Percy Walsingham

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Percy Walsingham
Genoa Cricket and Football Club 1914-15.jpg
Walsingham (in basso, primo da destra) al Genoa nel 1914
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Carriera
Squadre di club1
19?? Millwall ? (?)
19?? Clapton Orient ? (?)
19?? Chelmsford City ? (?)
19?? Walthamsford ? (?)
1912-1916 Genoa 29+ (26)[1]
1916-1919 Bologna 0 (0)
1919 Genoa[2] 0 (0)
1920-1921 Genoa 8 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Percy Grahame Walsingham (Londra, 1888 – ...) è stato un calciatore inglese, di ruolo di attaccante. Per la sua somiglianza con l'attore Ferdinand Guillaume, era soprannominato Polidor, che era per l'appunto il suo nome d'arte[3].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Londra, nel suburbio di New Southgate, nei primi anni della sua carriera militò in diversi club inglesi.

Iniziò al Millwall ed in seguito militò anche nel Clapton Orient, nel Chelmsford City F.C. e nel Walthamsford.

Arrivò in Italia nel 1912 nelle file del Genoa. Poiché nel calcio italiano, all'epoca, vigeva un rigoroso dilettantismo ed essendo Walsingham un giocatore semi-professionista, per mascherare il suo status gli venne trovato un impiego presso la società carbonifera Maresca.[4]

Walsingham esordisce in rossoblu il 3 novembre 1912 nella vittoria esterna per tre a due contro l'Inter.

Dopo due secondi posti consecutivi nel 1912-1913 e 1913-1914, fu tra i protagonisti dello scudetto genoano del 1915, campionato interrotto a causa della guerra ed assegnato solo al termine del conflitto.[5]

Durante il conflitto giocò nella Coppa Federale sempre tra le file del Genoa e vestì la maglia del Bologna per una serie di amichevoli[6], tra cui la Coppa Emilia, terminata, a seguito di uno spareggio contro il Modena, al secondo posto.[7]

Il 13 aprile 1919 disputò con la casacca del Genoa un'amichevole contro l'Inter.[2]

Ritornò in seguito in Liguria, e tornò a giocare ufficialmente nel Genoa nel 1920, richiamato da mister Garbutt dove terminò la sua carriera nel 1921.

Il Genoa, nel dicembre 2008, ha messo in vendita nel suo negozio ufficiale la riproduzione della maglia da gioco del campione inglese[8].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Genoa: 1914-1915

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 39+ (29) se si considera la Coppa Federale 1915-1916.
  2. ^ a b Stagione 1918/19 Storiainter.com
  3. ^ Padovano, p.79.
  4. ^ Nel 1912 vengono acquistati Grant, Walsingham, Smith e Mitchell Archiviato il 4 settembre 2010 in Internet Archive. Tuttomercatoweb.com
  5. ^ Il campionato 1914-15 viene sospeso per l'entrata in guerra dell'Italia Archiviato il 6 ottobre 2013 in Internet Archive. Tuttomercatoweb.com
  6. ^ Gli stranieri del Bologna 1ª parte Federossoblu.com
  7. ^ Il primo decennio 1910-1919[collegamento interrotto] Figc-dilettanti-er.it
  8. ^ Walsingham Archiviato il 3 settembre 2014 in Internet Archive. Spensley.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, Genova, De Ferrari, 2008, ISBN 978-88-6405-011-9.
  • Aldo Padovano, Accadde domani... un anno con il Genoa, Genova, De Ferrari, 2005, ISBN 88-7172-689-8.