Permutation City

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Permutation City
Titolo originalePermutation City
AutoreGreg Egan
1ª ed. originale1994
1ª ed. italiana1998
Genereromanzo
Sottogenerefantascienza hard
Lingua originale inglese

Permutation City è un romanzo di fantascienza di Greg Egan del 1994, vincitore del premio John Wood Campbell Memorial nel 1995 e candidato al premio Philip K. Dick nello stesso anno.

Esplora numerosi concetti, tra i quali l'ontologia quantica, attraverso vari aspetti di vita artificiale e realtà simulata. Alcune sezioni della storia sono state adattate dal racconto di Egan del 1992 Dust che trattava di molti di questi temi filosofici.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel ventunesimo secolo la tecnologia offre la possibilità di scansionare il cervello e di simularlo sui computer, permettendo alla Copia di vivere all'interno di una realtà virtuale.

Influenza culturale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 il romanzo è stato citato nell'articolo Universi Paralleli di Max Tegmark pubblicato sul numero di giugno di Le Scienze (numero di maggio per la versione inglese Scientific American[2][3]).

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo è stato pubblicato in Italia nel 1998 da Shake edizioni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]