Pepatelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
pepatelli
Pepatelli.jpg
Pepatelli
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneAbruzzo
Zona di produzioneTeramo
Dettagli
Categoriadolce
RiconoscimentoP.A.T.
Settorebiscotti freschi e prodotti della panetteria e della biscotteria
Ingredienti principali
  • farina
  • miele
  • mandorle
  • scorza d'arancio
  • pepe
Varianti"mbepetielle" molisani

I pepatelli (in dialetto teramano pappatill) sono così chiamati per la presenza di pepe nell'impasto. [1][2]

Appartengono alla tradizione dei dolci natalizi tipici della città e della provincia di Teramo, ma sono diffusi anche in altre località del meridione.

Gli ingredienti per la loro preparazione sono: il miele, le mandorle, la buccia grattugiata delle arance, la farina (farina integrale oppure tritello), pepe. Alcune ricette prevedono anche la presenza del cacao.

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Scaldare il miele a fuoco lento ed unirvi le mandorle tritate, la scorza di arancia grattugiata ed il pepe. Dopo aver amalgamato questi ingredienti, versarli su un piano di lavoro dove è già predisposta la farina a fontana. Impastare il tutto e formare dei filoncini non molto grandi, indicativamente: dieci centimetri in lunghezza e due centimetri in altezza.

Cuocere al forno, regolando una temperatura moderatamente calda, fino a doratura.
Dopo aver sfornato i filoncini tagliarli, ancora caldi, a fette sottili ed attendere che si raffreddino prima di riporli oppure ripassarli per pochissimi minuti nel forno caldo, ma spento.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ricetta Pepatelli, su Le ricette di Piattoforte. URL consultato il December 28, 2016.
  2. ^ Pepatelli, su FoodInItaly. URL consultato il December 28, 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]