Perognathus longimembris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Perognathus longimembris
Pacific pocket mouse.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Glires
Ordine Rodentia
Sottordine Castorimorpha
Famiglia Heteromyidae
Sottofamiglia Perognathinae
Genere Perognathus
Specie P. longimembris
Nomenclatura binomiale
Perognathus longimembris
(Coues, 1875)
Nomi comuni

little pocket mouse

Perognathus longimembris (Coues, 1875), noto in inglese con il nome comune di little pocket mouse ("topo dalle tasche minore"), è una specie di roditore della famiglia degli Eteromiidi.

È presente negli Stati Uniti sud-occidentali e negli stati del Messico che si affacciano sul Golfo di California.

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

È un animale notturno, con un'attività più intensa nelle prime due ore dopo il tramonto e poi sporadica per il resto della notte. È attivo tra aprile e novembre, mentre entra in letargo durante l'inverno. Il picco nella popolazione è raggiunto tra giugno e luglio.[2]

Si ciba di semi, piante e piccoli invertebrati, che trasporta nella tana custodendoli nelle guance.[2]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il topo dalle tasche minore è un roditore terricolo che vive in aree aride e semiaride erbose.[2]

Il topo dalle tasche minore è diffuso in California, Nevada, Arizona, Utah e nelle regioni meridionali dell'Oregon e dell'Idaho, negli Stati Uniti, e nella penisola di Bassa California e in alcune aree costiere dello stato di Sonora, in Messico.[1]

Il suo stato di conservazione non desta pericolo.[1]

Cavia in esperimenti scientifici[modifica | modifica wikitesto]

Poiché il topo dalle tasche minore è facile da mantenere in isolamento in quanto non richiede non richiede acqua potabile per alcuni giorni, ha una buona resistenza agli stress ambientali ed è una specie ben studiata, è stato utilizzato come cavia in alcuni esperimenti nello spazio. Cinque esemplari furono trasportati nello spazio nella missione Apollo 17 nel dicembre del 1972 per valutare gli effetti dei raggi cosmici sul cervello e sulla retina dei mammiferi.[3]

Altri sei esemplari furono impiegati in un secondo esperimento a bordo dello Skylab 3 nel 1973, volto a valutare gli effetti della microgravità. Tuttavia, morirono dopo 30 ore dal lancio, a causa di un guasto al sistema elettrico.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c F. Cassola, 2016.
  2. ^ a b c M. J. O'Farrell, 1974.
  3. ^ (EN) Webb Haymaker, Bonne C. Look, Eugene V. Benton e Richard C. Simmonds, The Apollo 17 Pocket Mouse Experiment (BIOCORE), in R. S. Johnston, L. F. Dietlein e C. A. Berry (a cura di), SP-368 Biomedical Results of Apollo, NASA, 1º gennaio 1975. URL consultato il 1º maggio 2020.
  4. ^ (EN) G. Borkowski, W. Wilfinger e P. Lane, Laboratory Animals in Space, in Animal Welfare Information Center Newsletter, vol. 6, n. 2-4, inverno 1995/1996 (archiviato dall'url originale il 6 dicembre 2007).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh98005544
Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi