Pentimento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Pentimento (disambigua).

Il pentimento (dal latino poenitentia)[1] è uno stato d'animo di dolore, rammarico e rimorso rispetto a un atto compiuto o pensato precedentemente[2]. È un concetto che può riferirsi a vari ambiti (morale, religioso, giuridico, ecc.); nell'ambito psicoanalitico, Sigmund Freud in Totem e tabù ha evidenziato il collegamento dell'idea di pentimento con i concetti di colpevolezza e di desiderio di espiazione[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Max Scheler, Arrepentimiento y nuevo nacimiento (Pentimento e nuova nascita), Madrid, Ediciones Encuentro, 2007, OCLC 433653241.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]