbia, attraversare superfici solide, assoggettare le menti dei più deboli, rigenerarsi all'istante ma soprattutto possiede una forza senza pari e sembra non possa essere ucciso. Molte volte si parla di lui come un essere immortale, quando in realtà non lo è per sua stessa ammissione.

I sigilli che limitano i suoi poteri sono quattro, e i primi tre può rimuoverli lui stesso se necessario. Nel manga, e negli OAV, vengono rimossi sempre assieme e gli permettono di sprigionare i suoi poteri ed evocare quelli che lui definisce "famigli demoniaci". Tuttavia il suo vero potenziale è visibile quando viene rimosso anche l'ultimo sigillo, ma, visto l'enorme potere di cui godrebbe, al vampiro è preclusa la possibilità di farlo; l'unico con questa prerogativa è il suo Master, in questo caso Integra. È doppiato in giapponese da Jōji Nakata e in italiano da Roberto Pedicini (Hellsing) e Lorenzo Scattorin (Hellsing Ultimate).

Integra Hellsing[modifica | modifica wikitesto]

Integra Fairbrook Wingates Hellsing (インテグラル・ファルブルケ・ウィンゲーツ・ヘルシング Integuraru Faruburuke Wingētsu Herushingu?) è l'ultima erede della famiglia Hellsing, la direttrice dell'organizzazione Hellsing e l'attuale Master di Alucard. È una donna tenace e fiduciosa dei suoi mezzi, con un profondo senso del dovere e un'incrollabile lealtà alla sua casata e alla regina. Prese il potere da bambina, quando il padre morì e lo zio Richard tentò di liberarsi di lei per assumere il ruolo di capofamiglia. In quella stessa occasione, liberò a sua insaputa Alucard, recluso nei sotterranei nei quali si era nascosta per sfuggire allo zio: infatti, quest'ultimo ferì la ragazzina e il suo sangue risvegliò il vampiro, che la salvò e si mise al suo servizio. È legata ad Alucard da un rapporto profondo, che va oltre l'apparente dinamica tra servo e padrone, che è un misto di fiducia, ammirazione e timore. È doppiata in giapponese da Yoshiko Sakakibara e in italiano da Cinzia De Carolis (Hellsing) e Cinzia Massironi (Hellsing Ultimate).

Seras Victoria[modifica | modifica wikitesto]

Seras Victoria (セラス・ヴィクトリア Serasu Vikutori?) è la coprotagonista della serie, una poliziotta che viene trasformata in vampiro all'inizio della storia e funge in seguito da assistente di Alucard. Seras è coraggiosa, risoluta ed eroica, e spesso mette in discussione ordini che cozzano con i suoi principi. Se il suo comandante si è tuttavia meritato il suo rispetto, si dimostra un soggetto diligente e preciso. Nonostante sia diventata un vampiro, la ragazza non si rassegna subito alla sua nuova vita. Tuttavia durante le battaglie la sua parte sanguinaria emerge, portandola a massacrare con grande piacere i suoi nemici. È solita combattere con fucili mitragliatori di vario tipo oppure con l'Halconnen, un cannone antimostro calibro 30 mm che sfrutta proiettili all'uranio impoverito o proiettili anticarro incendiari.

Originariamente membro della squadra di forze speciali della polizia D11, Seras è coinvolta nell'attacco di un vampiro. Rimasta l'unica superstite della sua squadra, viene presa in ostaggio dal vampiro all'arrivo di Alucard, giunto sul luogo per ordine di Integra per uccidere la creatura. Per eliminare l'avversario, Alucard gli spara, ferendo al contempo mortalmente la ragazza, ma facendola rinascere come draculina, una creatura la cui natura è per metà umana e metà vampiro, con la possibilità di trasformarsi completamente in vampiro bevendo sangue di propria spontanea volontà. Seras entra quindi a far parte di Hellsing e accompagna Alucard nel corso delle sue missioni.

In uno di questi scontri, viene quasi uccisa da Alexander Anderson, membro di Iscariota, ma l'intervento tempestivo di Integra e Alucard placa la furia del sicario. Durante l'attacco di un gruppo di ghoul, capitanati dai fratelli Valentine, Luke e Jan, Seras è presa per la prima volta da una sete di sangue, e massacra tutti i suoi avversari prima di essere fermata da Integra. In seguito fa la conoscenza di Pip Bernadotte, un mercenario arruolato da Hellsing per il quale prova attrazione. Durante l'attacco di Millennium a Londra, Seras, Pip e alcuni mercenari fronteggiano Zorin Blitz, la quale, in un impeto di rabbia, uccide i mercenari, colpisce a morte Pip e taglia il braccio sinistro di Seras accecandola. Con un gesto disperato Seras beve quindi il sangue di Pip, diventando così una vampira vera e propria, e coi suoi nuovi poteri sconfigge Zorin. In seguito, grazie a un'otturazione in argento, Seras riesce ad avere la meglio sul Capitano. Passati trent'anni Seras è diventata la guardia del corpo di Integra, ora invecchiata. È doppiata in giapponese da Fumiko Orikasa e in italiano da Debora Magnaghi.

Walter C. Dornez[modifica | modifica wikitesto]

Walter C. Dornez (ウォルター・C(クム)・ドルネーズ Worutā Kumu Dorunēzu?) è il maggiordomo della famiglia Hellsing e un membro dell'organizzazione. In gioventù era belligerante, irascibile, arrogante, e quasi sadico nel suo amore per la battaglia; da anziano maggiordomo appare invece gentile, efficiente e protettivo nei confronti della sua padrona. Pur essendo un umano, Walter possiede eccezionali abilità di combattimento alla pari di molti esseri soprannaturali. La sua velocità e agilità sono di particolare rilievo, rendendolo in grado di schivare pallottole sparate verso di lui. Le sue armi da combattimento sono un insieme di fili mono-molecolari molto lunghi e affilati come rasoi, che controlla come se fossero estensioni del suo corpo. I fili sono abbastanza affilati da tagliare l'acciaio e il cemento, ma all'occorrenza Walter può usarli per legare e trattenere gli obiettivi senza danneggiarli.

Nato attorno al 1930, Walter ha vissuto con la famiglia Hellsing forse per tutta la vita. Come raccontato in Hellsing: The Dawn, a quindici anni Walter accompagnò Alucard nell'assalto al quartier generale di Millennium a Varsavia, durante la seconda guerra mondiale, ponendo fine al primo tentativo dell'organizzazione di creare un esercito di soldati vampiri. Le sue capacità vennero però notate dal Maggiore, che lo convinse a passare dalla sua parte e di rimanere all'interno di Hellsing come infiltrato. Nel presente, Walter serve principalmente come maggiordomo di Integra e rifornisce Alucard e Seras Victoria di armi per le loro missioni. Tuttavia, è ancora uno dei più capaci combattenti operativi dell'organizzazione, combinando agilità e fili mono-molecolari con incredibile abilità e precisione.

Nonostante le apparenze, egli mal sopporta la sua età avanzata e invidia ad Alucard la sua eterna giovinezza. Durante l'attacco di Millennium a Londra, quindi, in ricompensa per il suo tradimento, è trasformato in vampiro da Doc, riacquistando l'aspetto e il vigore che aveva da giovane e migliorando al contempo la sua abilità con i fili. Anche se il suo nuovo corpo è molto più potente, esso ha subito troppi interventi, condannando Walter a una rapida morte. Egli approfitta però di quest'ultima occasione per affrontare Alucard, il quale è tuttavia obliterato da Schrödinger. Entrato nel dirigibile del Maggiore, Walter uccide Doc, prima di essere a sua volta consumato tra le fiamme causate dall'esplosione del veicolo. È doppiato in giapponese da Motomu Kiyokawa, Daisuke Namikawa da giovane e Romi Park da bambino e in italiano da Dario Penne (Hellsing) e Riccardo Rovatti (Hellsing Ultimate).

Pip Bernadotte[modifica | modifica wikitesto]

Pip Bernadotte (ピップ・ベルナドット Pippu Berunadotto?) è il capo dei Wild Gees, mercenari assoldati da Hellsing per sostituire le guardie della sicurezza uccise nella magione per mano dei fratelli Valentine. Appartenente da generazioni a una famiglia di mercenari, prova una profonda simpatia per Seras. Durante l'assedio di Zorin alla residenza Hellsing appare evidente l'affetto che nutre per la ragazza, al punto tale da sacrificarsi per salvarle la vita. Bevendo il sangue di Pip, Seras diventa a tutti gli effetti un membro della stirpe dei vampiri. La ragazza porta dentro di sé l'anima dell'uomo che ha amato, e che giunge in suo aiuto durante lo scontro con il Maggiore, permettendole di uscirne vincitrice. È doppiato in giapponese da Hiroaki Hirata e in italiano da Maurizio Merluzzo.

Sezione Iscariota XIII[modifica | modifica wikitesto]

Alexander Anderson[modifica | modifica wikitesto]

Alexander Anderson (アレクサンド・アンデルセン Arekusando Anderusen?) è un sacerdote della squadra speciale vaticana Iscariota XIII. È un fervente cattolico che lotta per eradicare il male. Appare come un prete calmo e raccolto, che si scatena solo in battaglia, contro i suoi nemici, dove appare spietato, distruttivo e quasi inarrestabile. Molto abile in combattimento, Alexander combatte utilizzando una moltitudine di baionette benedette, che estrae, apparentemente senza limiti, dal suo cappotto. È in grado di lanciare a grandi distanza queste armi che oltre a tagliare come spade, sono in grado di esplodere. Può inoltre creare barriere per impedire ai vampiri di scappare, ed è in grado di rigenerare le proprie ferite. Abita in Italia dove gestisce un orfanotrofio.

Nutre un profondo rispetto per Alucard e allo stesso tempo desidera scontrarsi con lui e ucciderlo. Quando Millennium invade Londra, Alexander si reca sul posto insieme ai combattenti di Iscariota. Egli affronta quindi Alucard, ma il divario fra i due è abissale, così il prete si sente costretto a ricorrere al Chiodo di Elena, una sacra reliquia con cui si trafigge il cuore ottentendo immensi poteri al prezzo di trasformarsi in un mostro. Nonostante riesca a mettere Alucard alle strette, Alexander è infine sconfitto dal vampiro e lasciato a morire. È doppiato in giapponese da Nachi Nozawa (Hellsing) e Norio Wakamoto (Hellsing Ultimate) e in italiano da Mario Zucca.

Enrico Maxwell[modifica | modifica wikitesto]

Enrico Maxwell (エンリコ・マクスウェル Enriko Makusuweru?) è il capo di Iscariota. Figlio di una prostituta, viene accolto fin da ragazzino nell'orfanotrofio di Anderson. Vuole diventare una persona importante, una persona verso la quale tutti debbano portare rispetto così da far dimenticare il suo passato. Divenuto arcivescovo, viene messo a capo della divisione Iscariota e la sua indole tutt'altro che misericordiosa lo predispone subito a ricoprire quel ruolo. Governato da una profonda sete di potere, pone la sua persona e la sua carriera perfino al di sopra della propria vocazione spirituale. Non esita a ordinare l'eliminazione dei prelati che sono scesi a patti con Millennium in cambio di favori. Nonostante provi una profonda repulsione verso i protestanti, è lui stesso ad andare in aiuto di Hellsing fornendo le informazioni inerenti al Millennium. Consapevole che i nazisti non hanno il Vaticano come obiettivo, trama di soccorrere Hellsing al momento opportuno, per ricevere il suo aiuto nella guerra, ma alla prima occasione decide di far combattere di nuovo la Sezione XIII contro Hellsing. Riceve l'investitura ad arcivescovo nel momento in cui viene autorizzata la crociata: sbarca quindi a Londra con più di tremila soldati il cui unico ordine è uccidere chiunque, ma quasi metà di loro e lo stesso Maxwell trovano la morte travolti dall'inarrestabile esercito di Alucard. È doppiato in giapponese da Hideyuki Tanaka (Hellsing) e Shō Hayami (Hellsing Ultimate) e in italiano da Claudio Moneta.

Yumiko Takagi[modifica | modifica wikitesto]

Yumiko Takagi (高木 由美子 Takagi Yumiko?) è uno dei tre principali componenti di Iscariota. Possiede dentro di sé una seconda personalità di nome Yumie che, a differenza di Yumiko, dolce e gentile, è molto più violenta e crudele; ogni tanto si scambiano e quando prende il sopravvento Yumie, a detta di Maxwell, il suo potere aumenta a dismisura. La sua arma è una katana dalla quale non si separa mai. Abile di spada, possiede una grande agilità, tanto che riesce a schivare facilmente i colpi dei soldati del Millennium che le vengono sparati contro durante la guerra. Accecata dalla rabbia, cerca di uccidere Walter quando questi fa la sua comparsa calpestando coi piedi ciò che rimaneva di Anderson, ormai dissolto, e offendendo la sua memoria, ma viene fatta a pezzi dal maggiordomo. È doppiata in giapponese da Yūko Kaida.

Heinkel Wolfe[modifica | modifica wikitesto]

Heinkel Wolfe (ハインケル・ウーフー Hainkeru Ūfū?) è un membro di Iscariota. Viaggia vestita da prete, nonostante sia una donna, sempre in compagnia delle sue due pistole e lavora in coppia con l'amica Yumiko. Le due sono gli esecutori delle spedizioni punitive di Maxwell. A differenza di Yumiko, riesce a sopravvivere. La sua intenzione di eliminare Walter viene stroncata sul nascere dall'intervento del Capitano, che con un colpo di arma da fuoco le perfora le guance da parte a parte, sfigurandole la faccia. Dopo la sconfitta di Alucard cerca disperatamente di uccidere Walter oramai ringiovanito all'età di 15 anni, che, nonostante sia stato colpito mortalmente da un colpo sparato dall'iscariota, grazie alla sua nuova natura di vampiro, riesce a fuggire entrando nel dirigibile del Maggiore. In seguito è lei a prendere il posto di Anderson, diventando il nuovo rigeneratore e asso nella manica della Sezione XIII. Dopo trent'anni il suo aspetto rimane lo stesso e ogni ferita ricevuta durante l'assedio di Londra è guarita, tranne quella infertale dal Capitano. È doppiata in giapponese da Mitsuki Saiga.

Millennium[modifica | modifica wikitesto]

Il Maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Il Maggiore (少佐 Shōsa?) è il principale antagonista della serie, lo stratega e leader del Millennium. Mentre in passato è vestito con un uniforme nazista, nel presente indossa sempre un elegante abito bianco. Riceve ordine direttamente dal Führer di creare una sezione adibita alle ricerche sul soprannaturale, in particolare nel campo dei non-morti. Il progetto è di massima segretezza e il Maggiore prende alla lettera l'incarico. Attorniato da Doc e dai werwolf, manda avanti il progetto, anche dopo la sconfitta subita per mano di Hellsing nel 1944. Ha una profonda repulsione per Alucard e ciò che rappresenta definendolo un abominio, un mostro che si veste da uomo. Basso, grassottello e folle, il Maggiore desidera ardentemente una grande guerra, con un grande avversario degno di lui. Il suo sogno è creare un esercito di vampiri, approdare a Londra e scatenare l'inferno in terra, affinché la gente ricordi che i fantasmi del passato non sono scomparsi ma sono tornati più forti che mai.

Durante l'esecuzione del suo piano, il Maggiore affronta Integra e Seras in un duello, durante il quale rivela di essere un cyborg, spiegando così come abbia fatto a mantenere un aspetto giovane dopo tanti decenni. In seguito Integra gli spara in testa, uccidendolo. È doppiata in giapponese da Nobuo Tobita e in italiano da Raffaele Fallica.

Il Capitano[modifica | modifica wikitesto]

Il Capitano (大尉 Taii?) è il silenzioso e stoico assistente personale del Maggiore, nonché sua guardia del corpo. È un licantropo dotato di poteri paranormali: oltre ad avere capacità fisiche sovrumane ed un discreto potere rigenerante, ha anche la facoltà di cambiare forma e dimensione; inoltre sembra che il suo corpo sia estremamente resistente tanto da sopportare i fili di Walter senza subire troppi danni. Di fisico imponente, vestito con un pesante abito militare, porta con sé due armi da fuoco di grosso calibro, simili a due pistole con una canna molto prolungata. Seras Victoria lo affronta in veste di vero vampiro all'intero del dirigibile; essendo un avversario al di sopra delle capacità di Seras, obbliga Pip a intervenire per salvare l'amata. Sarà un dente con un'otturazione d'argento, dato dallo stesso Capitano a Seras e Pip, rivelando il suo desiderio di morire, a portarlo alla sconfitta: durante il combattimento infatti Seras e Pip riescono a conficcargli il dente nel cuore, uccidendolo.

Doc[modifica | modifica wikitesto]

Doc (博士(ドク) Doku?) è lo scienziato del Millennium. È un uomo alto con indosso sempre un camice insanguinato ed uno strambo paio di occhiali dotato di molte lenti; è lui a portare avanti le ricerche sui non-morti del Millennium per creare i vampiri artificiali tra cui Walter, utilizzando come materiale di partenza LEI, ovvero i resti di Mina Harker, la donna vampirizzata da Dracula prima di essere ucciso da Van Helsing. Viene ucciso alla fine da un Walter ringiovanito, all'interno del dirigibile del Maggiore. È doppiato in giapponese da Hiroshi Naka e in italiano da Matteo Zanotti.

Schrödinger[modifica | modifica wikitesto]

Il maresciallo Schrödinger (シュレディンガー准尉 Shuredingā jun'i?) è un gatto del cheshire, asso nella manica del Millennium. All'apparenza mite e innocuo, ha la facoltà di poter essere dovunque e in nessun luogo muovendosi attraverso il mondo oscuro. Ha l'aspetto di un ragazzo di giovane età con due orecchie da gatto, vestito con un'uniforme nazista. Fintanto che il maresciallo è in grado di ritrovare sé stesso, cioè è cosciente di dove la sua essenza si trovi, sebbene il suo corpo sia dilaniato in mille pezzi, può scomparire in un punto e riapparire dall'altra parte del mondo perfettamente integro. È l'ultimo sopravvissuto di Millennium alla fine della storia, come anima divorata da Alucard. Sarà proprio questa sua abilità, o meglio il venire meno di questa, a giocare un ruolo determinate nel piano ideato dal Maggiore per sconfiggere Alucard. È doppiato in giapponese da Ryoko Shiraishi e in italiano da Davide Garbolino.

Luke e Jan Valentine[modifica | modifica wikitesto]

Luke (ルーク Rūku?) e Jan Valentine (ヤン・バレンタイン Yan Varentain?) sono due membri del Millennium. Pur essendo fratelli, hanno stranamente aspetto e comportamento diametralmente opposti: mentre Jan è rozzo, sboccato e chiassoso, scuro di carnagione e vestito con una tuta, Luke è calmo e contenuto, chiaro di carnagione e vestito con abiti eleganti. Jan non è nient'altro che un vampiro di infimo livello mentre Luke, oltre ad essere un ufficiale, è un vampiro sopra la media, dotato di un'incredibile velocità nei movimenti. Compaiono nel secondo volume del manga, inviati dal Maggiore direttamente alla magione Hellsing mentre si svolge al suo interno la riunione della Tavola Rotonda, allo scopo di arrecare un pesante attacco al cuore dell'organizzazione. Jan, con i suoi ghoul[1], si scontra con Walter e Seras Victoria, mentre il fratello si scontra con Alucard. Jan riesce faticosamente ad arrivare alla sala dove si tiene la Tavola Rotonda, trovando però i membri pronti a sparargli, che lo crivellano di proiettili; nello stesso momento Luke viene massacrato facilmente da Alucard, dopo che questi aveva rimosso le sue restrizioni, considerando il suo nemico un degno avversario per la sua rapidità, ma che infine si dichiara profondamente deluso. Successivamente Jan Valentine, in procinto di morire bruciato, per aver oramai fallito totalmente la sua missione, rivela loro l'esistenza del Millennium. Luke è doppiato in giapponese da Takehito Koyasu e in italiano da Patrizio Prata, mentre Jan è doppiato in giapponese da Kazuya Nakai (Hellsing) e Wataru Takagi (Hellsing Ultimate) e in italiano da Leonardo Graziano (Hellsing) e Luca Bottale (Hellsing Ultimate).

Alhambra Tubalcain[modifica | modifica wikitesto]

Alhambra Tubalcain (トバルカイン・アルハンブラ Tobarukain Aruhanbura?) è un sicario del Millennium. Di etnia ispanica, curiosamente in contrasto con gli ideali nazisti dei suoi superiori, è vestito con abiti molto raffinati e si atteggia come un uomo di classe, cosa che gli ha fatto guadagnare il soprannome "Dandyman". Probabilmente uno dei vampiri più forti creati dal Millennium, combatte utilizzando come arma delle carte da gioco, che crea e manipola a piacimento rendendole capaci di tranciare in due una persona, provocare danni devastanti e creare copie di se stesso. Le carte inoltre rallentano il rimarginarsi delle ferite, visto che Alucard non riesce a bloccare lo scorrere del sangue dovuto agli attacchi di Alhambra. Viene inviato in Brasile per scoprire le capacità attuali di Alucard. Attacca il vampiro e Seras Victoria, ma è ucciso da Alucard dopo che questi rilascia le restrizioni ai suoi poteri, che gli spezza una gamba e dilania il braccio sinistro. Bevendo il suo sangue, Alucard scopre che il Millennium non è stato completamente annientato e che il Maggiore è tornato per scatenare una grande guerra. È doppiato in giapponese da Hōchū Ōtsuka e in italiano da Raffaele Farina.

Rip Van Winkle[modifica | modifica wikitesto]

Rip Van Winkle (リップヴァーン・ウィンクル中尉 Rippuvān Winkuru?) è un tenente del Millennium. Ha l'aspetto di una donna molto snella dai lunghi capelli, vestita con un doppiopetto e pantaloni scuri. Utilizza come arma un moschetto, e ha il potere di pilotarne a piacimento il proiettile dopo averlo sparato, riuscendo così a colpire più bersagli con un solo colpo. Comanda l'attacco alla portaerei russa come primo atto alla conquista dell'Inghilterra intrapresa dalla sua organizzazione. Nonostante si comporti in maniera arrogante e spavalda, appena si trova davanti alla manifestazione dei poteri apocalittici di Alucard, trema immediatamente di paura e fugge via piangendo. Dopo che il vampiro ha decimato tutti i suoi uomini, si vede costretta ad affrontarlo, ma Alucard la uccide facilmente: dopo aver nullificato il proiettile della sua arma, le conficca il suo stesso fucile nel cuore e le beve il sangue. Viene sacrificata, senza alcun rimorso da parte del Maggiore, con lo scopo di far allontanare Alucard da Londra in modo da poter attaccare più facilmente la città. È doppiata in giapponese da Maaya Sakamoto e in italiano da Jenny De Cesarei.

Zorin Blitz[modifica | modifica wikitesto]

Zorin Blitz (ゾーリンブリッツ中尉 Zōrin Burittsu?) è un obersturmführer del Millenium. Il suo l'aspetto è quello di una donna mascolina estremamente muscolosa e dalla pelle grigiastra, vestita con una canottiera e pantaloni militari. Porta sempre con se un'enorme falce, che utilizza come arma primaria. Di carattere aggressivo e sanguinario, è fortemente devota al Maggiore e alla sua causa. Incaricata di raggiungere il palazzo Hellsing con un gruppo di uomini ed aspettare i rinforzi per raderlo al suolo, disubbidisce attaccando da sola, pensando di andare incontro ad una facile vittoria ed accaparrarsene i meriti con il Maggiore. Il suo potere è quello di generare illusioni utilizzando i tatuaggi che le ricoprono la metà destra del corpo, in modo da disorientare gli avversari, per poi ucciderli più facilmente. Utilizzando queste illusioni, uccide la maggior parte dei Wild Geese e quasi uccide Seras Victoria, ma il sacrificio di Pip riesce a salvarla. Seras, accecata di rabbia per la morte di Pip, ne beve il sangue, diventando così un vero vampiro e ribalta la situazione, uccidendo i pochi vampiri del Millennium rimasti e schiacciando facilmente Blitz. Il Maggiore, per via della mancata obbedienza e perché è impegnato con un nuovo giocattolo, lascia morire Zorin per mano di Seras, senza intervenire bruciandola. È doppiata in giapponese da Yōko Sōmi.

Personaggi di Hellsing: The Dawn[modifica | modifica wikitesto]

SHE/LEI[modifica | modifica wikitesto]

SHE/LEI è Wilhelmina Harker, la prima vittima di Dracula i cui resti vengono sfruttati per le ricerche del Millennium. Si scopre infatti che "Lei" è il materiale di ricerca originale su cui tutti i vampiri artificiali del Millennium si basano e su cui sono fondati gli esperimenti di Doc. Perché è attraverso Mina che il sangue di Alucard permane, dato che il conte a fine Ottocento non viene ucciso. Doc cerca quindi, partendo dai resti di Mina, di ricreare un modo per permettere ai nuovi vampiri di superare le classiche debolezze insite nella natura di queste creature. Ecco perché, fra le varie cose, i membri vampiri del Millennium si espongono tranquillamente alla luce del sole, anche in pieno giorno. È l'unico essere al mondo che abbia bevuto il sangue di Alucard, dopo che lui le ha bevuto il sangue, trasformandola in vampiro.

Personaggi dell'anime[modifica | modifica wikitesto]

Incognito[modifica | modifica wikitesto]

Incognito nell'anime

Incognito (インコグニート Inkogunīto?) appare solamente nell'anime come principale antagonista. È un vampiro androgino proveniente dall'Africa, creato utilizzando svariati chip per rendere le persone vampiri e si potenzia ulteriormente in un secondo momento, assorbendo tramite un rito un'antica divinità. Ha un grande talento nell'evocare i demoni e può manifestare in forma fisica i suoi tatuaggi, che usa per tagliare la gente a pezzi. Generalmente usa in combattimento armi da fuoco che evoca dal corpo: un lanciagranate Armscor da 40 mm pieno di granate caricate a spine, ma lo si è visto adoperare anche un grosso mitragliatore Browning calibto 30 mm e una mitragliatrice Gatling modificata. Inoltre, nello scontro finale con Alucard, genera una tozza pistola dal grosso tamburo. Prova piacere all'idea del dolore, anche e soprattutto quando gli è inferto. Ha facoltà di rigenerazione superiori anche ad Alucard, visto che guarisce dopo essere stato crivellato di pallottole della Jackal, mentre Alucard, per riuscirci, deve assorbire tutto il sangue dei soldati massacrati. L'esercito di creature che Incognito utilizza per attaccare Londra sembra composto di ibridi vampiri-licantropi; la maggior parte di loro viene massacrata da Seras Victoria. Viene ucciso da Alucard dopo un duro combattimento. È doppiata in giapponese da Takumi Yamazaki e in italiano da Marco Balzarotti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Esseri umani non più vergini, che si trasformano in esseri simili a zombie dopo essere stati morsi da un vampiro.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Anime e manga