Personaggi de L'onore e il rispetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Da sinistra verso destra: Antonia (Beatrice Galati), Salvatore (Luca Bastoni), Tonio Fortebracci (Gabriel Garko) e Melina Bastianelli (Cosima Coppola).

Questa voce contiene un elenco di personaggi presenti nella serie televisiva italiana L'onore e il rispetto.

Famiglia Fortebracci[modifica | modifica wikitesto]

Antonio "Tonio" Fortebracci[modifica | modifica wikitesto]

Interpretato da Gabriel Garko (stagioni 1-5). Ragazzo siciliano di bell'aspetto, dopo la morte del padre inizia la sua carriera criminale compiendo furti o rapine. In breve tempo entra nelle grazie della mafia divenendone il tesoriere, ma dopo la strage di quasi tutta la sua famiglia si ribella all'organizzazione e, con l'aiuto di Tripolina, riesce a eliminare ad uno ad uno tutti i boss della cupola e i rispettivi figli. Successivamente dopo essere entrato in possesso dell'azienda Liguorum si ritira in Svizzera con la moglie Carmela, i figli e Ricky ma viene ferito dagli uomini di Ettore de Nicola. Finalmente dopo due anni di coma riesce a vendicare la moglie e fugge ai Caraibi con la sua famiglia. Durante la storia ha avuto diverse relazioni, le più importanti con Olga, Melina e Carmela, dalle quali ha avuto tre figli.

Santi Fortebracci[modifica | modifica wikitesto]

Interpretato da Giuseppe Zeno (stagioni 1-2). Fratello di Tonio, è un uomo energico e determinato, con una fede incrollabile nella giustizia. Le tragedie e le vicissitudini familiari lo hanno indotto a intraprendere la carriera di magistrato e a perseguire il crimine con passione e intransigenza. Così facendo, Santi trascura gli affetti, fino quasi a sacrificare la famiglia sull'altare dell'antimafia. Quando si accorge di aver perduto l'amore di Melina, decide di tornare sui suoi passi, ricongiungendosi con la famiglia, ma dopo essere scampato per due volte ad agguati mafiosi, viene ucciso assieme al nipote Nicolas, figlio neonato di Tonio, da Fortunato Di Venanzio. In seguito Tonio lo vendicherà uccidendo Saro Ferlito.

Melina Bastianelli in Fortebracci[modifica | modifica wikitesto]

Interpretata da Cosima Coppola (stagioni 1-3). Moglie di Santi e cognata di Tonio. Ragazza dolce, sensibile e riservata, è la figlia di Don Pippo O' Calabrese, responsabile della rovina della famiglia Fortebracci, e per questo viene disonorata da Tonio, che la mette incinta. In seguito si sposa con Santi, con il quale avrà un altro figlio. I due si scontrano spesso a causa del lavoro da magistrato del marito, che impedisce loro di passare del tempo insieme, e per un breve periodo si separano. Santi, dopo essersi ricongiunto con la moglie, viene però ucciso in un attentato mafioso. Dopo la sua morte, Melina si riappacifica con Tonio, che l'aveva salvata da un tentativo di stupro, e progetta di risposarsi con lui per il bene dei suoi due figli, ma anche Melina cadrà vittima della mafia, uccisa assieme al figlio Salvatore in un attentato dinamitardo ad opera di Giasone De Nicola.

Olga Miglio in Fortebracci[modifica | modifica wikitesto]

Interpretata da Serena Autieri (stagioni 1-2). Olga è una bionda indossatrice di Torino, grande amore di Tonio. La donna sembra però preferire il fratello minore Santi, ma in seguito lo lascia a causa delle continue pressioni della madre che la costringe a sposare Edoardo Sala, figlio di un ricco imprenditore torinese Saverio Sala . Si sposerà con Saverio è né diverrà vedova. Sposerà Tonio per non essere uccisa dalla mafia, e dal loro vero amore avrà un figlio, Nicolas. Olga morirà in un incidente d'auto causato dal mafioso Rodolfo Di Venanzio.

Ersilia Romeo in Fortebracci[modifica | modifica wikitesto]

Interpretata da Virna Lisi (stagione 1). Madre di Tonio e Santi, donna forte e progressista, dopo il suicidio del marito Pasquale impazzisce, sentendosi in colpa per la sua morte, e viene ricoverata in una clinica psichiatrica. Muore investita accidentalmente da un camion durante un tentativo di fuga. Nella quinta serie Tonio visita la tomba della madre e così facendo ricorda il codice segreto del suo conto in Svizzera. Nell'ultima puntata Tonio menziona i suoi genitori dicendo che da lassù crede siano fieri di lui.

Pasquale Fortebracci[modifica | modifica wikitesto]

Interpretato da Gerardo Amato (stagione 1). Padre di Tonio e Santi e marito di Ersilia. Onesto proprietario di un negozio di elettrodomestici di Torino, cade vittima di una truffa ordita dai boss Don Rosario Liberati e Don Pippo O' Calabrese e, minacciato dalla mafia, si impicca per proteggere la famiglia. Nell'ultima puntata Tonio menziona i suoi genitori dicendo che da lassù crede siano fieri di lui.

Antonia Fortebracci[modifica | modifica wikitesto]

Interpretata da Beatrice Galati (stagioni 1-5). È la prima figlia di Tonio, nata dalla relazione tra lui e Melina, ma viene cresciuta da Santi, poiché Tonio non vuole saperne di lei, in quanto nipote di Pippo O' Calabrese, l'uomo responsabile della morte del padre Pasquale. In seguito diverrà l'unica ragione di vita di Tonio, essendo l'unica superstite del massacro della famiglia Fortebracci, e il padre farà di tutto per tenerla al sicuro. Finalmente verrà riunita al padre nell'ultimo episodio della quinta stagione.

Salvatore Fortebracci[modifica | modifica wikitesto]

Interpretato da Luca Bastoni (stagioni 1-3). Figlio di Santi e Melina e fratello di Antonia, sembra avere molta stima dello zio Tonio; muore insieme alla madre in un attentato dinamitardo mafioso ad opera di Giasone De Nicola.

Nicolas e Jonathan Fortebracci[modifica | modifica wikitesto]

Sono i figli neonati di Tonio, il primo avuto con Olga e ucciso assieme a Santi in un attentato mafioso ad opera di Fortunato Di Venanzio, l'altro avuto da Carmela e spacciato inizialmente come il figlio del boss italo-americano Tom Di Maggio. Jonathan riuscirà dopo due anni a reincontrare il padre.

Cosche mafiose[modifica | modifica wikitesto]

Famiglia Rocca[modifica | modifica wikitesto]

  • Don Calogero Rocca, interpretato da Pino Caruso (stagione 1), potente boss mafioso che assolda Tonio con lo scopo di sostituirlo a Don Rosario. Ordinerà la morte del giudice Fortebracci facendo rapire anche la piccola Antonia e per questo verrà ucciso da Tonio.
  • Donna Rosangela Rocca, interpretata da Angela Molina (stagione 2), moglie del boss mafioso Don Calogero, dopo la sua morte medita vendetta nei confronti di Tonio e Santi Fortebracci. Segretamente innamorata di Fred Di Venanzio, Rosangela prende il comando della sua famiglia diventando un fattore importante per la Cupola mafiosa. Dopo la morte dei figli Assunta e Dario farà credere di collaborare con la polizia e per questo si fa uccidere dalle altre famiglie.
  • Assunta Rocca, interpretata da Elena Russo (stagione 2), figlia dei Rocca, odia suo padre per via dei traffici mafiosi. In ogni modo tenta di allontanare il fratello Dario dalle famiglie della cosca. Lo scontro con la madre la spinge ad avvicinarsi a Rodolfo Di Venanzio che punta alla distruzione della famiglia Rocca e di cui diverrà amante . Cade vittima dello stesso Rodolfo dopo che cerca di denunciarlo allo zio Fred.
  • Dario Rocca, interpretato da Sergio Arcuri (stagione 2), figlio dei Rocca, è un ragazzo ingenuo, appassionato di musica e dipendente dalla droga. È combattuto tra la sorella Assunta e la madre Rosangela. Muore a causa di un'overdose. In realtà il padre biologico del ragazzo è Don Fred Di Venanzio.

Famiglia Di Venanzio[modifica | modifica wikitesto]

  • Don Fred Di Venanzio, interpretato da Ben Gazzara (stagione 2), capo della cupola mafiosa. Zio dei Di Venanzio, è innamorato di Rosangela Rocca. Comincia a dare la caccia al nipote Rodolfo, divenuto una mina incontrollabile. Dopo che lo ha catturato, benedice il matrimonio tra Tonio e la nipote Carmela ma muore a causa della sua malattia.
  • Rodolfo Di Venanzio, interpretato da Vincent Spano (stagione 2), deciso a conquistare la poltrona principale nella cupola, tenta di ottenere il patrimonio della famiglia Rocca dividendo i figli da Donna Rosangela. È mandante dell'omicidio di Santi e Nicolas Fortebracci e proprio per questo entra in conflitto con la cupola che cerca in ogni modo di bloccarlo. Dopo aver provocato la morte di Dario e aver materialmente ucciso Assunta, viene catturato dallo zio Fred, ma si suicida gettandosi in mare da una rupe davanti agli occhi di Tonio Fortebracci.
  • Carmela Di Venanzio, interpretata da Laura Torrisi (stagioni 2-4), sorella di Fortunato e Rodolfo è una ragazza bella dolce e sincera. Si innamora di Tonio Fortebracci e vive con orrore la presenza del fratello Rodolfo che da quando lei aveva undici anni la stupra. La donna ottiene l'aiuto dello Zio che la libera del suo acerrimo nemico. Quando Tonio lo uccide, Carmela si ritiene tradita e lascia il Fortebracci (ormai divenuto il nuovo padrino). Alcuni mesi dopo, i due si rincontrano e cedono alla passione, proprio la mattina seguente il fratello della ragazza, Fortunato, viene trovato decapitato. Carmela sospettando di Tonio giura vendetta e fugge in America, dove fingendosi incinta di Tom Di Maggio, fa giurare al boss di uccidere Tonio. I due si riappacificheranno e si sposeranno. Incinta del secondogenito di pochi mesi di Tonio, morirà assieme alla zia Maria per mano dei sicari di Don Lino Li Causi.
  • Fortunato Di Venanzio, interpretato da Gabriele Rossi (stagioni 2-3), bellissimo fratello minore di Rodolfo e Carmela, è l'esecutore materiale dell'omicidio di Santi e Nicolas Fortebracci, tenta di uccidere Tonio che l'ha scoperto. Divenuto padrino, stuprera ed ucciderà la povera Venere De Nicola e per questo sarà decapitato dalla Tripolina.
  • Maria Di Venanzio, interpretata da Mariella Lo Sardo (stagioni 3-4), zia di Carmela che si occupa del bambino quando Carmela è stata ferita durante l'attentato tenutogli da Jennifer. Morirà con Carmela nell'ultima puntata della quarta serie, per mano dei sicari di Don Lino Li Causi.

Famiglia Mancuso[modifica | modifica wikitesto]

  • Don Gaetano "Tano" Mancuso, interpretato da Mario Cordova (stagione 3), capo della cupola dopo la morte di Don Fred Di Venanzio, è il padre di Fulvio, uno degli stupratori di Venere e per questo lui e la sua famiglia verranno segregata in casa e schiavizzati dalla Tripolina. Dopo la morte del figlio Fulvio impazzira e sterminata tutta la sua famiglia ed infine la Tripolina per poi uccidersi.
  • Donna Rosalia Mancuso, interpretata da Rosa Pianeta (stagione 3), è la moglie di Don Tano, ed alla morte del figlio Fulvio sarà costretta a fare da serva per conto della Tripolina. Viene uccisa dal marito alla fine della terza stagione.
  • Patrizio Mancuso, interpretato da Liborio Natali (stagione 3), figlio maggiore di Don Tano e di Rosalia, laureato in medicina, anche lui viene ucciso dal padre come il resto della famiglia.
  • Santina Mancuso, interpretata da Federica De Cola (stagione 3), unica figlia femmina di Don Tano e di Rosalia, promessa sposa di Ciccio Patrono. Viene uccisa dal padre alla fine della terza stagione.
  • Fulvio Mancuso, interpretato da Domenico Balsamo (stagione 3), figlio minore di Don Tano e di Rosalia, stupratore di Venere De Nicola , proprio per questo viene ucciso da Ettore De Nicola, il figlio della Tripolina il giorno del matrimonio della sorella nella terza stagione per vendicare la figlia.

Famiglia Ferlito[modifica | modifica wikitesto]

  • Don Saro Ferlito, detto U' Burattinaio, interpretato da Toni Bertorelli (stagione 3), anziano e potente boss mafioso in pensione; è colui che ha autorizzato l'omicidio di Santi e Nicolas Fortebracci e quando era ancora in attività, era al di sopra della cupola mafiosa. Viene utilizzato da Tonio per inserirsi al centro della Cupola italo-americana. Dopo essere diventato il nuovo Padrino in Sicilia, Tonio lo uccide vendicando il fratello e il figlio.
  • Billy Ferlito, interpretato da Carmelo R. Cannavò (stagione 3), nipote di Don Saro,piccolo trafficante di droga, viene ammazzato da Tonio davanti agli occhi dello zio.
  • Jennifer O'Neill, interpretata da Giulia Rebel (stagioni 3-4), è fidanzata di Billy Ferlito e amante del figlio di Tom Di Maggio. Incaricata da Di Maggio di uccidere Tonio, viene smascherata e comunica allo stesso che Fortebracci è diventato il nuovo Padrino. Ucciderà Tom Di Maggio per ordine di Lee e salverà Tonio. Morirà per mano di Carmela Di Venanzio che le sparerà.

Famiglia De Nicola[modifica | modifica wikitesto]

  • Concetta De Nicola, detta Tripolina, interpretata da Giuliana De Sio (stagione 3), da sempre compie bassa manovalanza per le famiglie mafiose. Alla morte della bella figlia Venere avvenuta per mano di Fortunato Di Venanzio , organizza la sua vendetta, supportata da Tonio e in parte da Francesca De Santis.Decapitera uno ad uno gli assassini di Venere ed alla fine segrega in casa la famiglia Mancuso. Muore per mano di Don Tano. Nella quinta serie Ettore la visita in cimitero, dicendo che lei e la sorella sono le uniche donne che abbia amato.
  • Ettore De Nicola, interpretato da Valerio Morigi (stagioni 3-5), figlio primogenito di Tripolina. Dopo la fuga dal carcere continua ad aumentare la sua influenza diventando padrino dopo la cattura di Tonio. Intraprende una relazione con Rosalinda ed inizierà una guerra con Tonio per il possesso della droga, ma viene ucciso da quest' ultimo per vendicare la sua famiglia.
  • Giasone De Nicola, interpretato da Giulio Forges Davanzati (stagione 3), figlio secondogenito di Tripolina ed assassino di Melina e Salvatore, viene ucciso dal fratello Paride per vendicare la morte di Erminia.
  • Paride De Nicola, interpretato da Federico Maria Galante (stagioni 3-4), figlio terzogenito di Tripolina. È il figlio buono della Tripolina. Dopo la strage della famiglia e della sua fidanzata Erminia diventa collaboratore di giustizia. Si innamorerà di Glen.
  • Erminia Mannino, interpretata da Viola Velasco (stagione 3), prostituta e fidanzata di Paride. Viene uccisa da Giasone.
  • Venere De Nicola, interpretata da Rosalinda Cannavò (stagione 3), unica figlia femmina di Tripolina è una ragazza dolce e sensibile all'oscuro delle attività criminali della sua famiglia. Viene stuprata e uccisa da Fortunato Di Venanzio e dai figli dei capocosca.
  • Patroclo De Nicola, interpretato da Christian Roberto (stagione 3), ultimo figlio di Tripolina. Viene dato in adozione dalla giudice De Santis.

Famiglia Salice[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincenzo Salice, interpretato da Ennio Coltorti (stagione 4), è il capostipite della famiglia Salice e fratello della Tripolina. Viene arrestato per aver messo incinta la figlia Andra.
  • Fania Salice, interpretata da Barbara De Rossi (stagione 4), è la moglie di Enzo e cognata della Tripolina. Aiuta la piccola Antonia Fortebracci a fuggire dalla prigionia.
  • Everaldo Salice, interpretato da Daniele Amendola (stagione 4), figlio maggiore dei coniugi Salice e cugino dei De Nicola. Rapisce Carmela Di Venanzio per ordine del cugino Ettore e viene per questo ucciso da Tonio.
  • Cesare Salice, interpretato da Gioacchino Cappelli (stagione 4), secondo figlio dei Salice. Rapisce Carmela Di Venanzio per ordine del cugino Ettore e viene per questo ucciso da Tonio.
  • Giuseppe "Peppe" Salice, interpretato da Nunzio Giuliano (stagione 4), figlio minore dei Salice. Aiuta la madre a far fuggire la sorella Andra e Antonia Fortebracci.
  • Andra Salice, interpretato da Maristella Burchietti (stagione 4), unica figlia femmina di Vincenzo e Fania che soffre di disabilità mentale Viene Violentata e Messa Incinta Dal Padre

Famiglia Di Maggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Tom Di Maggio, interpretato da Eric Roberts (stagioni 3-4), Padrino di New York e socio di Billy Ferlito nel traffico della droga, sposa Carmela Di Venanzio e le promette di vendicare la morte del fratello Fortunato uccidendo Tonio, ma nel tentativo di compiere ciò, viene mitragliato da Jennifer per ordine del figlio Lee.
  • Lee Di Maggio, interpretato da Cristopher Leoni (stagioni 3-4), figlio di Tom e amante di Jennifer, è innamorato di Carmela e intuisce che il suo è un inganno ai danni del padre. Odia il padre per aver sposato Carmela e ne ordina la morte, incaricando Jennifer di ucciderlo. Dopo la morte di Jennifer, uccisa da Carmela, quest'ultima gli impone di allearsi con lei e non mettersela contro. Lee però scopre che il figlio di Carmela non è di Tom, bensì di Tonio Fortebracci, e lo riferisce a Don Lino Li Causi che non gli crede, ormai invaghito perdutamente di Carmela. Dopo aver cercato di uccidere il piccolo Jonathan, Don Lino lo uccide proprio davanti a Carmela.

Famiglia Giordano[modifica | modifica wikitesto]

  • Dante Giordano, interpretato da Massimo Venturiello (stagione 4), capostipite della famiglia Giordano che vorrebbe prendere il posto di Tonio Fortebracci come padrino. Ha una relazione con Nelly. Intraprendere una guerra con Tonio ed ucciderà il figlio Michele insieme a Nelly e Daniele per la loro omosessualità . Verrà torturato e ucciso dalla moglie Maria Pia, per vendicare l'uccisione del figlio.
  • Maria Pia Giordano, interpretata da Lina Sastri (stagione 4), è la moglie di Dante. Il suo figlio preferito è Michele, e quando scopre che è stato ucciso per la sua omosessualità, stermina tutti i responsabili della sua morte, ovvero il marito Dante, l'altra figlia Vincenzina, Lamberto e Angelo Mirti.
  • Michele Giordano, interpretato da Thyago Alves (stagione 4), figlio maggiore dei Giordano, sempre dalla parte della mamma. Ha una relazione segreta con Daniele Mirti, fidanzato della sorella. Verrà ucciso proprio dal padre, insieme a Daniele e Nelly.
  • Vincenzina Giordano, interpretata da Anna Ferraioli (stagione 4), perfida figlia minore dei Giordano, sempre dalla parte del padre. È fidanzata con Daniele Mirti; ignora la relazione amorosa segreta che vi è fra Daniele e suo fratello Michele. Verrà uccisa dalla madre, quando quest'ultima scoprirà che è complice dell'omicidio di Michele.

Famiglia Scianna-Trapanese[modifica | modifica wikitesto]

  • Procuratore Egidio Trapanese, interpretato da Gilberto Idonea (stagione 2-5), procuratore di Sirenuse, principale antagonista di Giulio Donelli e Francesca De Santis, cerca in ogni modo di nascondere le responsabilità di Cosa Nostra negli omicidi che sconvolgono la cittadina. Da sempre servitore della cupola, continua a servire Tonio Fortebracci, quando diviene il nuovo Padrino, ma poi lo tradisce alleandosi con Ettore De Nicola e diventando il nuovo padrino. Viene infine colpito da un ictus e costretto alla sedia a rotelle per il resto della sua vita.
  • Rosalinda Scianna, interpretata da Giulia Petrungaro (stagione 5), nipote del procuratore Trapanese, bella e coraggiosa, rifiuta il matrimonio combinato con il conte Minniti impostogli dallo zio e si innamora di Ettore De Nicola, arrivando a lavorare per Cosa Nostra. Dopo la morte di Ettore manipola la mafia di New York per eliminare la contessa Minniti ma viene infine scoperta e presumibilmente uccisa.
  • Ida Trapanese in Scianna, interpretata da Lucia Sardo (stagione 5), acida ed esuberante sorella del procuratore Trapanese e madre di Rosalinda.
  • Giuseppe "Peppe" Scianna, interpretato da Alfredo Pea (stagione 5), padre di Rosalinda, succube della moglie Ida e del cognato Egidio.
  • Gabriella Scianna, interpretata da Ilaria Iannuzzi (stagione 5), ingenua sorella di Rosalinda, si fidanza con il conte Felice Minniti al posto di quest'ultima, ma il fidanzamento viene annullato quando i rapporti fra la contessa e Rosalinda si incrinano.

Famiglia Minniti[modifica | modifica wikitesto]

  • Contessa Adriana Minniti, interpretata da Lisa Gastoni (stagione 5), Dapprima in affari con il Procuratore Trapanese, il Cavaliere Amato, il Sindaco Lepore ed il Ministro Cusano nell'affare della raffineria, in seguito si alleerà con Ettore De Nicola e Rosalinda contro Trapanese, ma poi li tradirà causando involontariamente la morte di Ettore. Viene uccisa infine da Rosalinda e dagli uomini della mafia americana per vendicare la morte di Egidio Lo Pizzo e di De Nicola.
  • Conte Felice Minniti, interpretato da Alessandro Fella (stagione 5), nipote della contessa Minniti, promesso sposo di Rosalinda. Viene infine ucciso da Rosalinda e dagli uomini della mafia americana per vendicare Ettore ed Egidio Lo Pizzo

Famiglia Cusano[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Cusano, interpretato da Mattia Sbragia (stagione 5) E un politico italiano corrotto con contatti con il Vaticano e con la Criminalità organizzata e, non per niente, è conosciuto da molti boss siciliani. Cusano entra in affari con la Contessa Minniti, sua amica d'infanzia, e il procuratore Trapanese con la scusa dell' apertura di una raffineria per coprire i suoi loschi traffici . Infine Tonio Fortebracci lo convince a pentirsi . In seguito si suicida dopo l'assassinio della moglie e dopo aver messo al sicuro la figlia Giada.
  • Chantal Le Fleur in Cusano, interpretata da Bo Derek (stagione 5), moglie del ministro Cusano, avrà una breve relazione con Tonio. Scoperti i traffici del marito, essendo a conoscenza di troppe cose, viene fatta sbranare da un cane di proprietà del killer Osvaldo, per ordine del commissario Rocchi e di un'eccellenza in Vaticano.
  • Giada Cusano in Fortebracci, interpretata da Olga Shutieva (stagione 5), figlia problematica di Luigi e Chantal Cusano. Ribelle in tutto e tra le altre cose assume droga, bisognosa di attenzioni, fino a quando incontra il bel Tonio, con il quale fuggirà in Svizzera dopo essere stata internata a forza dai nemici del padre in una clinica psichiatrica. Infine si nasconde e sposa ai Caraibi con Tonio con il quale inizierà una nuova vita insieme ai figli, a Ricky, e persino a Maurice, il fidanzato di Antonia.

Altre famiglie e affiliati[modifica | modifica wikitesto]

  • Don Giuseppe Bastianelli, detto Pippo O' Calabrese, interpretato da Giancarlo Giannini (stagione 1), padre di Melina, un "ras" della mafia siciliana, è il principale responsabile della truffa ordita ai danni di Pasquale Fortebracci. Viene ucciso da Don Rosario simulando un suicidio.
  • Don Rosario Liberati, interpretato da Luigi Maria Burruano (stagioni 1-2), boss mafioso responsabile del fallimento del negozio della famiglia Fortebracci e del suicidio di Pasquale. Arrestato da Santi, decide di collaborare con la giustizia e viene per questo ucciso da Fortunato Di Venanzio.
  • Don Fabrizio Romeo, interpretato da Costantino Carrozza (stagioni 2-3), capo cosca insieme a Mancuso, Di Venanzio, Veneziani e Patrono. Si suicida dopo la morte del figlio.
  • Luca Romeo, interpretato da Alessandro D'Amore (stagione 3), figlio di Don Fabrizio e stupratore di Venere, viene ucciso da Ettore per vendicare la sorella.
  • Don Nunzio Patrono, interpretato da Mario Pupella (stagioni 2-3), è uno dei capo cosca insieme a Mancuso, Di Venanzio, Veneziani e Romeo. Viene ucciso insieme al figlio Ciccio da Tonio per vendicare la morte della sua famiglia.
  • Francesco "Ciccio" Patrono, interpretato da Matteo Liofredi (stagione 3), unico figlio di Don Nunzio è uno degli stupratori di Venere ed è il promesso sposo di Santina Mancuso, viene ucciso da Tonio assieme al padre per vendicare la morte della sua famiglia.
  • Don Luigi Veneziani, interpretato da Michele Gammino (stagione 3), è uno dei capo cosca insieme a Mancuso, Di Venanzio, Patrono e Romeo. Dopo aver ucciso per errore la giudice Francesca De Santis, è a sua volta ucciso da Tonio per vendicarla.
  • Vito Veneziani, interpretato da Vittorio Aparo (stagione 3), figlio di Don Luigi, stupratore di Venere. Viene ucciso e decapitato da Tonio.
  • Avvocato Vasile, interpretato da Sebastiano Lo Monaco (stagione 2), avvocato al servizio di Donna Rosangela, viene ucciso da Fortunato Di Venanzio.
  • Karim il libanese, interpretato da Antonio Campobasso (stagione 2), narcotrafficante in affari con Rodolfo Di Venanzio, viene ucciso in uno scontro a fuoco con la polizia.
  • Beniamino, interpretato da Paul Sorvino (stagione 2), guardia del corpo della famiglia Rocca, viene incaricato da Fred Di Venanzio di uccidere Donna Rosangela, la quale ha fatto credere di volersi costituire, omicidio che Beniamino compie a malincuore. Viene infine ucciso con l'inganno da Fortunato Di Venanzio.
  • Vituzzo, interpretato da Enzo Curcurù (stagione 2), scagnozzo di Rodolfo Di Venanzio, viene arrestato dopo un'operazione di polizia e decide di diventare collaboratore di giustizia, ma viene ucciso in carcere dalla sorella Mimì, per ordine della cupola.
  • Don Lino Li Causi, interpretato da Burt Young (stagione 4-5), è un boss mafioso italo-americano che si alleerà con Carmela Di Venanzio, ma dopo l'abbandono di quest'ultima ne ordina la morte, inviando dei sicari nella villa di Zurigo in cui soggiornano i Fortebracci. Nella quinta stagione si scopre che è stato ucciso da Ettore De Nicola per ordine di Trapanese, e gli è stata addossata la colpa per il presunto omicidio di Tonio e della sua famiglia, favorendo così la scalata dei due ai vertici della cupola di Sirenuse.
  • Don Salvo Lo Pizzo, interpretato da Giuseppe Cascella (stagione 4) e da Franco Graziosi (stagione 5), uno dei boss mafiosi americani più potenti . Alla morte del nipote Egidio si alleerà con Rosalinda per potersi vendicare , ma quando scoprirà che ad uccidere il nipote è stata lei ne ordinerà la morte.
  • Egidio Lo Pizzo, interpretato da Nitto Flores (stagioni 4-5), il nipote del boss americano Don Salvo, suo zio lo manderà in Italia per riprendersi la loro droga. Verrà infine ucciso da Rosalinda per poter incriminare nel delitto Felice Minniti.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

  • Michele "Mickey" Rapace , interpretato da Renato Marotta (stagione 1), uno dei migliori amici di Tonio, alla fine della prima stagione lo tradisce per conto del boss Don Rosario Liberati e uccide Nella, venendo a sua volta assassinato da Tonio.
  • Riccardo "Ricky" Milazzo, interpretato da Cristiano Pasca (stagioni 1-5), migliore amico di Tonio, a lui sempre fedele. Insieme a Tonio e Mickey inizia una vita di crimine ma sogna di diventare un cantante. Nella quarta serie continua ad aiutare Tonio ma viene torturato da Ettore de Nicola. Fugge in Svizzera con Antonia e Jonathan dopo l'attacco a villa Fortebracci ma dopo due anni, scopre che il vecchio amico è ancora vivo. Nella scena finale della serie ritrova Tonio che lo ringrazia per la sua amicizia e fedeltà.
  • Nella, interpretata da Manuela Arcuri (stagione 1), prostituta lesbica amica di Melina e alleata di Tonio, viene uccisa da Mickey perché sapeva troppo.
  • Padre Luigi, interpretato da Gianfranco Barra (stagione 1), sacerdote predecessore di padre Raffaele.
  • Giulia, interpretata da Tiziana Lodato (stagione 1), è una prostituta detta Sicilia Bella, amica di Tonio.
  • Giovanni "Nino" Vitale, interpretato da Antonio Giuliani (stagione 1), cugino di Ersilia Romeo, viene ucciso da Tonio per vendicare la morte dei genitori, essendo implicato nella truffa ordita ai danni del padre Pasquale.
  • Maria, interpretata da Silvia De Santis (stagione 1), compagna di cella e fidanzata di Nella.
  • Pina, interpretata da Guia Jelo (stagione 1), è la madre di Nella ed Assunta, continuamente molestata da suo marito.
  • Patrigno di Nella, interpretato da Gianni Parisi (stagione 1), è il patrigno di Nella, viene accoltellato ma non ucciso da Nella per difendersi da un tentativo di stupro.
  • Signora Miglio, interpretata da Lidia Biondi (stagione 1), madre di Olga, impone alla figlia di sposare Edoardo Sala.
  • Saverio Sala, interpretato da Stefano Davanzati (stagione 1), primo marito di Olga Miglio, muore assassinato dalla mafia.
  • Edoardo Sala, interpretato da Attilio Fontana (stagione 1), figlio di Saverio ed ex fidanzato di Olga.
  • Cesare Politi, interpretato da Giovanni Scifoni (stagione 1), è il compagno di Santi nei tempi in cui facevano i militari.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

  • Padre Raffaele, interpretato da Davide Lorino (stagioni 2-5), è il nuovo sacerdote, successore di don Luigi e caro amico di Tonio. Aiuterà quest'ultimo a ricongiungersi con la sua famiglia.
  • Klaus Thorter, interpretato da Tobias Hoesl (stagione 2), è il banchiere fidanzato di Olga Miglio dopo la presunta morte di Tonio, muore in un incidente stradale con Olga.
  • Alma Vinci, interpretato da Valeria Milillo (stagione 2), giornalista alleata di Santi Fortebracci, viene uccisa assieme a quest'ultimo da Fortunato Di Venanzio.
  • Emilio Fidemi, interpretato da Giampiero Cicciò (stagione 2), è un medico omosessuale, costretto a sposare Carmela e poi ucciso da Rodolfo Di Venanzio per aver tentato di avvelenarlo.
  • Manlio Vascello, interpretato da Gabriele Greco (stagione 2), è un lontano cugino di Melina, viene ucciso a pugni da Tonio dopo aver tentato di stuprare la donna.
  • Mimì, interpretata da Valentina Persia (stagione 2), è una prostituta e sorella di Vituzzo, ospita il clan di Rodolfo Di Venanzio nel suo bordello.
  • Zia Rosa, interpretata da Nellina Laganà (stagione 2), zia di Melina.

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

  • Everaldo De Nisi, interpretato da Ray Lovelock (stagione 3), è un barone proprietario della "Liguorum", dopo aver stretto un accordo con Tonio viene ucciso dalla nipote Angelica.
  • Fabiola De Nisi, interpretata da Martina Pinto (stagione 3), è la figlia del Barone, innamorata perdutamente di Tonio viene uccisa dalla cugina Angelica per gelosia che ne simula il suicidio.
  • Angelica De Nisi in Fortebracci, interpretata da Lydia Giordano (stagione 3), seconda moglie di Tonio che ha costretto a sposarla; si tratta di una pazza psicopatica brutta e cattiva, responsabile degli omicidi del barone De Nisi e sua figlia Fabiola. Dopo l'ennesimo ricatto viene uccisa proprio dal neo marito.

Quarta stagione[modifica | modifica wikitesto]

  • Michael O'Kiff , interpretato da Stefano Dionisi (stagione 4), è l'angelo custode di Antonia Fortebracci e in seguito amico di Tonio. Muore in seguito ad una malattia terminale che lo affliggeva da tempo.
  • Elisa Bertolaso, interpretata da Raffaella D'Avella (stagioni 4-5), è la madre di Daria.
  • Antonia Bertolaso, interpretata da Viola Lucarelli (stagioni 4-5), è la figlia sordomuta di Daria.
  • Nelly, interpretata da Nathalie Rapti Gomez (stagione 4), è una killer che inizialmente compie commissioni affidatele da Dante Giordano, essendone l'amante. Avrà anche una relazione con Tonio. Verrà uccisa da Dante, insieme al figlio Michele e a Daniele Mirti per aver assistito alla loro morte.
  • Daniele Mirti, interpretato da Luca Loi (stagione 4), è fidanzato con la figlia di Dante Giordano, ma all'insaputa di tutti ha una relazione con Michele Giordano. Verrà ucciso dal padre Lamberto per la sua omosessualità.
  • Lamberto Mirti, interpretato da Massimo De Rossi (stagione 4), è il padre di Daniele e grande amico di Dante. Morirà per mano di Maria Pia Giordano, in quanto complice dell'omicidio di Michele.
  • Angelo Mirti ( stagione 4) figlio illegittimo di Lamberto. È un killer al soldo della mafia e morirà per mano di Maria Pia Giordano in quanto complice dell'omicidio di Michele.
  • Leonardi, interpretato da Giorgio Caputo (stagione 4), è un avvocato e alleato di Tonio.
  • Glen, interpretata da Rebecca Hughes (stagione 4), è la fidanzata di Paride De Nicola.
  • Vanni, interpretato da Emanuele Bosi (stagione 4), è il compagno di cella di Ettore De Nicola.

Quinta stagione[modifica | modifica wikitesto]

  • Robertino De Marchis, interpretato da David Sebasti (stagione 5), spietato capo della Banda della Magliana, viene catturato dagli uomini di Jean Vigò mentre sta torturando Tonio e viene dato in pasto al coccodrillo di sua proprietà.
  • Michela Maccaluso, interpretata da Delia Duran (stagione 5), giovane vedova che ospita Tonio nella sua masseria di campagna; ha un figlio di nome Adelchi. Oppressa dal violento cognato, che ha ucciso il marito e che vorrebbe le sue terre, aiuta Tonio a scoprire la sua identità. Viene però uccisa da due sicari di Ettore De Nicola, mandati a uccidere Fortebracci, facendo da scudo a quest'ultimo.
  • Immacolata Maccaluso , detta Nonna Eroina, interpretata da Aurora Quattrocchi (stagione 5), nonna di Michela coinvolta del business della droga che lavora per conto di Ettore De Nicola , ospita Tonio in casa sua dopo l'assassinio della nipote. Diventerà ricca grazie a una donazione di Tonio decidendo così di abbandonare la vita criminale.
  • Suor Lucia, interpretata da Sara D'Amario (stagione 5), superiora del Convento di Santa Rosalia, amante di Ettore De Nicola e, involontariamente, sua complice nel traffico della droga con i boss americani. Scoperti i loschi traffici dell'amato ed abbandonata da quest' ultimo per Rosalinda, si intrufola di nascosto nella festa organizzata dalla contessa Minniti vestita da sposa con l'intento di uccidere De Nicola, ma si pente dei peccati commessi e si toglie la vita davanti agli increduli ospiti.
  • Emanuela, interpretata da Michelle Carpente (stagione 5), è una delle amanti di Ettore De Nicola, sua complice nel traffico della droga con i boss americani.
  • Salvo Maccaluso, interpretato da Giacomo Valenti (stagione 5), violento cognato di Michela, ucciso e fatto sparire da Tonio.
  • Piera Maccaluso; interpretata da Loredana Marino (stagione 5), moglie di Salvo e cognata di Michela.
  • Salvatore Dagò, interpretato da Mimmo Mignemi (stagione 5), è l'uomo che tiene nascosto Tonio Fortebracci per due anni, non avendo il fegato per ucciderlo, come invece avrebbe voluto Ettore De Nicola. Arrestato dalla polizia, sceglie di diventare collaboratore di giustizia, ma durante il trasferimento in una località sicura, viene ucciso da Ettore De Nicola assieme ai due poliziotti della scorta.
  • Assunta Dagò, interpretata da Simona Malato (stagione 5), moglie di Salvatore, fugge con i figli dopo aver consegnato il marito ad Ettore De Nicola.
  • Elvira Maino, interpretata da Camilla Ferranti (stagione 5), moglie di Nicola.
  • Jean Vigò, interpretato da Marco Vernile (stagione 5), è il capo della banda dei marsigliesi, fa rapire Tonio ma poi ne diviene un importante alleato.
  • Dupont, interpretato da Urs Remond (stagione 5), è il banchiere a Lugano in Svizzera. Diventerà in seguito nemico di Tonio una volta scoperta la sua vera identità.
  • Maurice Dupont, interpretato da Riccardo Maria Manera (stagione 5), è il figlio del banchiere di Lugano che si innamora di Antonia Fortebracci e che la aiuterà a mettersi in contatto col padre Tonio, creduto morto dalla figlia stessa. Resterà a vivere con Antonia e la sua famiglia ai Caraibi.
  • Bruna, interpretata da Stefania Bivone (stagione 5), è la nipote di Nonna Eroina che darà importantissime informazioni a Tonio riguardo al rapimento di Giada e alla scarcerazione di Ettore De Nicola.
  • Adelchi Maccaluso, interpretato da Cristian Garipoli (stagione 5), è il figlio di Michela, rimasto orfano. Grazie ai soldi donati da Tonio potrà almeno avere una vita agiata.
  • Giosuè Sibilla, interpretato da Francesco Guzzo (stagione 5), è uno dei due fratelli che vengono incaricati dalla contessa Adriana Minniti di uccidere Ettore De Nicola. Verrà sgozzato assieme al fratello da De Nicola stesso. È soprannominato il Ragioniere.
  • Furio Sibilla, interpretato da Gianfranco Amato (stagione 5), è il fratello di Giosuè Sibilla che verrà ucciso da De Nicola. È soprannominato il Pazzo.
  • Sofia Musacca in Lo Pizzo, interpretata da Carlotta Maggiorana (stagione 5), è la moglie di Egidio Lo Pizzo, rimasta vedova in seguito alla morte di quest'ultimo. Sarà lei a smascherare Rosalinda, assassina del marito.
  • Suzie, interpretata da Lucrezia Fiaschetti (stagione 5), è la compagna di scuola di Antonia a Lugano.
  • Cesare, detto Er Bamboletta, interpretato da Federico Tolardo (stagione 5), è un ragazzo che, assieme alla sua banda romana capitanata da Orango, oltre ad uccidere Robertino De Marchis, viene incaricato da Jean Vigò di catturare Tonio. Verrà assassinato da Tonio stesso.
  • Orango, interpretato da Renato Zappalà (stagione 5), è il capo di una banda romana cui Jean Vigò affiderà il compito di rapire Tonio Fortebracci.
  • Osvaldo, interpretato da Tullio Sorrentino (stagione 5), è uno spietato killer di Ostia assoldato dal commissario Rocchi e dai poteri forti del Vaticano; per mano sua muoiono Chantal Cusano, sbranata dal suo cane, e Daria Bertolaso, la cui morte viene fatta passare per un suicidio. Sulle tracce di Tonio e Giada, rifugiatisi nei Caraibi, tenta invano di intercettare una chiamata fra il banchiere Dupont ed il figlio per capire dove si trovino i Fortebracci, ponendo così fine alla loro caccia.

Forze dell'ordine[modifica | modifica wikitesto]

  • Giulio Donelli, interpretato da Federico Scribani Rossi (stagioni 1-4), è il procuratore torinese che conduce le indagini contro la mafia dalla prima serie. Costituisce il pool antimafia a Torino e viene subito affiancato da Santi Fortebracci e dopo la sua morte i suoi alleati sono Francesca De Santis e Renè Rolla.
  • Francesca De Santis, interpretata da Alessandra Martines (stagioni 2-3), arriva da Torino a sostituire Santi Fortebracci e conta sull'appoggio del fratello dell'ex giudice, Tonio Fortebracci. Il nuovo procuratore di Sirenuse si impone immediatamente e porta una ventata di speranza e di cambiamento in procuro, questo sarà motivo di scontro con il Procuratore capo Trapanese. Francesca riesce a far arrestare dei pericolosi narcotrafficanti libanesi e diversi uomini dei Di Venanzio, bloccando così un grosso carico di droga e scoprendo che i responsabili della morte di Santi e Nicolas Fortebracci sono Fortunato e Rodolfo Di Venanzio. Quando Tonio viene ferito, la De Santis fa nascondere la famiglia dell'uomo e lo convince a diventare collaboratore di giustizia. Riesce anche a far luce sull'omicidio della figlia della Tripolina, Venere De Nicola e sulla morte dei figli dei capi-cosca. La sua condanna a morte è segnata e nonostante Tonio riesca a salvarla inizialmente, fa da scudo umano all'uomo che non ha mai smesso di amare, morendo fra le sue braccia.
  • Renè Rolla, interpretato da Francesco Testi (stagioni 3-4), ex marito di Francesca De Santis, arriva in Sicilia in aiuto del magistrato. L'uomo comprende subito che Francesca non è più lucida ed è innamorata di Fortebracci. Sarà lui a prendere il posto dei defunti Santi Fortebracci e Francesca De Santis nella lotta contro la mafia. La sua ossessione è riuscire a catturare Tonio che considera responsabile della morte della moglie. Morirà mitragliato da Ettore De Nicola.
  • Daria Bertolaso, interpretata da Daria Baykalova (stagioni 4-5), è un avvocato che dopo vari battibecchi si alleerà con il commissario Renè Rolla ed avrà una relazione proprio con quest'ultimo. In seguito alla morte di Renè, collaborerà con Tonio per fermare l'ira omicida di Ettore De Nicola. Nella quinta stagione diventa ispettore capo e si innamora del sostituto procuratore Nicola Maino. Donna eccezionale, buona, gentile e paziente con la figlia. Viene uccisa nell'ultimo episodio dal killer Osvaldo.
  • Silvio Rocchi, interpretato da Toni Garrani (stagione 5), commissario di Sirenuse e collega di Daria, si scopre essere in realtà una talpa al servizio dei poteri forti.
  • Commissario Cantavalle, interpretato da Manfredi Aliquò (stagioni 1-2), fidato collega di Santi Fortebracci, viene ucciso su un treno da Fortunato Di Venanzio mentre scorta il corrotto commissario Maffei, anch'egli ucciso.
  • Francesco De Rosa, interpretato da Nunzio Bertolami (stagioni 2-5), lavora nella procura di Sirenuse prima per la giudice De Santis, poi per il commissario Rolla ed infine per Daria Bertolaso, che lo incarica di trovare delle carte che possano incriminare il procuratore Trapanese di collusione con la Mafia, ma proprio mentre sta per consegnarle un importante documento, muore investito da una macchina, e la sua borsa viene rubata da un sicario di Ettore De Nicola.
  • Savino, interpretato da Salvatore Lazzaro (stagione 4), è il giudice che si occupa del processo di Tonio Fortebracci.
  • Nicola Maino, interpretato da Bruno Eyron (stagione 5), nuovo sostituto procuratore, incorruttibile, lascia la moglie Elvira per sposare Daria. Una volta scoperto che la moglie è incinta, viene fatto trasferire dalla sconvolta Daria. Tuttavia dopo la morte di Daria, decide di annullare il trasferimento per provare la colpevolezza del commissario Rocchi.
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione