Pentimento (film 1984)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pentimento
Avtandil Makharadze in una scena del film
Avtandil Makharadze in una scena del film
Titolo originale Pokayaniye / Monanieba
Lingua originale Georgiano e russo
Paese di produzione Unione Sovietica
Anno 1984
Durata 153 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, grottesco
Regia Tengiz Abuladze
Sceneggiatura Tengiz Abuladze, Nana Janelidze e Rezo Kveselava
Fotografia Mikhail Agranovich
Montaggio Guliko Omadze
Musiche Nana Dzhanelidze
Interpreti e personaggi
Premi

Pentimento (Pokayaniye in russo, Monanieba in georgiano) è un film del 1984 diretto da Tengiz Abuladze, vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria al 40º Festival di Cannes.[1]

Realizzato nel 1984, il film venne distribuito solo a partire dalla fine del 1986, grazie alla glasnost' di Michail Gorbačëv che lo fece circolare[2]: partecipò quindi a diverse edizioni di Festival internazionali del 1987 e addirittura dell'88.

Al successo di critica internazionale il film aggiunse anche uno dei più importanti riconoscimenti artistici sovietici, il Premio Lenin.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una donna viene processata, rea di aver dissotterato per tre volte la salma di Varlam Aravidze, acclamato borgomastro di una città georgiana. Durante il processo, la donna racconta il motivo che l'ha spinta a tale azione: il despotismo attuato da Varlam nei confronti di molti cittadini e in particolare della sua famiglia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Awards 1987, festival-cannes.fr. URL consultato il 25 giugno 2011.
  2. ^ M. Morandini, Il Morandini 2003 - Dizionario dei film, Zanichelli, Bologna ottobre 2002, p. 1006

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema