People's Revolutionary Government

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grenada
Grenada – BandieraGrenada - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Grenada in its region.svg
Dati amministrativi
Nome ufficiale(EN) People's Revolutionary Government
Lingue parlateinglese
InnoHail Grenada
CapitaleSaint George's
Politica
Forma di governo
ReginaElisabetta II
Governatore generale: Paul Scoon
Primo ministro
Nascita13 marzo 1979 con Elisabetta II
CausaColpo di Stato incruento e proclamazione del governo rivoluzionario
Fine25 ottobre 1983 con Elisabetta II
CausaOperazione Urgent Fury e creazione del governo provvisorio
Territorio e popolazione
Economia
ValutaDollaro dei Caraibi Orientali
Gj-map.gif
Evoluzione storica
Preceduto daGrenada Grenada
Succeduto daGrenada Grenada

Il People's Revolutionary Government (abbreviato in PRG) fu il governo socialista proclamato dal New Jewel Movement di Maurice Bishop a Grenada il 13 marzo 1979[1] dopo aver rovesciato il governo autoritario del primo ministro Eric Gairy con una rivoluzione incruenta[2].

Il nuovo primo ministro Maurice Bishop intraprese un programma di riforme per ricostruire l'economia disastrata dal governo di Eric Gairy, ma a causa dei suoi principi socialisti e degli aiuti ricevuti da Cuba, il governo rivoluzionario si attirò l'opposizione delle nazioni occidentali.[3]

Nel 1983 scoppiò un conflitto interno alle fazioni del partito, culminato con l'esecuzione di Bishop da parte di Bernard Coard, la fine del governo rivoluzionario[4] e l'ascesa al potere del generale Hudson Austin, che instaurò un regime militare nel Paese.

In seguito all'invasione di Grenada del 25 ottobre 1983 da parte degli Stati Uniti d'America del presidente Ronald Reagan, il neocostituto regime militare di Austin cadde e venne successivamente instaurato un governo provvisorio[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Atlante storico Garzanti. Cronologia della storia universale, Nuova edizione ampliata e aggiornata: ottobre 1994, Milano, Garzanti Editore, 1994 [1966], p. 659, ISBN 88-11-50463-5, SBN IT\ICCU\RMS\2731704.
    «Grenada: Marzo 1979 Un colpo di Stato guidato da M. BISHOP instaura un governo filocubano (Movimento unito per il benessere sociale, l'educazione e la liberazione «JEWEL»). Ottobre 1983: Intervento militare USA e insediamento di un governo provvisorio (novembre)».
  2. ^ (EN) Eric V.B. Britter, Grenada - Independence, su britannica.com. URL consultato il 26 marzo 2020.
    «On March 13, 1979, while Gairy was out of the country, the NJM staged a bloodless coup, proclaimed a People’s Revolutionary Government (PRG), and named their leader, Maurice Bishop, as prime minister.».
  3. ^ (EN) Eric V.B. Britter, Grenada - Independence, su britannica.com. URL consultato il 4 dicembre 2020.
    «The new government faced opposition from Western nations because of its socialist principles and the substantial aid it had begun receiving from Cuba, but it embarked on a program to rebuild the economy, which had been left in disarray by Gairy.».
  4. ^ (EN) Eric V.B. Britter, Grenada - Independence, su britannica.com. URL consultato il 26 marzo 2020.
    «The PRG administration was ended in October 1983 by a military coup, during which Bishop was killed.».

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Atlante storico Garzanti. Cronologia della storia universale, Nuova edizione ampliata e aggiornata: ottobre 1994, Milano, Garzanti Editore, 1994 [1966], ISBN 88-11-50463-5, SBN IT\ICCU\RMS\2731704.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]